Queqiao-2: il satellite cinese è entrato nell’orbita lunare

Il satellite cinese Queqiao-2 è entrato nell'orbita lunare il 24 marzo 2024, aprendo la strada a una missione di ritorno di campioni dal lato lontano della Luna

2
201
Queqiao-2

Il satellite cinese Queqiao-2 è entrato nell’orbita lunare il 24 marzo 2024, aprendo la strada a una missione di ritorno di campioni dal lato lontano della Luna.

Queqiao-2

Queqiao-2 è entrato nell’orbita lunare

Queqiao-2 ha iniziato un’accensione di frenata di 19 minuti alle 12:46 della domenica orientale (1646 UTC), consentendo alla navicella spaziale di essere catturata dalla gravità della luna, ha annunciato la China National Space Administration (CNSA).

Si prevede che la navicella spaziale sia entrata in un’orbita lunare iniziale di 200 x 100.000 chilometri. Gli operatori modificheranno ulteriormente la sua orbita e la sua inclinazione per portare Queqiao-2 in un’orbita stabilizzata altamente ellittica di 200 x 16.000 km.

Queqiao-2



Queqiao-2 avrà una linea di vista diretta simultanea con entrambe le stazioni di terra sulla Terra e sul lato nascosto della Luna per ampie porzioni di questa orbita di 24 ore. Questa orbita è progettata per essere altamente stabile e richiedere poca manutenzione, aumentando la longevità della missione.

La Cina intende lanciare la sua navicella spaziale Chang’e-6 a maggio per tentare di raccogliere campioni dal lato nascosto della Luna. Il lato nascosto della Luna non è mai rivolto verso la Terra, poiché la gravità del pianeta ha rallentato la rotazione della Luna nel tempo. Queqiao-2 è quindi necessario per le comunicazioni per la missione.

Queqiao-2 ha intrapreso un viaggio di 112 ore verso la

Queqiao-2 è stato lanciato su un razzo Long March 8 dallo spazioporto di Wenchang il 19 marzo. La navicella spaziale ha intrapreso un viaggio di 112 ore verso la luna. Le autorità spaziali cinesi non hanno fornito aggiornamenti sulle manovre di correzione della traiettoria attuate durante il viaggio.

A bordo del lancio c’erano anche due veicoli spaziali lunari più piccoli, Tiandu-1 e Tiandu-2 . Questi hanno eseguito le proprie accensioni sincronizzate alle 13:43, entrando con successo nell’orbita lunare.

I satelliti sperimentali voleranno in formazione nell’orbita lunare e condurranno test per la verifica della tecnologia di navigazione e comunicazione. Questi sono gli apripista per una costellazione Queqiao più ampia e pianificata per fornire servizi di navigazione e comunicazione lunari. I test includeranno metodi di rilevamento laser satellite-terra e metodi di rilevamento microonde inter-satellite.

Il satellite Queqiao-2 da 1.200 chilogrammi trasporta un’antenna parabolica di 4,2 metri e fa parte dei piani della Cina per la futura esplorazione lunare e un trampolino di lancio verso la costruzione di una base lunare negli anni ’30.

Si prevede che supporterà la missione in corso del lander e del rover lunare Chang’e-4 dopo aver assistito Chang’e-6. Inoltre sposterà la sua orbita in un periodo di 12 ore per supportare le missioni Chang’e-7 del 2026 e successivamente Chang’e-8 .

Queste missioni successive mireranno al polo sud lunare per rilevare sostanze volatili e potenziali risorse sulla luna. Quest’ultimo testerà anche tecniche di utilizzo delle risorse in situ, come l’utilizzo della regolite lunare per produrre mattoni. Le missioni sono precursori della Stazione Internazionale di Ricerca Lunare ( ILRS ).

In confronto, l’infrastruttura del programma Artemis della NASA includerà il Gateway. Questo fungerà da hub di comunicazione, laboratorio scientifico, modulo abitativo a breve termine e area di attesa per altri veicoli spaziali.

Queqiao-2

Queqiao-2 trasporta anche tre carichi utili come parte degli obiettivi scientifici della missione Chang’e-7 del 2026. Si tratta di una telecamera per raggi ultravioletti estremi e di un imager atomico neutro. Un esperimento di interferometria di base molto lunga (VLBI) con lunghezza Terra-Luna utilizza la grande antenna.

La navicella spaziale potrebbe anche supportare gli sforzi lunari di altri paesi. “È possibile fornire servizi di comunicazione di rilancio per altre missioni di esplorazione dell’atterraggio lunare al polo sud lunare o al lato nascosto della Luna in futuro“, ha affermato nel 2023 un funzionario di DFH Satellite, sotto la China Aerospace Science and Technology Corporation (CASC).

Il programma di esplorazione lunare della Cina

Il programma di esplorazione lunare della Cina ha sempre valorizzato la cooperazione internazionale ed è sempre stato aperto alla cooperazione internazionale“, ha detto a CCTV Ge Ping, vicedirettore del Centro di esplorazione lunare e ingegneria spaziale della Cina (LESEC) della CNSA.

La Cina sta coinvolgendo attivamente paesi, agenzie spaziali, enti accademici e di altro tipo per attirarli nella sua iniziativa ILRS.

Queqiao-2

Queqiao-2, o “Magpie Bridge-2”, è il seguito più capace di Queqiao, lanciato nel 2018. Il satellite precedente ha facilitato la missione Chang’e-4 , il primo atterraggio sulla faccia nascosta della Luna. Il vecchio satellite relè Queqiao rimane operativo in un’orbita alone attorno al punto Lagrange Terra-Luna L2. La navicella spaziale orbita a circa 70.000 chilometri oltre la Luna.

2