Perché i pitbull hanno una cattiva reputazione?

Mentre molte razze di pitbull sono state allevate pensando all'aggressività da proprietari irresponsabili e non istruiti, la razza nel suo insieme non dovrebbe essere punita per questo

0
668
Pibull
Pibull

I pitbull sono motivo di paura nella maggior parte delle persone. Sono sempre visti come una sorta di capro espiatorio, che si tratti di un parco per cani, di portare a spasso un cane in un parco giochi o persino di leggere le notizie nazionali, se qualcosa va storto, molto probabilmente verrà incolpato il pitbull.

Le razze pit reali includono l’American pitbull terrier, l’American Staffordshire terrier, lo Staffordshire bull terrier e il bullo americano.

Andare in giro con un pitbull è diverso che andare in giro con un qualsiasi altro cane. Si attira un certo tipo di “sguardo”, le persone attraverseranno la strada per evitarti, e anche i tuoi stessi familiari potrebbero essere spaventati quando quella grossa testa di blocco entra per un bacio.

“Pit Bull” è un termine usato per descrivere un tipo di cane basato esclusivamente sull’aspetto. Sebbene esista l’APBT [American Pit Bull Terrier], la maggior parte di tutti i cani etichettati come “pitbull” sono in realtà bastardi. In poche parole, sono CANI. Chiaro e semplice. La gente pensa che tutti i cani con pelo raso e le teste quadrate siano “pitbull” perché non sono istruiti e molti si rifiutano di imparare. I media svolgono un ruolo enorme nella diffusione della disinformazione e dell’etichettatura errata dei cani.

Il motivo per cui le persone considerano pericoloso l’American Pit Bull Terrier e altre razze di tipo pitbull probabilmente ha molto a che fare con la loro storia.

L’American Pit Bull Terrier ha un passato brutale. Discendenti dai cani da caccia al toro delle isole britanniche, gli esseri umani allevarono e addestrarono questi potenti cani a mordere e trattenere tori e altri grandi animali. Alla fine, la pratica dell’esca dei tori si è evoluta nella corrida, in cui i cani sono stati costretti a entrare nelle fosse per combattere tori grandi e potenti. Gli spettatori scommettevano su quale animale avrebbe vinto.

Inutile dire che questo era uno sport crudele e inumano. Fortunatamente, fu messo fuori legge nel 1835, ma quella non fu la fine della crudeltà a cui fu sottoposto l’American Pit Bull Terrier. Molte persone fecero combattere i loro cani contro altri cani nei ring di combattimento tra cani.



Man mano che i combattimenti tra cani diventavano più popolari e redditizi, per coloro che scommettevano, gli appassionati di combattimenti tra cani prendevano i loro migliori cani da esca (che erano spesso lenti ma potenti) e li allevavano con terrier più veloci e agili per creare il cane da combattimento ideale. Questo processo è continuato per decenni per sviluppare combattenti campioni.

Sfortunatamente, il processo continua ancora oggi nei combattimenti illegali e negli anelli di riproduzione. I media sono pronti a lucrare su queste storie che mettono in mostra le razze di tipo pitbull in una luce negativa e il pubblico in generale spesso prende le informazioni al valore nominale anche se molte volte la razza viene identificata erroneamente.

I pitbull vanno d’accordo con gli altri cani?

Nonostante siano stati originariamente allevati per combattere animali più grandi di loro, è noto che molte razze di tipo pitbull, incluso l’American Pit Bull Terrier, vivono in pace con altri cani e animali. L’American Pit Bull Terrier e altre razze di tipo pitbull possono andare d’accordo con altri cani e animali domestici. A causa della loro storia, tuttavia, alcuni potrebbero essere più propensi a essere aggressivi, ostili o distaccati nei confronti delle loro controparti canine. Ogni cane è un individuo, quindi questo non si applica ai pitbull nel loro insieme.

I pitbull sono aggressivi nei confronti degli umani?

Agli albori della caccia al toro, della corrida e del combattimento tra cani, qualsiasi cane che mostrava un comportamento combattivo con gli umani veniva “abbattuto” o messo a morte: questo era un tratto che gli allevatori di cani non volevano trasmettere ai futuri combattenti , considerando che gli umani dovevano ancora gestire i cani dentro e fuori dal ring. Le razze di tipo pitbull, incluso l’American Pit Bull Terrier, non erano originariamente allevate per mostrare aggressività verso gli umani.

Sebbene fossero allevati come combattenti senza paura, era raro che questi cani mostrassero ostilità nei confronti delle persone. Oggi, le razze di tipo pitbull sono spesso allevate per compagnia.

