E se il Sole morisse?

Ogni secondo che passa, il Sole converte 600 milioni di tonnellate di idrogeno in elio per generare energia. Ma l'idrogeno è una risorsa limitata e finirà il carburante in circa 5-7 miliardi di anni

0
932

Era una notte così limpida e priva di inquinamento luminoso che le stelle sembravano essere a portata di mano, l’enormità della loro presenza collettiva come un bagliore nel cielo. E mentre non era visibile da questo punto di osservazione, anche il Sole era in mezzo: una stella a sé stante.

La formazione del Sole

Il Sole ha iniziato a formarsi circa 4,6 miliardi di anni fa, quando un’enorme nube di gas e polvere molecolare ha iniziato a collassare. Quando la nuvola è stata compressa, la gravità ha causato la condensazione delle particelle in aree diverse, con la maggior parte delle particelle che sono finite in una sfera vicino al centro della nuvola.

Passarono altri 100.000 anni, durante i quali la sfera continuò a collassare finché alla fine una combinazione di temperature in aumento e con l’aumento della pressione ne formò il nucleo. Quindi, dopo solo pochi milioni di anni di esistenza come adolescente turbolento e spazzato dal vento, il Sole si è evoluto nel suo stato attuale.

Ogni secondo che passa, il Sole converte 600 milioni di tonnellate di idrogeno in elio per generare energia. Ma l’idrogeno è una risorsa limitata e finirà il carburante in circa 5-7 miliardi di anni. Quando ciò accadrà, il Sole brucerà più caldo, si espanderà e alla fine prenderà il controllo della Terra ed evaporerà.

I veri problemi per gli abitanti della Terra saranno emersi già molto prima che le ceneri del nostro bellissimo marmo blu saranno sparse nell’universo.

La morte

Tra un miliardo di anni, il Sole diventerà così caldo che inizierà a vaporizzare gli oceani del nostro pianeta. Incapaci di correggere la diffusa siccità che affligge il pianeta, gli umani saranno tra gli ultimi a morire. In primo luogo, assisteremo alla fine della vita delle piante. Il Sole diventerà semplicemente troppo caldo perché avvenga la fotosintesi. Senza cibo, gli animali erbivori moriranno di fame. Senza animali erbivori da mangiare, gli animali carnivori si estingueranno. E senza acqua, piante o animali che li aiutino a sopravvivere, anche le persone moriranno.



Anche se non saremo qui per vederlo, tra circa 3,5 miliardi di anni, il Sole sarà così grande e così caldo che le montagne della Terra inizieranno a sciogliersi. A questo punto, l’atmosfera terrestre sarà simile a quella di Venere: un mix di anidride carbonica al 96% e, in misura minore, azoto e altri elementi. E dopo alcuni miliardi di anni di immersione in un impasto caldo di anidride carbonica e calore, la Terra sarà inghiottita da un Sole in continua espansione che inghiottirà la materia mentre si inclina verso la morte.

2