Jeff Bezos e il futuro: gli esseri umani nasceranno nello spazio e visiteranno la Terra

Discutendo la politica degli Stati Uniti nello spazio in un forum a Washington DC, il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha affermato che nel corso dei secoli, gli esseri umani nasceranno nello spazio e lo chiameranno casa

0
15935
La visione futura di Jeff Bezos: gli esseri umani nasceranno nello spazio e visiteranno la Terra, Sistema Gremlin

Discutendo la politica degli Stati Uniti nello spazio in un forum a Washington DC, il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha affermato che nei prossimi secoli, gli esseri umani nasceranno nello spazio e lo chiameranno casa.

Attraverso la sua compagnia spaziale, Blue Origin, attualmente Bezos offre alle persone un breve viaggio nello spazio, ma ha anche in programma di creare parchi commerciali orbitanti in futuro. Il commento di Bezos rivelale sue ambizioni, in cui gli umani vivranno completamente al di fuori del pianeta. Jeff Bezos ha fatto questi commenti alla presenza dell’amministratore della NASA Bill Nelson e del direttore della  National Intelligence, Avril Haines all’Ignatius Forum 2021 mentre si discuteva della politica degli Stati Uniti nello spazio.

Le colonie spaziali di Jeff Bezos

Questa non è la prima volta che Jeff Bezos delinea i suoi piani per lo spazio. Business Insider riporta che l’ossessione di Bezos per le colonie spaziali risale ai tempi del liceo, e vede le colonie spaziali come la risposta alle minacce esistenziali sulla Terra dovute all’aumento dell’inquinamento e della popolazione.

Come ha notato Jeff Bezos, le colonie imiterebbero il clima terrestre e l’attrazione gravitazionale e includerebbero persino fiumi, foreste e fauna selvatica. Sarebbero giganteschi cilindri rotanti nello spazio che avrebbero la capacità di ospitare un milione di persone. Le persone nasceranno nelle colonie, dove vivranno la loro vita e la Terra diventerebbe come un parco protetto, con persone che potrebbero visitarla di tanto in tanto.

colonie spaziali e1708162925748



Bezos aveva citato una visione simile nel 2019 ed Elon Musk l’aveva snobbata.

SpaceX di Musk, che nutre intenzioni simili, crede che la terraformazione, ovvero apportare deliberatamente modifiche all’atmosfera, la superficie, l’ecologia e la temperatura di un pianeta o di un altro corpo celeste per imitare le condizioni della Terra sia un approccio più appropriato. Anche la NASA ha escluso questo approccio.

Jeff Bezos ha osservato che la terraformazione sarebbe “drammatica” e “impegnativa”. “Anche se avesse successo, avremmo raddoppiato la Terra e saremmo passati da 10 a 20 miliardi di persone. Le “colonie spaziali” sono un’opzione migliore rispetto al tentativo di riavviare la vita su un altro pianeta”, ha affermato.

Intanto, però, non sappiamo quante persone potranno contenere le colonie spaziali di Jeff Bezos e come intende costruirle.

Per ora, gli occhi di tutti sono puntati sul ritorno sulla Luna che è in ritardo rispetto al suo programma.

2