I geni determinano la durata della vita umana? Ecco cosa dice la scienza

Abbiamo chiesto a 11 esperti di invecchiamento, biologia cellulare e genetica: "La longevità è determinata principalmente dai geni?". Ecco cosa abbiamo scoperto

0
949

I geni influenzano l’aspettativa di vita media che, in molti paesi sviluppati, è di circa 80 anni? Alcuni individui hanno notoriamente vissuto per molto più tempo: la persona più anziana che sia mai vissuta aveva oltre 122 anni.

Mentre la morte è inevitabile, la longevità varia drasticamente tra gli individui. Qual è il segreto per una lunga vita? La nostra longevità è già codificata nel nostro DNA o è determinata dal nostro stile di vita?

Abbiamo chiesto a 11 esperti di invecchiamento, biologia cellulare e genetica: “La longevità è determinata principalmente dai geni?“. Ecco cosa abbiamo scoperto.

Longevità rispetto a cosa?

Gli esperti hanno avuto due diverse interpretazioni della domanda:

1) “La longevità degli esseri umani rispetto ad altre specie è determinata principalmente dalla genetica?

2) “La longevità di alcuni individui rispetto ad altri umani è determinata principalmente dalla genetica?



I geni determinano la durata della vita tra le specie

Diverse specie animali hanno durate di vita molto diverse. Lo squalo della Groenlandia è in grado di vivere fino a  400 anni, mentre alcune specie di effimere vivono solo 5 minuti. La ragione di queste differenze è la genetica.

Il professor David Gems, un esperto di invecchiamento dell’University College di Londra,  afferma chela domanda potrebbe significare: i limiti superiori della longevità negli esseri umani come specie sono determinati principalmente dalla genetica, nel qual caso la risposta è ‘quasi certa’. Ad esempio, la durata massima della vita degli esseri umani è circa il doppio di quella dei nostri parenti più stretti tra i primati superiori, come scimpanzé e gorilla“.

Lo stile di vita è più importante dei geni negli esseri umani

Il dottor Gems  afferma:  “Se si prende [la domanda] nel senso: le differenze nella durata della vita tra le singole persone sono determinate principalmente dalla genetica, allora la risposta è ‘estremamente improbabile’“. La maggior parte degli esperti è d’accordo con il dottor Gems.

Sebbene la genetica svolga un ruolo nella longevità, non è il fattore determinante principale.

La professoressa Dame Janet Thornton, esperta in anti-invecchiamento e biologia cellulare e precedente direttore dell’Istituto europeo di bioinformatica, afferma che “la genetica rappresenta meno del 30 per cento dell’effetto – ma è vero che la longevità tende a funzionare nelle famiglie – cioè alcuni le famiglie hanno molte persone molto anziane“.

Può essere difficile determinare se l’esistenza di famiglie con molte persone molto anziane sia dovuta a fattori genetici o ambientali, poiché spesso i membri della famiglia adottano diete e stili di vita simili. Studiare il DNA di queste persone longeve potrebbe dirci di più.

Il professor Ken Parkinson, un esperto di anti-invecchiamento e oncologia della Queen Mary University di Londra,  afferma che “molti gruppi stanno cercando di capirlo sequenziando il DNA di centenari e supercentenari ed eseguendo analisi sull’intero genoma“.

L’effetto dello stile di vita sulla longevità è chiaramente evidente quando osserviamo come la durata media della vita è aumentata nel corso di centinaia di anni a causa della maggiore accessibilità all’acqua pulita, al cibo e alle cure mediche.

L’aspettativa di vita è cresciuta abbastanza costantemente negli ultimi 150 anni. Ma Xiao Dong, Brandon Milholland e Jan Vijg, autori di un’analisi sull’allungamento della durata media della vita umana nel corso dei secoli, sostengono che confrontare l’aspettativa di vita dei supercentenari all’età in cui sono morti può rivelare il limite naturale della durata della vita umana.

Contro-intuitivamente, è stato dimostrato che la limitazione dell’apporto calorico potrebbe essere collegata alla longevità negli esseri umani. Un altro fattore di stile di vita è l’esercizio. È stato dimostrato che anche un esercizio leggero di 15 minuti al giorno aumenta l’aspettativa di vita di circa 3 anni.

La longevità individuale tra gli esseri umani è influenzata dai geni, ma non principalmente. La professoressa Lorna Harries, esperta di genetica e biologia cellulare dell’Università di Exeter, riassume che “la genetica può prepararti a una lunga vita, ma poi devi fare le cose giuste per averla effettivamente“.

Le differenze di longevità tra gli esseri umani non sono determinate principalmente dai  geni. L’esercizio fisico regolare e una dieta sana possono essere il “segreto” della longevità.

2