UFO: alieni o uomini dal futuro

Una teoria ipotizza che gli UFO altro non siano che i nostri discendenti di un futuro imprecisato dotati di conoscenze scientifiche e tecnologiche tali da rendere possibile il viaggio nel tempo

0
10483
UFO: alieni o uomini dal futuro
UFO: alieni o uomini dal futuro

Gli UFO rappresentano un fenomeno esploso nel corso degli ultimi 130 anni; 13 decadi di casi raccolti in tutto il mondo che hanno dato vita a una netta divisione tra chi afferma che il fenomeno ha una chiara matrice “extraterrestre” e chi invece ritiene che il fenomeno sia un’interpretazione soggettiva e distorta di fenomeni noti alla scienza e male interpretati dai profani o un’interpretazione forzata e fantasiosa di dati incompleti e scarsi.

Al fenomeno sono state date diverse spiegazioni, gli scettici pongono l’accento sulla mancanza di prove concrete, che nonostante i tanti anni trascorsi e l’enorme numero di casi non ha prodotto nulla di analizzabile, anzi, fanno notare, tutte le prove materiali e le tracce fisiche o si sono rivelate false o del tutto spiegabili in termini terrestri.

UFO: un’ipotesi spregiudicata

Una delle spiegazioni più esotiche al fenomeno UFO  che sono state proposte è la nozione del viaggio nel tempo. Esisterebbe, secondo questa teoria, una connessione tra i viaggi nel tempo e le visite di oggetti volanti non identificati. La teoria non gode di molto credito nella comunità ufologica ma esplorando i lidi più spregiudicati della fisica teorica alcuni la reputano credibile.

Secondo questa teoria alieni sarebbero esseri che viaggiano nel tempo, oppure che a viaggiare nel tempo non sono creature intelligenti aliene ma possibili viaggiatori temporali provenienti dalla Terra del futuro, forse storici oppure semplici curiosi, turisti del tempo, insomma.

Dunque gli esseri segnalati dai contattati nei casi di IR3 (Incontro Ravvicinati del Terzo tipo) sarebbero esseri umani provenienti da un futuro lontano.



Possibile? Potrebbe essere e, in questo caso, la domanda successiva sarebbe: come mai i nostri discendenti tornano nel nostro tempo?

Michael Masters, professore di antropologia presso il Montana Technical University, nel libro “Identified Flying Objects”: ha affermato che un approccio scientifico multidisciplinare al fenomeno UFO fa ritenere che la spiegazione più probabile per gli avvistamenti UFO è che i nostri discendenti in un futuro imprecisato abbiano conoscenze scientifiche e tecnologiche tali da rendere possibile questo tipo di viaggio spazio-temporale.

Masters fa notare che gli esseri che vengono segnalati nella quasi totalità dei casi di IR3 sono umanoidi, bipedi, glabri e per nulla dissimili da noi esseri umani.

Inoltre, questi esseri non dimostrano nessuna incapacità comunicativa con soggetti umani, e questo, secondo Masters, potrebbe dimostrare che questi esseri hanno accesso a tutti i linguaggi umani che nel corso del tempo si sono sviluppati. Non ci vuole una grande immaginazione per pensare che ipotetici viaggiatori umani del futuro prima di imbarcarsi in una qualsiasi missione imparino la lingua del luogo.

Masters si spinge oltre, sostenendo che esiste una possibilità teorica per effettuare i viaggi nel tempo, non esplicitamente vietati dalla teoria della relatività e che i nostri discendenti in un futuro lontano potrebbero essere riusciti a realizzare ddispositivi capaci di realizzare questo antico sogno.

Secondo Masters, visti i progressi tecnologici e scientifici degli ultimi decenni bisogna essere ottimisti per il futuro.

Effettivamente, tra mille anni gli esseri umani potrebbero fare cose che agli occhi di un uomo della nostra epoca potrebbe sembrare magia.

Se Masters avesse ragione è possibile che dal futuro arrivino frotte di turisti del tempo che potrebbero essere accademici o semplicemente personaggi famosi o facoltosi che vengono a vedere in prima persona determinati eventi storici.

D’accordo o meno con il pensiero di Masters poco importa, le sue sono comunque affermazioni che vale la pena vagliare.

Masters è convinto che uno scienziato si deve porre sempre grandi domande e alcune di queste domande spesso non vengono affrontate perché ostracizzate, ridicolizzate e quindi impossibili portare avanti per mancanza di fondi.

Lo stesso discorso si può applicare agli UFO che, sempre secondo Masters, meritano di essere studiati e approfonditi e questo certamente è positivo per tutta la comunità ufologica che da anni cerca di capire cosa ci sia dietro a tanti fatti bizzarri.

2