La maggior parte delle razze di tipo pitbull sono note per la loro natura affettuosa e dolcezza. Questa è un’auto lontana dai loro spietati predecessori che sono stati addestrati a combattere fino alla morte. Si ritiene che i pitbull alla fine siano diventati cani da fattoria, per poi trasferirsi in casa con la famiglia. È stato quando i pitbull si sono trasferiti in casa che la loro personalità amante delle persone è emersa, guadagnandosi il soprannome di “cani da tata”, grazie alla loro natura gentile e al loro istinto protettivo nei confronti dei bambini.

Il grande pubblico tende a credere che i pitbull siano una razza di cani, ma non è così. In effetti, il termine “pitbull” è un termine generico usato per descrivere diverse razze di bulli, con l’American Pit Bull Terrier che è l’originale. Ci sono altre tre razze che sono comunemente raggruppate nella categoria “pitbull”, tra cui:

Staffordshire terrier americano
Staffordshire bullterrier
Bull americano

Oltre alla comune identificazione errata da parte del pubblico in generale, anche l’American Pit Bull Terrier è stato identificato erroneamente e conteggiato nelle statistiche negative sugli attacchi legati ai cani. Il Journal of the American Veterinary Association ha concluso che i rapporti sui morsi di cane all’interno dei media includono l’errata identificazione della razza in oltre il 40% dei casi.

Questi cani sono come qualsiasi altro cane: leali, affettuosi, coccolosi e giocherelloni, ma al pubblico e ai media piace ritrarli come creature feroci capaci di rivoltarsi contro il loro proprietario in un batter d’occhio. Le persone hanno posseduto razze prepotenti per secoli, portandole nelle loro case come compagni e per considerare i loro figli come “cani da tata”. Allora, perché così tante persone sono convinte che questi cani amichevoli siano bestie spietate e selvagge?

I media insinuano che i pitbull abbiano un cattivo umore

Per valutare la tolleranza della razza canina, l’ American Temperament Test Society ha condotto uno studio, mettendo i cani in situazioni non familiari con estranei. L’American Pit Bull Terrier ha superato il test del temperamento oltre l’86% delle volte, con le razze di tipo pitbull in generale che hanno superato l’82% dei test. La popolazione canina generale nel suo insieme ha ottenuto un punteggio minimo di solo il 77%.

Sulla base di questo studio, l’American Pit Bull Terrier (e alcune delle altre razze di tipo prepotente) sono più tolleranti delle razze di cani, tra cui l’Australian Shepherd, il Beagle, il Golden Retriever e persino la razza di cane più intelligente del mondo , il Border Collie.

La gente crede che le altre razze facciano meglio i cani di famiglia

Questo è semplicemente falso: non ci sono prove a sostegno dell’affermazione secondo cui altre razze non regolamentate sono cani di famiglia migliori rispetto ai tipi di pitbull in termini di aggressività. In effetti, il Journal of Veterinary Behavior ha pubblicato uno studio peer-reviewed che non ha trovato “nessuna differenza significativa” nell’aggressività canina tra le razze di tipo pitbull e il gruppo di controllo (in questo caso, Golden Retriever).

È importante notare che tutte le razze di cani mordono. Tutte le razze di cani hanno il potenziale per diventare aggressive. Tutte le razze canine possono avere comportamenti indesiderabili, instabili e imprevedibili. Non c’è una sola razza nella storia dei cani domestici che sia immune dalla possibilità di aggressione.

La variazione comportamentale è poco considerata

Se hai mai posseduto la stessa razza di cane più di una volta nella vita, sai bene che ogni cane, anche se sono della stessa razza, ha le proprie caratteristiche, personalità e tratti comportamentali unici. Tutti i cani non sono uguali, anche se provengono dalla stessa cucciolata. Sebbene sia vero, sì, che la composizione genetica di un cane potrebbe potenzialmente aumentare la probabilità di determinati comportamenti, è importante notare che esiste una variazione comportamentale.

In altre parole, i cani sono individui

Solo perché un cane di una razza specifica mostra un comportamento aggressivo non significa che tutti i cani della stessa razza siano aggressivi. Questa convinzione è dannosa per la salute e la sicurezza di questi adorabili cani.

L’American Pit Bull Terrier e altre razze di pitbull sono diventate popolari tra allevatori negligenti, proprietari di cani irresponsabili, criminali e coloro che cercano di realizzare un profitto. Sfortunatamente, questi tipi di proprietari di solito non si prendono cura adeguatamente dei loro animali domestici. Pertanto, i pitbull che finiscono nei rifugi hanno maggiori probabilità di essere sottosocializzati, scarsamente addestrati e, molte volte, maltrattati.

I proprietari li abbandonano una volta che si rendono conto che il cane non è all’altezza delle loro aspettative o non serve più a uno scopo (ad esempio, troppo vecchio per avere cuccioli, ferito e non può combattere, ecc.).

