Infedeltà coniugale, come difendersi e tutelarsi

Infedeltà coniugale, come comportarsi e cosa l’investigatore privato è in grado di far per ottenere prove concrete valide in sede giudiziaria

0
785

Come agire se si sospetta un caso di infedeltà coniugale?

Sospettare l’infedeltà del proprio coniuge è una situazione davvero spiacevole, capace di mettere alla prova il rapporto di fiducia e sincerità costruito nel corso degli anni, anche se ovviamente diventa impossibile non indagare oltre, decidendo completamente di far finta di niente.

Che i casi di infedeltà coniugale nel nostro Paese siano in continuo aumento è ormai un dato di fatto, con altrettante separazioni in sede giudiziaria.

Oltre però alla parte burocratica finale, come possiamo agire quando sospettiamo un caso di infedeltà coniugale? Da dove si parte per tutelarsi e scoprire ogni dubbio che ci affligge?

Innanzitutto è doveroso da parte nostra specificare che non è possibile investigare in maniera autonoma, invadendo completamente l’intimità del coniuge, i suoi spazi personali e turbando le sue relazioni lavorative o famigliari.

Per la raccolta di prove riguardanti l’infedeltà coniugale è necessario fare affidamento ad un’agenzia investigativa dotata di un investigatore privato tradimento, figura professionale specializzata proprio in questo campo.



Esistono tuttavia segnali ben precisi che possono metterci in guardia su un eventuale tradimento che si prolunga nel tempo, e che una volta individuati ci consentono di affidare il caso ad un investigatore privato con la certezza di ricavare prove concrete da utilizzare per il divorzio, andiamo a scoprire insieme quali sono.

Infedeltà coniugale, i campanelli d’allarme da non sottovalutare

Come accennato pochi secondi fa, prima di rivolgersi all’investigatore privato per il caso di infedeltà coniugale, è buona norma imparare a riconoscere quelli che sono i segnali di preavviso ed i campanelli d’allarme che preannunciano un possibile tradimento che si prolunga da diverso tempo.

Al primo posto troviamo sicuramente un drastico cambiamento nell’utilizzo dei dispositivi elettronici da parte del coniuge. Quello che poco tempo fa era un utilizzo sporadico e disinteressato si è trasformato in una fissazione.

Se il partner inizia a passare diverse ore sul proprio smartphone o computer, lontano dagli occhi di chiunque e con atteggiamento particolarmente diffidente, probabilmente è in corso un caso di infedeltà coniugale.

Lo stesso principio può essere applicato anche all’assenza da casa, molto spesso giustificata sotto forma di turni lavorativi prolungati o uscite con gli amici.

Ovviamente in nessuno di questi casi sarà possibile imporsi tramite lo spionaggio dei dispositivi o il pedinamento durante le uscite del coniuge.

Agire in tal senso rappresenta un reato, e solo l’investigatore privato sa come indagare per la raccolta prove su infedeltà coniugale.

Infine, all’ultimo posto ma sicuramente non per importanza, troviamo il linguaggio parlato.

Condurre due relazioni contemporaneamente è più difficile di quel che si possa pensare, occorre continuamente “ricordarsi” di nascondere le proprie attività, e molto spesso capita di contraddirsi verbalmente durante conversazioni o racconti di episodi avvenuti nel corso della giornata.

Avete analizzato attentamente i segnali di infedeltà coniugale appena citati ritrovandovi in essi? Allora probabilmente è arrivato il momento di chiamare l’investigatore privato.

Come agisce l’investigatore privato nei casi di infedeltà coniugale?

L’investigatore privato è una figura professionale specializzata in casi di infedeltà coniugale, che esegue il proprio compito servendosi di dispositivi e strumenti di raccolta prove all’avanguardia, senza ovviamente mai infrangere la legge.

Una volta affidato il caso all’investigatore privato, sarà proprio quest’ultimo ad occuparsi dell’indagine riguardante l’infedeltà coniugale in maniera totalmente autonoma, tenendoci continuamente aggiornati sull’andamento.

Ogni prova raccolta verrà accuratamente conservata e potrà essere mostrata al giudice in caso di divorzio.

Nonostante sia un lavoro di cui si parla poco nel nostro Paese, sono tantissime le persone che oggi si rivolgono alle agenzie investigative, non solo per risolvere casi di infedeltà coniugale, ma anche per bonifiche ambientali, indagini difensive e molto altro ancora.

E’ sufficiente una sola chiamata all’agenzia per pianificare una consulenza gratuita!

Seguici su Twitter, facebook, Telegram

2