La missione Psyche verrà lanciata il 12 ottobre

Quando la navicella spaziale a energia solare Psyche raggiungerà il suo obiettivo nel 2029, ci trasmetterà le prime immagini di un asteroide ricco di metalli. Questo asteroide è così riflettente che gli scienziati planetari pensano che possa essere il nucleo di un protopianeta. Lo studio di 16 Psyche dovrebbe permettere ai ricercatori di ottenere informazioni su come i pianeti come la Terra si sono formati agli albori del sistema solare

0
235
La missione Psyche pronta per il lancio il 5 ottobre
La missione Psyche pronta per il lancio il 5 ottobre

Non è più il 5 ottobre ma è stata spostata di una settimana la data di lancio prevista per il lancio della navicella spaziale Psyche che decollerà a bordo di un razzo Falcon Heavy di SpaceX che la lancerà alla volta di un asteroide chiamato 16 Psyche che interessa moltissimo astronomi, astrofisici e alcune aziende che intendono fare del mining spaziale il loro futuro core business.

Quando la navicella spaziale a energia solare Psyche raggiungerà il suo obiettivo nel 2029, ci trasmetterà le prime immagini di un asteroide ricco di metalli. Questo asteroide è così riflettente che gli scienziati planetari pensano che possa essere il nucleo di un protopianeta, cioè un corpo celeste che aveva le potenzialità per diventare un pianeta ma che non ce l’ha fatta. Lo studio di 16 Psyche dovrebbe permettere ai ricercatori di ottenere informazioni su come i pianeti come la Terra si sono formati agli albori del sistema solare.

Cos’è Psiche?

È il nome della navicella spaziale e deriva da 16 Psyche, il nome dell’asteroide. “Abbiamo chiamato la missione Psiche in modo che nessuno dimentichi quello che stiamo facendo“, ha detto Lori Glaze, direttrice della Divisione Scienze Planetarie al quartier generale della NASA a Washington.

L’asteroide a forma di patata, che misura 280 chilometri nel suo punto più largo, è uno dei nove asteroidi conosciuti che sembra essere costituito in gran parte da metallo. Lo sappiamo perché è straordinariamente riflettente. Èstato il sedicesimo asteroide ad essere scoperto, nel lontano 1862.

Dov’è Psiche?

In un telescopio da cortile, 16 Psiche è minuscolo. Anche nel telescopio spaziale Hubble copre solo un paio di pixel. Orbita attorno al Sole in un percorso ellittico e si trova sempre tra 378 milioni di chilometri e 497 milioni di chilometri dalla nostra stella, nella fascia degli asteroidi tra Marte e Giove. È circa tre volte più lontano dal Sole di quanto lo sia la Terra.



Il viaggio della navicella spaziale verso l’asteroide durerà sei anni e coprirà circa 3,6 miliardi di chilometri perché non può viaggiare in linea retta. sarà un viaggio con un traiettoria complessa, durante il quale verrà effettuato un sorvolo di Marte nel maggio 2026 per sfruttare l’effetto fionda per accelerarlo:

Il lancio della missione Psiche era previsto alle 10:38 EDT di giovedì 5 ottobre 2023 dal Kennedy Space Center della NASA, in Florida ma è ora stato posposto di una settimana.

Perché la missione di Psiche è così interessante

I dati che la sonda Psyche otterrà dall’asteroide ricco di metalli potrebbero dirci di più su come si formano i pianeti, ma in verità i planetologi non sanno esattamente cosa troveranno su 16 Psiche. “Abbiamo visitato, di persona o roboticamente, corpi fatti di roccia come Mercurio, Venere, Marte e la nostra Luna e corpi fatti di ghiaccio e gas come Giove e i pianeti giganti esterni“, spiega Lindy Elkins-Tanton, dell’Università statale dell’Arizona e ricercatrice principale di Psiche. “Ma quello che non abbiamo mai visto prima è un corpo con una superficie in gran parte metallica, ed è quello che pensiamo sia Psiche“.

Il viaggio per rivelare l’oggetto metallico più grande del nostro sistema solare è un’opportunità unica. “Quando arriveremo su Psiche scopriremo un ingrediente precedentemente non studiato che ha contribuito a rendere la nostra Terra abitabile: il metallo che ora si trova nel nucleo della Terra e nei nuclei di tutti i pianeti rocciosi“, continua Elkins-Tanton. Questi, ovviamente, sono nuclei che gli scienziati non potranno mai visitare.

