17.3 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeFisica/Astronomia/astrofisicaTOI-1231 b, un esopianeta speciale

TOI-1231 b, un esopianeta speciale

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Il satellite per il rilevamento di tutto il cielo della NASA ha scoperto uno degli esopianeti più interessanti fino ad oggi: TOI-1231 b.

Un pianeta, un po’ più piccolo di Nettuno, ha un’atmosfera intrigante. Il suo nome è TOI-1231 b ed è stato scoperto dagli scienziati del Jet Propulsion Laboratory della NASA, dell’Università del New Mexico e di tutto il mondo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Posto a circa 90 anni luce dalla Terra, si prevede che TOI-1231 b si unirà ai ranghi di una manciata di piccoli esopianeti relativamente vicini le cui atmosfere meritano di essere studiate dai telescopi spaziali.

Sia l’Hubble Space Telescope (HST) che il James Webb Space Telescope (JWST), ormai prossimo al lancio, saranno utilizzati per catturare la luce delle stelle che brilla attraverso l’atmosfera di TOI-1231 b nel tentativo di rilevare i gas presenti.

I dati relativi a questo esopianeta saranno pubblicati in un prossimo numero di The Astronomical Journal, ma, nel frattempo, è stato reso pubblico un documento basato sulle informazioni provenienti dal telescopio orbitale Transiting Exoplanet Survey Satellite (TESS) della NASA, che dal 2018 sta esplorando tutto il cielo alla ricerca di nuovi esopianeti.

TESS trova principalmente esopianeti attorno a nane rosse più piccole del Sole, che sono di gran lunga il tipo di stella più comune nella nostra Via Lattea. Quasi tutti i pianeti che è in grado di rilevare orbitano attorno alle loro stelle in 14 giorni o meno.

Cosa rende TOI-1231 b speciale

Nella costellazione della Vela, TOI-1231 b orbita attorno alla sua stella ogni 24 giorni. Questo lo rende insolitamente interessante. I ricercatori stimano che la sua temperatura di equilibrio sia di circa 57ºC.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Anche se TOI 1231b è otto volte più vicino alla sua stella che la Terra al Sole, la sua temperatura è simile a quella della Terra, grazie alla sua stella ospite più fredda e meno luminosa“, ha detto la coautrice Diana Dragomir, assistente professore nel Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’UNM.

Tuttavia, il pianeta stesso è in realtà più grande della Terra e un po’ più piccolo di Nettuno, potremmo chiamarlo sub-Nettuniano“.

I ricercatori sono stati in grado di misurare sia il raggio che la massa del pianeta, dati che hanno permesso loro di ipotizzare che TOI-1231 b sia approssimativamente della dimensione e della densità di Nettuno.

Pensiamo che abbia un’atmosfera gassosa altrettanto ampia“, ha affermato Jennifer Burt, scienziata del JPL della NASA e autrice principale dell’articolo.

Il telescopio spaziale Hubble esaminerà a breve TOI-1231 b nel tentativo di estrarre dati sui tipi di gas che vorticano intorno al pianeta.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Tuttavia, TOI-1231 b brilla principalmente nella luce infrarossa, il che lo rende un ottimo candidato per lo studio del prossimo telescopio a infrarossi della NASA, il James Webb Space Telescope (JWST).

TOI-1231b potrebbe avere una ampia atmosfera di idrogeno o idrogeno-elio, o un’atmosfera di vapore acqueo più densa“, ha affermato Dragomir. “La conferma di una di ipotesi porterebbe a un’origine diversa, consentendo agli astronomi di capire se e come i pianeti si formano in modo diverso attorno alle nane M rispetto ai pianeti attorno al nostro Sole“.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Pianeti freddi come TOI-1231 b hanno spesso nuvole alte nelle loro atmosfere, il che li rende difficili da studiare, ma recenti osservazioni di un pianeta “super-Terra” altrettanto freddo chiamato K2-18 b hanno rotto questa tendenza. Si ipotizza che K2-18 b abbia nuvole di ghiaccio e possibilmente vapore acqueo o metano.

Quindi TOI-1231 b sarà confrontato con K2-18 b per consentire agli astronomi di apprendere quanto sia comune o raro che le nuvole d’acqua si formino intorno ai mondi temperati.

Gli astronomi hanno un altro vantaggio perché TOI-1231 b sembra allontanarsi rapidamente da noi, il che potrebbe consentire di rilevare l’idrogeno e l’elio che fuoriescono dalla sua atmosfera.

Nessuno dei nuovi sistemi planetari che abbiamo scoperto assomiglia al nostro Sistema Solare“, ha detto Burt. “Sono pieni di pianeti tra le dimensioni della Terra e Nettuno su orbite molto più brevi di quelle di Mercurio, quindi non abbiamo esempi locali con cui confrontarli“.

TOI-1231 b è diverso. “Questo nuovo pianeta che abbiamo scoperto è ancora strano, ma è un passo più vicino all’essere un po’ come i pianeti vicini a noi“, ha detto Burt. “Rispetto alla maggior parte dei pianeti in transito rilevati finora, che spesso hanno temperature torride di molte centinaia o migliaia di gradi, TOI-1231 b è decisamente gelido”.

Articoli più letti