4.5 C
Rome
domenica, Dicembre 4, 2022
HomeCuriositàLe 11 innovazioni che hanno cambiato il corso della storia

Le 11 innovazioni che hanno cambiato il corso della storia

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Gli esseri umani sono una specie molto ingegnosa. Dal momento in cui qualcuno ha sbattuto una roccia a terra per realizzare il primo strumento tagliente, al debutto della ruota fino allo sviluppo dei rover su Marte e di Internet, diverse innovazioni si distinguono come particolarmente rivoluzionarie.

Dalle invenzioni pionieristiche agli audaci progressi scientifici e medici, queste sono alcune tra le più importanti scoperte che hanno cambiato il corso della storia. Andiamo a scoprire quali sono!

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La macchina da stampa

La macchina da stampa di Johannes Gutenberg. Sviluppata intorno al 1440 a Mainz, in Germania, ha migliorato le presse già esistenti attraverso l’uso di uno stampo che ha permesso la produzione rapida di pezzi in lega di piombo.

Questo metodo per copiare i libri, ha consentito a una singola macchina da stampa di creare fino a 3.600 pagine al giorno. Nel 1500 erano in funzione in Europa oltre 1.000 rotative Gutenberg e nel 1600 avevano già creato oltre 200 milioni di nuovi libri.

La stampa non solo ha reso i libri accessibili alle classi inferiori, ma ha contribuito a innescare l’ età dell’Illuminismo e ha facilitato la diffusione di idee nuove e spesso controverse.

Nel 1518 i seguaci del monaco tedesco Martin Lutero usarono la stampa per copiare e diffondere la sua opera fondamentale “Le novantacinque tesi“, che diede il via alla Riforma protestante e stimolò conflitti come la Guerra dei Trent’anni (1618-48).

La stampa si dimostrò così influente nel provocare rivoluzioni, sconvolgimenti religiosi e pensiero scientifico che Mark Twain avrebbe poi scritto: “Ciò che il mondo è oggi, buono e cattivo, lo deve a Gutenberg“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La bussola

Le bussole magnetiche potrebbero essere state rese in qualche modo obsolete dai satelliti e dai sistemi di posizionamento globale, ma il loro impatto sulla navigazione e sull’esplorazione iniziali è stato inestimabile.

Originariamente inventate in Cina, nel XIV secolo avevano ampiamente sostituito i mezzi astronomici come strumento di navigazione primario per i marinai.

La bussola ha fornito agli esploratori un metodo affidabile per attraversare gli oceani del mondo, una svolta che ha dato il via all’era delle scoperte e ha conquistato all’Europa la ricchezza e il potere che in seguito hanno alimentato la rivoluzione industriale.

Ancora più importante, la bussola ha consentito l’interazione, pacifica e non, tra culture del mondo precedentemente isolate.

Valuta di carta

Per gran parte della storia umana, il denaro ha assunto la forma di metalli preziosi, monete e persino materie prime come bestiame o verdure. L’inizio della cartamoneta ha inaugurato una nuova era audace, un mondo in cui la valuta poteva acquistare beni e servizi nonostante non avesse un valore intrinseco.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La valuta cartacea era ampiamente utilizzata in Cina nel IX secolo, ma non apparve in Europa fino alla fine del 1600. Spinte dalla frequente penuria di monete, le banche emettevano banconote di carta come promessa contro pagamenti futuri di metalli preziosi.

Alla fine del XIX secolo molte nazioni avevano iniziato a emettere moneta a corso legale, sostenuta dal governo che non poteva più essere convertita in oro o argento.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il passaggio alla cartamoneta non solo ha salvato i governi in difficoltà durante i periodi di crisi, come ha fatto per gli Stati Uniti durante la guerra civile, ma ha anche inaugurato una nuova era di regolamentazione monetaria internazionale che ha cambiato il volto dell’economia globale.