Perché la NASA pensa che Psiche sia fatta di metallo

Tutto ciò che planetologi hanno visto finora di Psiche è un granello di luce. Allora come mai pensano che sia così ricco di metalli? “Siamo abbastanza sicuri che Psiche sia in gran parte fatto di metallo e in parte abbia una superficie metallica a causa della sua densità“, afferma Elkins-Tanton. “Attualmente è l’asteroide più denso conosciuto“.

Ciò può essere dedotto non solo dal modo in cui la luce e il radar si riflettono su di esso, ma confrontando lo spettro della luce riflessa con quello dei meteoriti caduti sulla Terra.

Come sarà l’asteroide

Ogni immagine che vedi di 16 Psyche è il risultato della fantasia di un artista. Questo perché questa missione è l’esplorazione primaria. Nell’arco di 26 mesi, a partire dal 2029, la navicella spaziale Psyche scatterà immagini dell’asteroide, ne misurerà il campo magnetico e ne sonderà la struttura interna, misurando di cosa è fatta la sua superficie.

Non aspettarti glitter scintillanti. “Mi piacerebbe che assomigliasse a un meteorite a palizzata lucido con metallo argentato lucido e bellissimi minerali di silicato simili a gioielli verde-oro nel mezzo, ma non sembrerà così“, dice Elkins-Tanton. “Nessuno è andato su Psiche, l’ha tagliato e lucidato ma, anzi, è rimasto nello spazio per miliardi di anni, colpito dal vento solare per molto tempo“.

Nonostante la pletora di metalli che si sospetta esistano su Psiche, qualsiasi cosa diversa dal ferro e dal nichel verrà dissolta in quei metalli. “Ho la speranza che in un lontano passato la piccola Psiche forse avesse vulcani di zolfo attivi su di essa – pensiamo che potrebbe essere successo, nel qual caso potrebbe esserci del verde dorato su parte della superficie“, spiega Elkins-Tanton. A bordo della navicella spaziale c’è un imager multispettrale, quindi dovremmo avere un’idea dei colori.

Che aspetto ha la navicella spaziale Psyche

In questo momento è raggomitolata all’interno della carenatura del razzo ma, non appena entrerà nello spazio, si aprirà per rivelare enormi pannelli solari a forma di ala per oltre 250 metri quadrati di superficie di raccolta solare. Alimenteranno il sistema di propulsione elettrica solare del veicolo spaziale, che genererà la spinta necessaria per alimentare il veicolo nel suo viaggio di oltre 3 miliardi di chilometri.

Alta circa 3 metri e con una base di più di 2,5 metri quadrati, la navicella spaziale è dotata di un’antenna ad alto guadagno per comunicare con la Terra. Moltissimi strumenti, comprese le telecamere, sono fissati all’esterno.

Cosa accadrà nel 2029

Immediatamente dopo il lancio, la navicella trascorrerà 100 giorni a fare un check up dei suoi sistemi, quindi accenderà i suoi propulsori. Circa due anni e mezzo dopo il lancio, un sorvolo di Marte fornirà alla navicella un aiuto gravitazionale. “Questa fionda aumenterà ulteriormente la nostra velocità per raggiungere Psiche nella fascia principale degli asteroidi“, afferma Henry Stone, project manager della missione Psiche presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. “A giugno o luglio 2029 i nostri imager inizieranno a scattare foto di Psiche e la vedremo diventare sempre più grande e utilizzeremo quelle immagini per navigare otticamente verso Psiche“.

La navicella spaziale entrerà in orbita nell’agosto del 2029.

Le quattro altezze di Psiche

Una volta a destinazione, la navicella orbiterà attorno a Psyche più volte a quattro diverse altitudini, partendo da 660 chilometri di quota per due mesi. Ciò aiuterà gli ingegneri a prendere una decisione su cosa fare dopo in base alla forma e alla forza del campo gravitazionale di Psiche. “Non sappiamo di cosa si tratta in questo momento perché non siamo stati lì, ma è molto importante per consentirci di navigare in sicurezza ad altitudini sempre più basse in modo da poter effettuare misurazioni e immagini con una risoluzione sempre più elevata con tutti i nostri strumenti per raccogliere i dati scientifici necessari per portare a termine la missione“.

La speranza è che la navicella spaziale possa arrivare ad orbitare a un’altitudine di soli 60 chilometri sopra la superficie di Psiche. La missione terminerà nel novembre 2031, ma potrebbe essere prolungata.

2