Mriya: il più grande aereo del mondo distrutto dall’esercito russo

L'Antonov An-225 "Mriya", noto come il più grande aereo del mondo, è stato distrutto dall'esercito russo durante i conflitti

0
960

L’Antonov An-225 “Mriya”, noto come il più grande aereo del mondo, è stato distrutto dall’esercito russo durante i conflitti all’aeroporto di Antonov vicino a Kiev, ha annunciato domenica il governo ucraino.

“L’aereo più grande del mondo, “Mriya” è stato distrutto dagli occupanti russi su un aeroporto vicino a Kiev. Ricostruiremo l’aereo. Realizzeremo il nostro sogno di un’Ucraina forte, libera e democratica”, si legge in un tweet pubblicato dall’account Twitter ufficiale dell’Ucraina.

Si prevede che il restauro di Mriya costerà più di 3 miliardi di dollari e richiederà molto tempo, secondo un post di Facebook condiviso da Ukroboronprom, un produttore di armi e attrezzature militari per l’Ucraina.

L’aereo era in riparazione all’aeroporto di Antonov al momento dell’invasione, quindi non c’era l’opportunità di volare fuori dall’Ucraina.



Radio Liberty, finanziata dagli Stati Uniti, ha pubblicato domenica su Twitter un’immagine satellitare presumibilmente dell’aereo in fiamme:

Ulteriori informazioni sul Mriya

Soprannominato “Mriya” o Мрія in ucraino (che significa “sogno”), questo enorme aereo era in servizio commerciale dal 2001. Con un’apertura alare di 290 piedi e una lunghezza di 275 piedi, l’Antonov An-225 era un vero mostro del cieli.

Pesava circa 285 tonnellate quando era vuoto ed era alimentato da sei enormi motori turbofan Ivchenko Progress D-18T, ciascuno in grado di pompare oltre 51.600 libbre di spinta al decollo. Questi motori erano stati selezionati per la loro elevata spinta al decollo, il basso consumo specifico di carburante e l’eccellente affidabilità.

L’aereo era stato inizialmente progettato per trasportare il razzo vettore Energia e l’astronave Buran ed era, a sua volta, un ampliamento del già riuscito e massiccio Antonov An-124. Successivamente è stato acquistato dalla compagnia ucraina Antonov Airlines (ora semplicemente Antonov), che lo ha utilizzato come trasportatore di merci di grandi dimensioni.

L’Antonov An-225 era unico nel suo genere. Solo una cellula è stata mai completata durante l’era sovietica. Fu commissionata anche una seconda cellula, ma non fu mai completata.

Basato sul design dell’AN-124, l’AN-225 aveva la capacità di carico simili al suo predecessore (gru, argani) ma vantava una cabina interna più lunga (142 piedi contro 120 (43 metri contro 37 metri)) e un carico utile maggiore ( 250 tonnellate contro 150 tonnellate).

Antonov afferma che “dal suo volo inaugurale il 21 dicembre 1988, l’AN-225 ha consegnato spedizioni pesanti e fuori misura in tutto il mondo”.

Il carico veniva caricato attraverso il naso, e le mancava una rampa posteriore e una porta di carico. Questi sono stati rimossi dal progetto nel tentativo di ridurre il suo peso finale il più ragionevolmente possibile.

L’ aereo era in grado di “inginocchiarsi” nella parte anteriore utilizzando un sistema di nasello retrattile appositamente progettato. 

La “Mriya” aveva anche un design a doppia coda appositamente progettato, piuttosto che una più tradizionale pinna caudale verticale singola, per consentirle di trasportare più facilmente oggetti esterni di grandi dimensioni, se necessario.

L’An-225 era, senza dubbio, uno degli aerei più impressionanti al mondo. Possibilmente di tutti i tempi.

2