15.7 C
Rome
sabato, Dicembre 10, 2022
HomeAttualitàUna gigantesca eruzione solare ha avvolto la Terra

Una gigantesca eruzione solare ha avvolto la Terra

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Un’abbagliante aurora boreale ha illuminato i cieli fino all’estremo sud degli Stati Uniti settentrionali dopo il rilevamento di 17 eruzioni solari provenienti da una singola macchia solare, due delle quali si sono dirette verso la Terra. Le due  eruzioni dirette verso la Terra si sono fuse in una “enorme espulsione di massa coronale cannibale” e si sono dirette verso di noi a 3.027.599 chilometri orari.

L’urto con il campo magnetico terrestre, avvenuto la notte del 30 marzo, ha generato una  potente tempesta geomagnetica G3, secondo lo Space Weather Prediction Center (SWPC) della National Oceanic and Atmospheric Administration.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Le tempeste G3 sono classificate come forti tempeste geomagnetiche, il che significa che hanno generato un’aurora visibile molto più a sud del solito.

La macchia solare, chiamata AR2975, ha emesso bagliori di particelle caricate elettricamente dalla zuppa di plasma solare dal 28 marzo. Le macchie solari sono aree sulla superficie del Sole in cui potenti campi magnetici, creati dal flusso di cariche elettriche, si intrecciano in nodi prima di spezzarsi improvvisamente. Il conseguente rilascio di energia lancia esplosioni di radiazioni chiamate brillamenti solari o getti esplosivi di materiale solare chiamati espulsioni di massa coronale (CME).

Le espulsioni di massa coronale cannibale si verificano quando le eruzioni solari in rapido movimento superano le precedenti eruzioni nella stessa regione dello spazio, spazzando le particelle cariche per formare un fronte d’onda gigantesco combinato che innesca una potente tempesta geomagnetica.

Almeno due CME a pieno alone [che hanno colpito la Terra] sono emersi dal caos“,  ha scritto SpaceWeather.com dell’evento. Le CME di solito impiegano dalle 15 alle 18 ore per raggiungere la Terra, secondo l’SWPC.

Quando lo fanno, il campo magnetico terrestre viene leggermente compresso dalle onde di particelle altamente energetiche, che increspano le linee del campo magnetico e agitano le molecole nell’atmosfera, rilasciando energia sotto forma di luce creando aurore colorate nel cielo notturno.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’energia della tempesta dovrebbe essere assorbita in modo innocuo dal nostro campo magnetico, ma le grandi tempeste solari hanno il potenziale per provocare il caos. Le tempeste G3 possono causare “problemi di navigazione satellitare intermittente e navigazione radio a bassa frequenza“, secondo SWPC.

Una recente tempesta a febbraio ha fatto deorbitare 40 satelliti Starlink e gli scienziati hanno avvertito che una ancora più grande potrebbe avere il potenziale di paralizzare Internet in tutto il mondo. Gli scienziati pensano che la più grande tempesta solare mai vista durante la storia contemporanea sia stata l’evento Carrington del 1859, che ha trasportato all’incirca la stessa energia di 10 miliardi di bombe atomiche da 1 megaton .

Dopo essersi schiantato contro la Terra, il potente flusso di particelle solari bruciò i sistemi telegrafici in tutto il mondo e produsse aurore più luminose della luce della luna piena fino all’estremo sud dei Caraibi.

Se un evento simile si verificasse oggi, causerebbe miliardi di dollari di danni e blackout diffusi, proprio come la tempesta solare che ha causato il  blackout del Quebec del 1989.

Articoli più letti