Mammut lanoso: è realmente possibile praticare la de-estinzione?

Ultimamente, si è sentito spesso parlare dide-estinzione” del mammut lanoso (Mammuthus primigenius), una notizia che ha diffuso l’idea che gli scienziati, usando l’ingegneria genetica, siano sul punto di riportare in vita la specie ormai estinta.

Mammut, de-estinzione dei mammut lanosi, mammut lanoso

La de-estinzione del mammut lanoso è attuabile?

Il mammut lanoso, che coesisteva con gli esseri umani, si è estinto circa 4.000 anni fa, quando gli egiziani erano ancora fiorenti. Alcuni scienziati hanno dichiarato di riportare indietro i mammut: di “de-estingerli”.

Mammut, de-estinzione dei mammut lanosi

Una società chiamata Colossal Biosciences, fondata da George Church, ha proposto di praticare la resurrezione biologica del mammut lanoso che potrebbe addirittura permetterci di riempire le steppe della tundra dell’Eurasia con una specie che non vive più lì.

In realtà non stanno producendo veri mammut lanosi e il programma non avrà successo anche se produrranno i finti mammut che stanno cercando di creare. Esistono una serie di problemi che riguardano questo progetto, che avrebbero davvero portato riportare indietro le specie estinte.

De-estinzione del mammut lanoso: ecco cosa accadrà realmente

Quello che gli studiosi faranno è inserire una manciata di geni di mammut lanoso, grazie alla sequenza del DNA ricavata dagli esemplari rinvenuti nel permafrost, nel genoma di un elefante, producendo, così spera l’azienda, un grande elefante peloso con zanne.

In altre parole, l’animale che si propone di produrre è semplicemente un elefante con alcuni geni mammut che lo fanno sembrare superficialmente un mammut. Un problema è che non sappiamo esattamente quali geni producono questi tratti nei mammut. Tutto quello che abbiamo sono sequenze di DNA.

L'evoluzione dei Mammut, de-estinzione dei mammut lanosi

Possiamo indagare su cosa fanno i geni, ma inserirli nel genoma di un elefante tramite CRISPR e sperare che il risultato assomigli a un mammut lanoso, è un processo costoso e probabilmente fallirà.

Inoltre, molti altri geni differiscono tra un mammut e un elefante asiatico. Che garanzia c’è che i geni inseriti nel mammut si esprimeranno correttamente, o addirittura funzioneranno di concerto con il sistema di sviluppo dell’elefante asiatico?

Le difficoltà del progetto di de-estinzione del mammut lanoso

Dato che non è possibile impiantare un embrione transgenico in una mamma elefante (non sappiamo come farlo e avremmo solo una o due possibilità), Church ha avuto questa idea:

Inizialmente, il dottor Church ha pensato di impiantare embrioni in elefanti femmine surrogate, ma alla fine l’idea si è affievolita. Anche se riuscisse a ideare la fecondazione in vitro per gli elefanti, cosa che nessuno ha mai fatto prima, costruire una mandria sarebbe poco pratico, poiché ci sarebbe bisogno di diversi surrogati.

Invece, il dottor Church ha deciso di realizzare un utero artificiale di mammut lanosi rivestito con tessuto uterino coltivato da cellule staminali: “Non sto facendo una previsione audace: sarà facile“, ha dichiarato: “Ma tutto fino a questo punto è stato relativamente facile. Siamo riusciti a ottenere una soluzione per ogni tessuto che abbiamo cercato”.

Bisogna prendere in considerazione anche i problemi ecologici. I mammut possedevano senza dubbio geni di tolleranza al freddo e geni comportamentali necessari per vivere nelle steppe settentrionali della tundra e prendersi cura dei cuccioli di mammut lanoso. Come troveranno quei geni?

Si dice che Colossal Biosciences è “vicino” alla de-estinzione del mammut lanoso, che in realtà è un grande elefante peloso, ma nessuno o quasi ha menzionato alcuni dei problemi di questo tentativo fallito, citando scienziati che nutrono dubbi sull’impresa.

Fortunatamente, tra questi scienziati c’è i Matthew Cobb. Ma la conclusione è: no, non riporteranno in vita il mammut lanoso, né riporteranno in vita la specie come un’azienda in attività.

IA monitorerà gli elefanti orfani in Botswana per facilitare il ritorno del mammut lanoso, de-estinzione dei mammut lanosi

Per i sostenitori, riportare in vita gli animali scomparsi è un’opportunità per correggere il ruolo dell’umanità nella crisi di estinzione in corso. Le scoperte nel loro campo, dicono, potrebbero portare benefici agli animali ancora tra noi, compresi gli elefanti in via di estinzione.

Eppure le problematiche tecniche legate alla nascita di un mammut lanoso vivo e respirante rimangono. E il progetto solleva questioni etiche spinose: chi decide cosa ritorna? Dove andranno le specie rinate? I soldi potrebbero essere spesi meglio altrove? È realmente un bene per gli animali stessi?

Matthew Cobb, zoologo dell’Università di Manchester in Inghilterra, ha affermato che tutti questi “se” potrebbero essere insormontabili. Non vi è alcuna garanzia che i cromosomi modificati possano essere introdotti nella cellula di un elefante o che un embrione possa attecchire nell’utero di un elefante.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

Offerte Amazon di oggi: porte USB per pc super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

Olimpiadi di Parigi 2024: caldo record, atleti a rischio

Le Olimpiadi di Parigi 2024 si stanno avvicinando rapidamente,...

Offerte Amazon di oggi: telescopi astronomici super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi voglio proporti i...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Le prove dell’allunaggio

A dispetto della propaganda russa, improvvisamente interessata, dopo 50 anni, a sostenere che l'allunaggio sia stato una montatura, e delle competenti parole di campioni dello sport, notoriamente preparati in ingegneria, fisica e astrofisica, siamo stati sulla Luna e abbiamo a disposizione le prove dell'allunaggio, basta avere voglia di esaminarle

RTNet: L’AI che sta imparando a pensare come gli esseri umani

I ricercatori del Georgia Tech hanno sviluppato una rete...

Articoli correlati

Popular Categories