8.4 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeCulturaVan Gogh e Pollock: i segreti del successo

Van Gogh e Pollock: i segreti del successo

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Prima di sviluppare la sua famosa “tecnica a goccia”, l’artista astratto Jackson Pollock si è dilettato nel disegno, nella stampa e nei dipinti surrealisti di umani, animali e natura.

Pollock e la sua tecnica a goccia

Secondo un nuovo studio della Kellogg School of Management della Northwestern University, questo periodo di esplorazione seguito dallo sfruttamento della sua nuova tecnica a goccia ha portato Pollock a una “serie calda”, o una serie di opere di grande impatto raggruppate insieme in stretta successione. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Nel caso di Pollock, questo è stato un periodo di tre anni dal 1947 al 1950, durante il quale ha creato tutti i suoi capolavori gocciolanti e schizzati per i quali è ancora famoso oggi.

Usando l’intelligenza artificiale per estrarre big data relativi ad artisti, registi e scienziati, i ricercatori della Northwestern hanno scoperto che questo schema non è raro ma, invece, una formula magica. Le serie positive, hanno scoperto, derivano direttamente da anni di esplorazione (studiando stili o argomenti diversi), immediatamente seguiti da anni di sfruttamento (concentrandosi su un’area ristretta per sviluppare competenze approfondite).

Con questa nuova comprensione di ciò che scatena una serie positiva, le istituzioni possono creare intenzionalmente ambienti che supportano e facilitano le serie positive al fine di aiutare i propri membri a prosperare.

“Né l’esplorazione né lo sfruttamento da soli in isolamento sono associati a una serie positiva. È la loro sequenza insieme”, ha detto Dashun Wang, che ha guidato lo studio. 

Anche se l’esplorazione è considerata un rischio perché potrebbe non portare da nessuna parte, aumenta la probabilità di imbattersi in una grande idea. Al contrario, lo sfruttamento è generalmente visto come una strategia conservativa. Se sfrutti lo stesso tipo di lavoro più e più volte per un lungo periodo di tempo, potrebbe soffocare la creatività. Ma, curiosamente, l’esplorazione seguita dallo sfruttamento sembra mostrare associazioni coerenti con l’inizio di serie calde”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Wang è professore di management e organizzazioni alla Kellogg School e di ingegneria industriale e scienze gestionali presso la McCormick School of Engineering della Northwestern. È anche direttore del Center for Science of Science Innovation e membro principale del Northwestern Institute for Complex Systems.

Jackson Pollock
Jackson Pollock

Ispirato da Van Gogh

Nel 2018, Wang e i suoi colleghi hanno pubblicato un articolo su Nature, che caratterizzava le strisce calde nelle carriere artistiche, culturali e scientifiche. Dopo aver stabilito che queste serie calde si verificano, Wang è stato motivato a scoprire cosa le fa scattare. Ha trovato un indizio durante una visita al Museo Van Gogh di Amsterdam.

Van Gogh conobbe una svolta artistica dal 1888 al 1890, durante il quale dipinse le sue opere più famose, tra cui La notte stellata, I girasoli e La camera da letto ad Arles. Prima di allora, tuttavia, il suo lavoro era meno impressionista e più realistico. Tendeva anche a usare i toni cupi della terra piuttosto che i colori luminosi e ampi, per i quali è meglio conosciuto oggi.

“Se guardi la sua produzione prima del 1888, era dappertutto”, ha detto Wang“Era pieno di nature morte, disegni a matita e ritratti che hanno un carattere molto diverso dal lavoro che ha creato durante la sua serie di successi”.

Van Gogh
Van Gogh

Estrarre dati da artisti, scienziati, registi

Nel nuovo studio, il team di Wang ha sviluppato metodi computazionali utilizzando algoritmi di deep learning e scienza della rete e quindi ha applicato questi metodi a set di dati su larga scala che tracciano i risultati della carriera di artisti, registi e scienziati.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Per gli artisti, il team di Wang ha utilizzato algoritmi per il riconoscimento delle immagini per estrarre i dati da 800.000 immagini di arti visive raccolte da musei e gallerie, che coprono le storie di carriera di 2.128 artisti, tra cui Pollock e Van Gogh. Per i registi, il team ha raccolto set di dati dall’Internet Movie Database (IMDb), che includeva 79.000 film di 4.337 registi. Per gli scienziati, il team ha analizzato le storie di carriera di 20.040 scienziati combinando set di dati di pubblicazione e citazione dal Web of Science e da Google Scholar.

Wang e i suoi collaboratori hanno quantificato una serie positiva all’interno di ogni carriera in base all’impatto delle opere prodotte, misurato dal prezzo d’asta, dalle valutazioni IMDB e dalle citazioni di articoli accademici. Quindi, hanno correlato i tempi delle serie calde con le traiettorie creative di ciascun individuo. Esaminando le carriere quattro anni prima e dopo la serie positiva, i ricercatori hanno esaminato come il lavoro di ogni individuo è cambiato all’inizio di una serie positiva.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Combinazione di sperimentazione creativa, l’implementazione è “potente”

Il team ha scoperto che quando un episodio di esplorazione non era seguito dallo sfruttamento, la possibilità di una serie positiva era significativamente ridotta. Allo stesso modo, anche lo sfruttamento da solo, che non è stato preceduto dall’esplorazione, non garantiva una serie positiva. Ma quando l’esplorazione è stata seguita da vicino dallo sfruttamento, i ricercatori hanno notato un aumento consistente e significativo della probabilità di una serie positiva.

“Siamo stati in grado di identificare tra le prime regolarità alla base dell’insorgenza di serie calde, che sembra universale in diversi domini creativi”, ha affermato Wang“I nostri risultati suggeriscono che le strategie creative che bilanciano la sperimentazione con l’implementazione possono essere particolarmente potenti”.

“Questa conoscenza può aiutare gli individui e le organizzazioni a comprendere i diversi tipi di attività in cui impegnarsi, come esplorare nuovi domini o sfruttare le conoscenze e le competenze esistenti, e la sequenza ottimale da utilizzare per ottenere l’impatto più significativo”, ha aggiunto lo studio co- autore Jillian Chown, un assistente professore di gestione e organizzazioni presso la Kellogg School.

In media, una serie positiva dura circa cinque anni. Dopodiché, hanno scoperto i ricercatori, gli individui tornano alla “normalità” e non seguono più alcun modello di esplorazione o sfruttamento. 

Articoli più letti