Forse ancora più importante, la cartamoneta è stata la prima innovazione in un nuovo sistema monetario che ha portato alla nascita delle carte di credito e dei servizi bancari elettronici.

Acciaio

Mentre le prime società umane facevano ampio uso di pietra, bronzo e ferro, è stato l’acciaio ad alimentare la rivoluzione industriale e a costruire città moderne.

La prova di strumenti in acciaio risale a 4.000 anni, ma la lega non è stata prodotta in serie fino all’invenzione del processo Bessemer, una tecnica per creare acciaio utilizzando ghisa fusa, nel 1850.

L’acciaio è poi esploso in una delle più grandi industrie del pianeta ed è stato utilizzato nella creazione di tutto, da ponti e ferrovie a grattacieli e motori.

Si è rivelato particolarmente influente in Nord America, dove enormi giacimenti di minerale di ferro hanno aiutato gli Stati Uniti a diventare una delle più grandi economie del mondo.

La luce elettrica

Sebbene siano facili da dare per scontati, basta una breve interruzione di corrente per ricordarci quanto sono importanti le luci artificiali.

Lanciate all’inizio del XIX secolo da Humphry Davy e dalla sua lampada ad arco di carbonio, le luci elettriche si sono sviluppate nel corso del 1800 grazie agli sforzi di inventori come Warren de la Rue, Joseph Wilson Swan e Thomas Alva Edison.

Furono Edison e Swan a brevettare le prime lampadine a lunga durata nel 1879 e nel 1880, liberando la società da una dipendenza quasi totale dalla luce del giorno. Le luci elettriche sono state utilizzate in tutto, dall’illuminazione domestica ai lampioni alle torce elettriche e ai fari delle auto.

Le complesse reti di cavi eretti per alimentare le prime lampadine hanno anche contribuito a portare al primo cablaggio elettrico domestico, aprendo la strada a innumerevoli altri elettrodomestici.

Addomesticamento del cavallo

Dalla loro domesticazione, circa 5.500 anni fa, i cavalli sono stati indissolubilmente legati allo sviluppo umano per diversi secoli. Hanno permesso alle persone di percorrere grandi distanze e dato a culture diverse la possibilità di commerciare e scambiare idee e tecnologia.

La forza e l’agilità equine hanno permesso anche il trasporto di merci, arare terreni agricoli e persino foreste.

Forse tra le innovazioni più influenti di tutti, i cavalli hanno cambiato persino la natura della guerra. Niente era più temuto di un carro trainato da cavalli o di un guerriero a cavallo, e le società che padroneggiavano l’uso della cavalleria tipicamente prevalevano in battaglia.

Transistor

Un’innovazione criminalmente sottovalutata, il transistor è un componente essenziale in quasi tutti i moderni gadget elettronici. Sviluppati per la prima volta alla fine del 1947 dai Bell Laboratories, questi minuscoli dispositivi a semiconduttore consentono un controllo preciso della quantità e del flusso di corrente attraverso i circuiti stampati.

Originariamente utilizzati nelle radio, i transistor sono diventati da allora un elemento fondamentale dei circuiti di innumerevoli dispositivi elettronici, tra cui televisori, telefoni cellulari e computer.

La quantità di transistor nei circuiti integrati raddoppia quasi ogni due anni, un fenomeno noto come legge di Moore, quindi il loro notevole impatto sulla tecnologia continuerà a crescere.

Lenti d’ingrandimento

Le lenti di ingrandimento potrebbero sembrare un’invenzione insignificante, ma il loro uso ha offerto all’umanità uno scorcio di tutto, dalle stelle e galassie lontane al minuscolo funzionamento delle cellule viventi.

Le lenti vennero utilizzate per la prima volta nel XIII secolo come aiuto per gli ipovedenti, e i primi microscopi e telescopi seguirono alla fine del XVI e all’inizio del XVII secolo.

