Nuovi ritrovamenti archeologici vicino alla tomba di Tutankhamon

A pochi passi dalla tomba di Tutankhamon, gli archeologi hanno portato alla luce la piramide di un'antica regina egizia mai conosciuta prima; un nascondiglio di bare, mummie e manufatti; e una serie di tunnel interconnessi

18051
Nuovi ritrovamenti archeologici vicino alla tomba di Tutankhamon
Nuovi ritrovamenti archeologici vicino alla tomba di Tutankhamon

A pochi passi dalla tomba di Tutankhamon, gli archeologi hanno portato alla luce la piramide di un’antica regina egizia mai conosciuta prima; un nascondiglio di bare, mummie e manufatti; e una serie di tunnel interconnessi.

Centinaia di tombe e mummie vicino alla tomba di Tutankhamon 

Negli ultimi due anni, gli archeologi hanno lavorato a Saqqara, un sito archeologico a Giza, a circa 20 miglia (32 chilometri) a sud del Cairo. Recentemente, hanno scoperto un tesoro di bare e mummie, che potrebbero appartenere ad alcuni dei più stretti generali e consiglieri di Tutankhamon durante il suo regno (dal 1333 a.C. fino alla sua morte nel 1323 a.C.).

Gli archeologi hanno anche concentrato la loro attenzione su una vicina piramide, appartenuta a Teti, il primo re della sesta dinastia egizia.

“Teti era adorato come un dio nel periodo del Nuovo Regno, e quindi le persone volevano essere sepolte vicino a lui”, ha dichiarato Zahi Hawass, un egittologo che sta lavorando allo scavo e che in precedenza era stato ministro delle Antichità egiziano. “Tuttavia, la maggior parte delle sepolture conosciute a Saqqara in precedenza provenivano dall’Antico Regno o dal Tardo Periodo. Ora abbiamo trovato 22 pozzi interconnessi, che vanno da 9 a 18 metri di profondità, tutti con sepolture del Nuovo Regno, conosciuto anche come Impero Egiziano”. Il periodo del Nuovo Regno durò dal VI secolo a.C. all’XI secolo a.C.

Sepolto all’interno di questi pozzi, gli archeologi hanno trovato un enorme sarcofago di calcare insieme a 300 bellissime bare del periodo del Nuovo Regno.

“Le sepolture del Nuovo Regno non erano note per essere comuni nell’area prima, quindi questo è del tutto unico per il sito”, ha detto Hawass. “Le bare hanno volti individuali, si distinguono tra uomini e donne, e sono decorate con scene del Libro dei Morti, un testo funerario dell’antico Egitto. Ogni bara ha anche il nome del defunto e spesso mostra i Quattro Figli di Horus, che proteggevano gli organi del defunto.”

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Se la scoperta delle bare non fosse già abbastanza sorprendente, quando i ricercatori hanno sollevato i coperchi delle bare sono rimasti sorpresi nel trovare mummie in buone condizioni, anche dopo tutti questi secoli.

“Questo dimostra che la mummificazione ha raggiunto il suo apice nel Nuovo Regno”, ha affermato Hawass. “Alcune bare hanno due coperchi e la bara più sorprendente finora ha una maschera di una donna fatta completamente di oro massiccio.”

Hawass ha aggiunto: “All’interno delle bare e dei pozzi tombali ci sono anche vari manufatti, inclusi giochi come l’antico gioco di Senet, shabtis piccole statuette, statue del dio Ptah-Sokar e persino un’ascia di metallo trovata nella mano di un soldato”.

Inoltre, i ricercatori hanno trovato una piramide che commemora una regina la cui identità era precedentemente sconosciuta.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Una piramide costruita per la regina Neith è stata una delle tante scoperte archeologiche fatte durante gli scavi. (Credito immagine: per gentile concessione di Zahi Hawass)
Una piramide costruita per la regina Neith è stata una delle tante scoperte archeologiche fatte durante gli scavi. (Credito immagine: per gentile concessione di Zahi Hawass)

“Da allora abbiamo scoperto che il suo nome era Neith e che non era mai stata conosciuta prima dai documenti storici”, ha detto Hawass. “È incredibile riscrivere letteralmente ciò che sappiamo della storia, aggiungendo una nuova regina ai nostri archivi”.

Una selezione delle bare e delle antichità rinvenute nel sito di scavo sarà esposta al Grand Egyptian Museum a Giza, che dovrebbe aprire il prossimo anno.

Nebkheperura Tutankhamon (1341 a.C. circa – gennaio/febbraio 1323 a.C. circa), precedentemente noto come Tutankhaton e conosciuto semplicemente come Tutankhamon, è stato un faraone egizio appartenente alla XVIII dinastia, durante il periodo della storia egiziana noto come Nuovo Regno o talvolta come impero.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La scoperta del 1922 di Howard Carter della tomba quasi intatta di Tutankhamon, i cui scavi furono finanziati da Lord Carnarvon, ricevette al tempo una copertura mediatica mondiale, suscitando un rinnovato interesse pubblico per l’Antico Egitto, per il quale la maschera funeraria di Tutankhamon, conservata nel Museo Egizio del Cairo, rimane il simbolo più popolare. Esibizioni di reperti provenienti dalla sua tomba hanno compiuto negli anni il giro del mondo.

Il 5 aprile del 1923, poco dopo la scoperta della tomba, Lord Carnarvon morì di polmonite al Cairo, senza riuscire a vedere il sarcofago e la maschera d’oro di Tutankhamon, dischiusi solo più tardi. Alcuni giornali scrissero che la morte di Lord Carnarvon era dovuta a una maledizione che colpiva chi aveva disturbato la mummia. La “notizia” colpì l’immaginazione dell’opinione pubblica in tutto il mondo e si propagò rapidamente. In realtà, Carter e tutti coloro che vennero a contatto con la mummia non ebbero problemi particolari.