Spesso cadono nelle mani di proprietari irresponsabili

Mentre sono pienamente consapevole della natura amabile, gentile e affettuosa delle razze di tipo pitbull, sono anche abbastanza informato da sapere che questa razza non è la razza per tutti. Certo, sono dolci, protettivi e giocherelloni, ma sono anche ostinati, sicuri di sé, assertivi e testardi come cuccioli.

Questi cani hanno una personalità naturalmente dominante e, pertanto, richiedono un proprietario forte ed esperto che sia disposto a fornire loro l’addestramento, la socializzazione, l’alimentazione, l’esercizio fisico e le cure veterinarie adeguati. Una guida ferma e coerente è un must assoluto con qualsiasi razza testarda.

Nonostante questi avvertimenti, le persone spesso saltano subito a possedere un cane di tipo pitbull semplicemente perché hanno un aspetto intimidatorio. Spesso hanno poca o nessuna conoscenza della razza o di come addestrare un cane, per non parlare di un cane energico e potente come l’American Pit Bull Terrier.

Il cane più maltrattato del mondo
Purtroppo, la PETA afferma che il pitbull è il cane più maltrattato al mondo

Proprietari irresponsabili acquistano questi cani nella speranza di avere un allarme antifurto attivo, spesso per proteggere le loro imprese criminali. Questi cani spesso vivono isolati e sanno poco dell’amore di un essere umano. Sono spesso collocati all’esterno, confinati da catene in una piccola area, giorno dopo giorno.

La maggior parte dei cani che finiscono nei rifugi provengono da circoli di combattimenti tra cani, ambienti orribili o sono stati scaricati o abbandonati. Molti hanno evidenti segni di abuso, da ustioni a fratture ossee. Ad alcuni sono state mutilate le orecchie, mentre molte femmine sono ibride e gettate di lato una volta raggiunta una certa età.

È un dato di fatto che i proprietari abusivi contribuiscono a comportamenti indesiderati nei cani. Questi cani sono vittime e non dovrebbero essere puniti per aver sviluppato questi comportamenti a causa della negligenza e dell’irresponsabilità degli altri.

I pitbull americani sono suscettibili all’allevamento irresponsabile

Gli allevatori rispettabili si prendono del tempo per osservare da vicino ogni cane, considerando i loro tratti comportamentali, i problemi di salute e qualsiasi altra caratteristica che può essere trasmessa ai loro piccoli. Ciò aumenta la probabilità che la prole abbia personalità desiderabili, piccoli problemi di salute e un comportamento complessivamente positivo.

Sfortunatamente, la stragrande maggioranza delle razze di tipo pitbull oggi non è stata osservata o controllata prima della riproduzione. Infatti, la maggior parte viene allevata in modo casuale e, nei casi di randagi, spesso non si conosce il tipo e il temperamento del cane che ha “generato” i cuccioli. L’allevamento casuale e l’overbreeding sono un problema di proporzioni epidemiche, soprattutto quando si tratta di razze di tipo pitbull. Provoca difetti alla nascita, problemi comportamentali e problemi di salute, portando così le persone a demonizzare ancora di più la razza.

Alcuni riproducono l’aggressività nei pitbull

Il comportamento imponente e l’aspetto intimidatorio del pitbull li rendevano desiderabili tra la popolazione giovane che desiderava un cane “duro” o “duro” per aumentare la propria credibilità sulla strada. Purtroppo questo ha portato la razza a cadere nelle mani di proprietari che volevano sfruttare questi cani per il proprio tornaconto personale.

Nel corso della loro storia documentata, le razze di tipo pitbull non sono mai state allevate per essere aggressive nei confronti degli umani. Purtroppo, molti dei proprietari irresponsabili hanno riportato questi tratti nei pitbull per creare un cane il più aggressivo possibile. Ciò ha causato bizzarri cambiamenti comportamentali nella razza, incluso un comportamento aggressivo senza preavviso o provocazione.

Mentre molte razze di pitbull sono state allevate pensando all’aggressività da proprietari irresponsabili e non istruiti, la razza nel suo insieme non dovrebbe essere punita per questo. Non è, né lo è mai, la razza che ha torto. Infatti, quando le razze di pitbull vengono allevate, addestrate e socializzate in modo responsabile, si rivelano leali, intelligenti, giocose e desiderose di compiacere.

Correlati: A che temperatura soffrono il freddo i cani?

L’American Pit Bull Terrier e altre razze di tipo pitbull non sono intrinsecamente pericolose. Con un’adeguata formazione, socializzazione ed esercizio fin dalla giovane età, questi cani sono ottimi compagni di famiglia. Il proprietario ideale per un American Pit Bull terrier o una razza di tipo pitbull è attivo, calmo, assertivo e disponibile e in grado di fornire al cane le cure, l’addestramento e l’attenzione di cui ha bisogno. Informati su questi cani, sul loro temperamento e su come funzionano le gerarchie del branco per le migliori possibilità di successo.

 

2