15.7 C
Rome
sabato, Dicembre 10, 2022
HomeAlimentazione e SaluteI ricercatori di Harvard scoprono che le persone con questo tipo di...

I ricercatori di Harvard scoprono che le persone con questo tipo di mentalità vivono più a lungo

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Che cos’è una mentalità ottimista? Gli ottimisti si concentrano sugli aspetti positivi delle situazioni e anticipano i risultati positivi degli eventi. Sono anche fiduciosi della loro capacità di far accadere cose buone. Tuttavia, che rapporto ha questo tipo di mentalità con la salute?

Livelli più elevati di ottimismo erano legati a una maggiore durata della vita e a una maggiore possibilità di sopravvivere oltre i 90 anni, secondo uno studio pubblicato sul Journal of American Geriatrics Society. Lo studio ha incluso 159.255 donne di diverse origini razziali.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

ricercatori hanno scoperto che esiste una chiara connessione tra ottimismo e longevità tra i gruppi razziali ed etnici e che le variabili dello stile di vita sono responsabili di circa un quarto di questa relazione.

Sebbene l’ottimismo stesso possa essere modellato da fattori strutturali sociali, i nostri risultati suggeriscono che i benefici dell’ottimismo per la longevità possono valere in tutti i gruppi razziali ed etnici“, ha affermato l’autore principale Hayami K. Koga, della Harvard TH Chan School of Public Health. “L’ottimismo può essere un importante obiettivo di intervento per la longevità tra diversi gruppi“.

Riferimento: “Optimism, lifestyle, and longevity in a racially diverse cohort of women” di Hayami K. Koga, MD, Claudia Trudel-Fitzgerald, Ph.D., Lewina O. Lee, Ph.D., Peter James, Ph.D. D., Candyce Kroenke, ScD, Lorena Garcia, DrPH, Aladdin H. Shadyab, Ph.D., Elena Salmoirago-Blotcher, MD, Ph.D., JoAnn E. Manson, MD, DrPH, Francine Grodstein, ScD e Laura D. Kubzansky, Ph.D., 8 giugno 2022, Journal of the American Geriatrics Society.

Articoli più letti