Perché i mirtilli sono blu?

In natura trovare il colore indaco è un fattore molto raro che si può riscontrare sia nella fauna che nella flora, per non parlare dei minerali come lo zaffiro. Allora come mai i mirtilli sono blu?

2
222
Mirtilli

I mirtilli hanno un colore particolarmente caratteristico, da qui il loro nome. Ma il blu è un colore raro in natura e pochi composti organici presenti in natura danno agli esseri viventi questo colore. Allora perché esattamente il mirtillo è blu?

Mirtilli

La scienza spiega perché i mirtilli sono blu

Si scopre che gli scienziati hanno recentemente risolto questo enigma e la soluzione non è la buccia del frutto. In uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances, i ricercatori hanno scoperto che minuscoli cristalli disposti in modo casuale nel rivestimento ceroso del frutto diffondono la luce, conferendo ai mirtilli il loro caratteristico aspetto indaco.

Le tonalità blu si presentano raramente negli esseri viventi. La maggior parte degli esemplari, come le campanule, le farfalle e le rane tropicali, si affidano ad astuti trucchi per produrre questa tonalità e principalmente per scoraggiare i predatori. Anche le rocce e i minerali blu, come gli zaffiri e i lapislazzuli, sono difficili da trovare e i mirtilli erano ancora più misteriosi.

Il blu del mirtillo non può essere ‘estratto‘ schiacciandolo, perché non si trova nel succo pigmentato che può essere spremuto dal frutto. Ecco perché sapevamo che doveva esserci qualcosa di strano nel colore“, è stato dichiarato nello studio da Rox Middleton, ricercatore presso l’Università di Bristol nel Regno Unito.



Sebbene il mirtillo contenga forti pigmenti chiamati antociani, questi hanno un colore rosso-viola intenso, completamente diverso dalla tonalità indaco della buccia del frutto. Come la maggior parte delle piante tuttavia, i mirtilli sono rivestiti da un sottile strato di cera protettiva che funge da rivestimento impermeabile e barriera contro le infezioni.

Mirtilli

La squadra di scienziati di Middleton ha intuito che la tonalità blu dovesse provenire dall’esterno del frutto e ha prelevato un campione di questa cera e l’ha ricristallizzata su un pezzo di cartone.

Con loro grande gioia, questo ha creato un rivestimento cristallino ultrasottile con il tipico colore indaco del mirtillo. Osservando attentamente questo strato, hanno trovato una distribuzione casuale di strutture cristalline all’interno della cera che diffondono la luce blu e UV per produrre il colore caratteristico del frutto.

Dimostra che la natura si è evoluta per utilizzare un trucco davvero accurato, uno strato ultrasottile per un colorante importante“, ha spiegato Middleton: “È stato ancora più emozionante poter riprodurre quel colore raccogliendo la cera per creare un nuovo rivestimento blu che nessuno aveva mai visto prima”.

Proprietà dei mirtilli

I mirtilli sono il frutto commestibile di colore blu scuro che proviene da un arbusto o cespuglio nordamericano con lo stesso nome. A causa del loro sapore dolce e aspro e della loro natura quasi priva di semi, i mirtilli sono un frutto molto popolare.

I nativi americani usavano i mirtilli da migliaia di anni. Mangiavano le bacche sia in forma fresca che secca e usavano frutti, foglie, fiori, steli e radici per scopi medicinali.

Sono originari delle parti del Nord America dove il clima è mite. Congelare i mirtilli appena raccolti può aiutare a conservare i nutrienti che i mirtilli freschi perdono nel tempo. I mirtilli congelati , tuttavia, contengono meno vitamina C.

Mirtilli

Essi contengono vitamine, minerali e antiossidanti che forniscono notevoli benefici per la salute: sono ricchi di vitamina K, che aiuta a promuovere la salute del cuore. La vitamina è importante anche per la salute delle ossa e la coagulazione del sangue.

Il mirtillo è una delle migliori fonti naturali di antiossidanti. Si ritiene che contengano i più alti livelli di antiossidanti rispetto a qualsiasi frutto o verdura comune. Gli antiossidanti aiutano a proteggere dai radicali liberi, che sono molecole dannose che il corpo produce in risposta a cose che possono danneggiare le cellule.

Mangiarli può aiutare a ridurre la pressione alta. Si ritiene che i composti vegetali chiamati antociani siano responsabili di questo beneficio. Non solo, contengono fibre alimentari, che aiutano il sistema digestivo a funzionare senza intoppi.

Una tazza di mirtilli selvatici biologici contiene circa il doppio di fibre e calcio rispetto ai mirtilli coltivati. Hanno anche leggermente meno zuccheri e carboidrati. Quelli coltivati, tuttavia, contengono più vitamina C del mirtillo selvatico.

2