Gli Stati Uniti inviano 100 droni Switchblade in Ucraina

Un pacchetto militare statunitense inviato per aiutare l'Ucraina include 100 droni Switchblade, una nuova fase degli armamenti

531

Un pacchetto militare statunitense inviato per aiutare l’Ucraina include 100 droni Switchblade, una nuova fase degli armamenti, ha riferito Politico. Insieme ad altri sistemi, il pacchetto di armi vale 800 milioni di dollari.

Gli alleati occidentali guidati dagli Stati Uniti hanno sostenuto la difesa ucraina del suo territorio con sistemi d’arma. L’invasione russa ha ora completato la sua terza settimana e ha avuto difficoltà a rompere la difesa ucraina delle sue principali città anche se ha perso il controllo dei siti dei reattori nucleari. Gli Stati Uniti hanno snobbato le richieste ucraine di implementare una no-fly zone sul paese, ma gli stanno fornendo più materiale per difendere i suoi cieli.

Assistenza sulle armi da parte degli alleati europei

In un drastico allontanamento dalla sua politica di non fornire armi alle zone di conflitto, la Germania ha fornito 500 missili Stinger da superficie ad aria e 1.000 armi anticarro, ha riferito Al Jazeera.

Oltre a questo, alleati in Europa come Bulgaria, Grecia e Slovacchia stanno inviando missili terra-aria dell’era sovietica, S-300, a lungo raggio, in Ucraina. Poiché quest’ultimo è anche un utente del sistema S-300, le sue truppe possono schierare questi missili senza alcun addestramento di sorta.

L’Ucraina utilizza anche l’SA-8, un sistema di difesa aerea a corto raggio che ha anche origini russe. Un vantaggio fondamentale del sistema è che è mobile e anche i magazzini di Romania, Polonia e Bulgaria hanno scorte di questi sistemi.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Armi dalla scuderia statunitense

Politico ha riferito che il recente discorso del presidente ucraino Volodymyr Zelensky al Congresso degli Stati Uniti è stato accompagnato da una richiesta di maggiore supporto militare da parte degli Stati Uniti che includeva Starstreak, sistemi di difesa aerea portatili, più armi anticarro, missili antinave a lungo raggio, droni armati e attrezzature per la guerra elettronica.

Gli Stati Uniti hanno risposto con un pacchetto da 800 milioni di dollari che include altri 800 sistemi antiaerei Stinger, 2.000 giavellotti anti-corazza, 1.000 armi anti-corazza leggere e 6.000 sistemi anti-corazza AT-4, un fucile leggero senza rinculo.

Mike McCaul, membro della Commissione Affari Esteri della Camera, ha detto che il pacchetto includeva anche 100 Switchblade, droni piccoli e leggeri che possono essere lanciati da un tubo.

Il sistema del drone è guidato dal GPS e un operatore può controllare il suo volo seduto a decine di miglia di distanza. Lanciato come un colpo di mortaio, il drone può rimanere in aria per quasi 30 minuti durante i quali l’operatore può spostarlo verso il suo bersaglio, dove si schianta ed esplode.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Sebbene il drone possa eliminare i veicoli, può anche essere utilizzato per contrastare imboscate, fornendo alle forze ucraine un netto vantaggio se le truppe russe si avvicinano troppo alla capitale Kiev.