Bambini immersi nel verde hanno ossa più forti

Una nuova ricerca ha dimostrato che i bambini e gli adolescenti cresciuti in aree verdi naturali con prevalenza di alberi, posseggono ossa più forti

0
138

Secondo uno studio, i bambini che hanno più spazio verde vicino alle loro case hanno ossa significativamente più forti, il che potrebbe portare a benefici per la salute per tutta la vita. Gli scienziati hanno infatti scoperto scoperto che chi durante l’infanzia vive in luoghi con il 20-25% di aree naturali in più ha una maggiore forza ossea equivalente alla crescita naturale di sei mesi.

Bambini

Ossa più forti per i bambini cresciuti in aree verdi naturali

Lo studio, il primo nel suo genere, ha anche scoperto che il rischio di avere una densità ossea molto bassa è inferiore di circa il 65% per i bambini cresciuti in zone verdi. La forza ossea cresce durante l’infanzia e l’adolescenza, prima di stabilizzarsi fino all’età di 50 anni circa e poi diminuire. Secondo i ricercatori, aumentare le dimensioni e l’accessibilità degli spazi verdi potrebbe quindi prevenire fratture e osteoporosi negli anziani.

È probabile che il legame tra spazi verdi e ossa più forti derivi da livelli più elevati di attività fisica nei bambini che vivono vicino ai parchi, poiché ciò stimola la crescita delle ossa. La connessione è più forte per gli spazi verdi con gli alberi, il che, secondo gli scienziati, potrebbe essere dovuto al fatto che questi sono luoghi più attraenti da visitare.

Più forte è la massa ossea durante l’infanzia, maggiore è la capacità che si ha per il resto della vita“, ha affermato il prof. Tim Nawrot, dell’Università di Hasselt in Belgio, che ha fatto parte del gruppo di studio con la dott.ssa Hanne Sleurs e altri. “Quindi il vero messaggio di salute pubblica proveniente da questo studio è che i pianificatori urbani possono rendere più forti le ossa dei bambini, e questo ha conseguenze a lungo termine”.



Precedenti ricerche hanno rivelato che un maggiore accesso agli spazi verdi aumenta la voglia di praticare l’attività fisica durante l’infanzia e l’adolescenza. Gli studi hanno anche scoperto molteplici benefici per lo sviluppo infantile, tra cui un minor rischio di sovrappeso, una pressione sanguigna più bassa, un QI più alto e un migliore benessere mentale ed emotivo.

Gli spazi verdi sono anche legati a una migliore salute fisica e mentale negli adulti. Si stima che le passeggiate nei boschi consentiranno di risparmiare 185 milioni di sterline all’anno in costi per la salute mentale nel Regno Unito.

Lo studio, pubblicato sulla rivista JAMA Network Open, ha seguito più di 300 bambini in una regione delle Fiandre, in Belgio, che comprendeva aree urbane, suburbane e rurali.

Bambini

In questo studio di coorte di nascita su 327 bambini di età compresa tra 4 e 6 anni, i partecipanti esposti a più spazi verdi entro un raggio di 300-3000 m attorno alla residenza hanno manifestato una densità minerale ossea significativamente più elevata. Inoltre, uno spazio verde più ampio entro un raggio di 1.000 m è stato significativamente associato a una riduzione delle probabilità di avere una bassa densità ossea.

Gli scienziati hanno utilizzato gli ultrasuoni per misurare la densità ossea dei bambini di età compresa tra i quattro ei sei anni. Sono stati presi in considerazione l’età, il peso, l’altezza, l’etnia e il livello di istruzione del bambino.

I risultati hanno mostrato, ad esempio, che i bambini con il 25% in più di spazio verde entro 1.000 metri da casa avevano un rischio inferiore del 66% di avere una densità ossea molto bassa, cioè di trovarsi nel 10% più basso delle misurazioni. Nello studio, non è stata riscontrata alcuna differenza tra i ragazzi e le ragazze.

I ricercatori hanno affermato che i risultati sono importanti poiché la bassa crescita ossea in giovane età è cruciale per l’insorgenza dell’osteoporosi quanto la perdita ossea dovuta all’invecchiamento.

Sono stati testati anche il tempo trascorso davanti allo schermo, gli integratori vitaminici e il consumo quotidiano di latticini per vedere se influenzavano i risultati dei bambini, ma non è stato riscontrato alcun impatto significativo.

Lo studio ha mostrato una forte associazione tra lo spazio verde vicino e la resistenza ossea nei bambini, ma non è stato impostato per mostrare un nesso causale. Per fare ciò, i bambini dovrebbero indossare accelerometri per registrare la loro attività fisica. “Non sarebbe un esperimento molto facile da fare“, ha detto Nawrot.

Due recenti studi sulla densità ossea negli adulti e negli spazi verdi hanno prodotto risultati contrastanti. Un’analisi condotta su 66.000 persone nel sud-ovest della Cina ha rilevato un collegamento positivo significativo. Ma la ricerca su 4.000 persone di età pari o superiore a 65 anni a Hong Kong non ha trovato un’associazione convincente, forse perché Hong Kong è una città molto densamente popolata con pochi spazi verdi.

L’accumulo di massa ossea è influenzato da fattori ambientali e dallo stile di vita. Interventi mirati nelle prime fasi della vita potrebbero ridurre il rischio di fratture e/o di osteoporosi più avanti nella vita.

La densità minerale ossea radiale è stata valutata utilizzando misurazioni ecografiche quantitative al follow-up, misurate come media della velocità del suono trasmessa assialmente in metri al secondo.

Bambini

Durante la visita di follow-up è stato completato un questionario semistrutturato contenente domande su informazioni sociodemografiche, sullo stile di vita e sulla salute della madre e del bambino. L‘etnia dei bambini è stata classificata in base al paese di origine dei nonni come europea quando almeno 2 nonni erano di origine europea e non europea quando questo criterio non era soddisfatto.

Le informazioni sull’etnia sono state raccolte considerando il suo potenziale ruolo come fattore di confondimento derivante dal background genetico, nonché da possibili variazioni nella nutrizione o da altri fattori ambientali.

2