Il giorno più caldo della Terra

Secondo le prime misurazioni effettuate martedì dai meteorologi statunitensi, lunedì 3 luglio è stato il giorno più caldo della Terra mai registrato, parlando di temperatura media dell'aria nel mondo

0
172
Il giorno più caldo della Terra
Il giorno più caldo della Terra

Lunedì scorso, tre luglio 2023, è stato il giorno più caldo della soria (da quando registriamo le temperature) superando per la prima volta una media di 17 gradi Celsius, secondo le prime misurazioni effettuate martedì scorso dai meteorologi statunitensi.

La temperatura media giornaliera dell’aria sulla superficie del pianeta il giorno 3 luglio 2023 è stata registrata a 17,01 °C da un’organizzazione collegata alla National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) degli Stati Uniti.

Questa misura supera il record precedente (16,92° C) stabilito il 24 luglio 2022, secondo i dati dei National Centers for Environmental Prediction del NOAA risalenti al 1979. La temperatura media mondiale dell’aria, che oscilla tra circa 12° C e poco meno di 17° C in un dato giorno dell’anno, era in media di 16,2° C all’inizio di luglio tra il 1979 e il 2000.

Caldo: la temperatura media mondiale dell’aria

Come informa Sciencealert, la temperatura media mondiale dell’aria, che oscilla tra circa 12° C e poco meno di 17° C in un dato giorno dell’anno, era in media di 16,2° C all’inizio di luglio tra il 1979 e il 2000. Il record deve ancora essere confermato da altre misurazioni, ma potrebbe presto essere battuto con l’inizio dell’estate nell’emisfero settentrionale.

La temperatura media globale in genere continua a salire fino alla fine di luglio o all’inizio di agosto. Anche il mese scorso, le temperature globali medie sono state le più calde mai registrate dall’unità di monitoraggio del clima Copernicus dell’Unione Europea all’inizio di giugno.



È probabile che le temperature aumentino ulteriormente al di sopra delle medie storiche a causa del fenomeno meteorologico conosciuto come El Niño, che si verifica nell’Oceano Pacifico, che secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale è ora in corso. Inoltre, l’attività umana (principalmente la combustione di combustibili fossili) continua a emettere nell’atmosfera circa 40 miliardi di tonnellate di CO 2 che riscaldano il pianeta ogni anno.

2