Un bruco molto velenoso

Il veleno di un bruco, originario del Queensland sudorientale, sembra promettente per l'uso nei farmaci e nel controllo dei parassiti

612

Secondo i ricercatori dell’Institute for Molecular Bioscience, il veleno di un bruco, originario del Queensland sudorientale, sembra promettente per l’uso nei farmaci e nel controllo dei parassiti.

La Doratifera vulnerans è comune a gran parte del sud-est del Queensland e si trova abitualmente nel Toohey Forest Park sul lato sud di Brisbane.

Il dottor Andrew Walker sta studiando questo curioso bruco dal 2017.

Ne abbiamo trovato uno mentre raccoglievamo insetti assassini vicino a Toowoomba e la sua strana biologia e il veleno che causano dolore mi hanno affascinato“, ha detto il dottor Walker.

A differenza del Very Hungry Caterpillar che ha affascinato generazioni di bambini in tutto il mondo, questo bruco è tutt’altro che innocuo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il suo nome binomiale significa ‘portatore di ferite‘”, ha detto il dottor Walker.

La ricerca del Dr. Walker ha scoperto che questo bruco secerne tossine velenose con una struttura molecolare simile a quelle prodotte da ragni, vespe, api e formiche.

La ricerca ha anche sbloccato una fonte di peptidi bioattivi che potrebbero avere usi in medicina, biotecnologia o come strumenti scientifici.

Molti bruchi producono veleni che inducono dolore e hanno evoluto difese biologiche come peli irritativi, tossine che li rendono velenosi da mangiare, macchie che imitano gli occhi di serpente o spine che iniettano veleni liquidi“, ha detto il dott. Walker.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

In precedenza i ricercatori non avevano idea di cosa ci fosse nel veleno o di come induca il dolore”.

Abbiamo scoperto che il veleno è principalmente costituito da peptidi e mostra una complessità sorprendente, contenente 151 diverse tossine a base di proteine ​​provenienti da 59 famiglie diverse“.

Il team di ricercatori ha sintetizzato 13 delle tossine peptidiche e le ha utilizzate per mostrare la traiettoria evolutiva unica seguita dal bruco per produrre veleno che induce dolore.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Ora conosciamo le sequenze di aminoacidi, o i progetti, di ciascuna tossina a base di proteine“, ha detto il dott.

Questo ci consentirà di produrre le tossine e testarle in diversi modi“.

Alcuni peptidi già prodotti in laboratorio come parte della ricerca del Dr. Walker hanno mostrato una potenza molto elevata, con il potenziale per uccidere efficacemente i parassiti nematodi che sono dannosi per il bestiame, così come i patogeni che causano malattie.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La nostra ricerca sblocca una nuova fonte di peptidi bioattivi che potrebbero essere utilizzati in medicina, attraverso la capacità di influenzare i processi biologici e promuovere una buona salute“, ha affermato.

In primo luogo, dobbiamo capire cosa fanno le singole tossine, per informarci su come potrebbero essere utilizzate“.

I risultati incorporano il lavoro dei ricercatori del CSIRO, dell’Università canadese di York, dell’Università di Vienna in Austria e del Dipartimento per l’alimentazione e l’agricoltura negli Stati Uniti.

La ricerca è pubblicata in Proceedings of the National Academy of Sciences.