Personaggi come Robert Hook e Anton van Leeuwenhoek avrebbero continuato a utilizzare i microscopi nella prima osservazione di cellule e altre particelle, mentre Galileo Galilei e Johannes Kepler hanno impiegato il telescopio per tracciare la posizione della Terra nel cosmo.

Questi primi utilizzi sono stati i passi fondamentali nello sviluppo di dispositivi sorprendenti come il microscopio elettronico e il telescopio spaziale Hubble. Da allora queste innovazioni hanno portato a nuove scoperte in un’abbondanza di campi tra cui astronomia, biologia, archeologia, optometria e chirurgia.

Innovazioni nel campo della comunicazione: il telegrafo

Il telegrafo è stato il primo di una lunga serie di scoperte nel campo della comunicazione, che in seguito avrebbero incluso radio, telefoni ed e-mail.

Introdotto da una varietà di inventori nel XVIII e XIX secolo, il telegrafo utilizzava il famoso codice Morse di Samuel Morse per trasmettere messaggi interrompendo a intermittenza il flusso di elettricità lungo i cavi.

Le linee telegrafiche si moltiplicarono negli anni 1850 e nel 1902 i cavi transoceanici circondavano già il globo. Il telegrafo originale e i suoi successori wireless sono stati i primi importanti progressi nella comunicazione mondiale.

La capacità di inviare messaggi rapidamente a grandi distanze ha avuto un impatto indelebile su governo, commercio, banche, industria, guerra e mezzi di informazione e ha costituito il fondamento dell’era della comunicazione.

Antibiotici: tra le innovazioni più importanti nella medicina

Una delle innovazioni più importanti nel campo della medicina, un gigantesco passo avanti grazie agli antibiotici che hanno salvato milioni di vite uccidendo e prevenendo la crescita di batteri nocivi.

Scienziati come Louis Pasteur e Joseph Lister furono i primi a riconoscere e tentare di combattere i batteri, ma fu Alexander Fleming che fece il primo salto negli antibiotici quando scoprì accidentalmente la muffa che inibisce i batteri nota come penicillina nel 1928.

Gli antibiotici si sono rivelati tra le più grandi innovazioni nel miglioramento degli antisettici, che uccidevano le cellule umane insieme ai batteri, e il loro uso si diffuse rapidamente nel corso del XX secolo.

Da nessuna parte il loro effetto è stato più evidente che sul campo di battaglia: mentre quasi il 20% dei soldati che hanno contratto la polmonite batterica è morto nella prima guerra mondiale, con gli antibiotici, vale a dire la penicillina, quel numero è sceso a solo l’1% durante la seconda guerra mondiale.

Gli antibiotici, tra cui penicillina, vancomicina, cefalosporina e streptomicina, hanno continuato a combattere quasi tutte le forme di infezione conosciute, tra cui l’influenza, la malaria, la meningite, la tubercolosi e la maggior parte delle malattie sessualmente trasmissibili.

Il motore a vapore

Automobili, aeroplani, fabbriche, treni, veicoli spaziali: nessuno di questi metodi di trasporto sarebbe stato possibile se non fosse stato per la prima scoperta del motore a vapore, tra le più importanti innovazioni.

Il primo utilizzo pratico della combustione esterna risale al 1698, quando Thomas Savery sviluppò una pompa dell’acqua a vapore. I motori a vapore furono poi perfezionati alla fine del 1700 da James Watt e continuarono ad alimentare uno dei balzi tecnologici più epocali della storia umana durante la rivoluzione industriale.

Per tutto il 1800 la combustione esterna ha consentito un miglioramento esponenziale nei trasporti, nell’agricoltura e nell’industria manifatturiera, e ha anche alimentato la veloce ascesa di superpotenze mondiali come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti.

Ancora più importante, il principio di base del motore a vapore dell’energia in movimento ha posto le basi per le innovazioni successive come ad esempio i motori a combustione interna e le turbine a getto, che hanno spinto l’ascesa di automobili e aerei nel corso del XX secolo.

Articoli più letti