5 indizi scientifici scoperti sul misterioso Tutankhamon

Nato intorno al 1305 a.C., Tutankhamon governò l'Egitto per soli 10 anni circa. Eppure la sua tomba era fornita di ricchezze mai viste prima

681
5 indizi scientifici scoperti sul misterioso re Tutankhamon
5 indizi scientifici scoperti sul misterioso Tutankhamon

La nostra passione per le mummie è comprensibile, guardare il volto di un re egiziano preistorico fa sembrare più reali questi sovrani eterei e maestosi. La scoperta di Tutankhamon nel suo luogo di riposo originale, completo di tutti i suoi beni, ci fa sentire un legame con un passato primordiale. Ci riporta indietro nel tempo al funerale di un giovane re.

Cento anni fa, la nostra comprensione dell’antico Egitto cambiò radicalmente quando la tomba del re Tutankhamon fu trovata il 4 novembre 1922, nella Valle dei Re. Nato intorno al 1305 a.C., Tutankhamon governò l’Egitto per soli 10 anni circa. Eppure la sua tomba era fornita di ricchezze mai viste prima. Gli studi sulla vita di re Tut sono spesso oscurati dalle voci clamorose che circondano la scoperta della sua tomba, come i persistenti sussurri di una maledizione .

1. La morte di Tutankhamon è ancora un mistero

Tutt’oggi la causa della morte di re Tut rimane ancora un mistero. Le persone nell’antico Egitto vivevano vite più brevi poiché non avevano la stessa assistenza sanitaria che abbiamo noi oggi. Ma Tutankhamon morì intorno ai 19 anni, un’età abbastanza giovane anche per l’antico Egitto.

Recentemente, alcuni studi hanno utilizzato raggi X, scansioni TC e test del DNA, e hanno mostrato che Tutankhamon aveva la malaria, insieme ad altre condizioni mediche come la palatoschisi. 

Queste informazioni ci aiutano a costruire un quadro della salute di re Tut prima della sua morte. Tuttavia, non ci dice esattamente come sia morto, tranne per il fatto che non c’è alcun segno che sia stato assassinato.

2. Fu sepolto con fiori

Quando la tomba di Tutankhamon fu aperta nel 1922, indossava un collare fatto di fiori, in buone condizioni, sigillato all’interno della bara con lui.

Mazzi funebri sono stati trovati su altre mummie. Ma questa è l’unica sepoltura reale in cui sono stati trovati tutti i fiori proprio come li lasciavano gli antichi egizi in lutto.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---


Colletto floreale di Tutankhamon. ( Metropolitan Museum of Art/Wikimedia Commons )
Colletto floreale di Tutankhamon. (Metropolitan Museum of Art/Wikimedia Commons)

I fiori erano importanti per gli antichi egizi, che dipingevano immagini di giardini fioriti sulle pareti delle loro tombe. I fiori erano ammirati per la loro bellezza, il loro profumo e per ragioni simboliche.

Gli studi sui fiori e sui frutti utilizzati nel colletto, mostrano che Tutankhamon fu sepolto tra metà marzo e fine aprile. La preparazione del suo corpo per la sepoltura avrebbe richiesto 70 giorni, il che significa che Tutankhamon molto probabilmente morì in inverno.

3. L’aspetto di Tutankhamon è stato preservato con tecniche speciali

Gli antichi egizi seguivano una “ricetta specifica” quando mummificavano i defunti. Dopo aver rimosso il cervello e gli organi interni, utilizzavano un sale chiamato natron per asciugare il corpo. Questo trattamento consentiva di creare una mummia in grado di sopravvivere per migliaia di anni ma dall’aspetto rimpicciolito e scarno.

Gli antichi egizi credevano che l’anima, o Ka, avesse bisogno di tornare nel suo corpo per esistere nell’aldilà, ma il Ka doveva essere in grado di riconoscere il suo corpo.

Quindi, per far sembrare il suo viso più realistico, sostanze come la resina sono state introdotte sotto la pelle del viso di Tutankhamon per rimpolparlo.

Il volto del faraone Tutankhamon è mostrato in un caso climatizzato presso la sua tomba nella Valle dei Re nel 2007. (Cris Bouroncle/AFP/Getty Images)
Il volto del faraone Tutankhamon è mostrato in un caso climatizzato presso la sua tomba nella Valle dei Re nel 2007. (Cris Bouroncle/AFP/Getty Images)

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Fino a poco tempo si presumeva che re Tut fosse stato imbalsamato rapidamente e male poiché morì improvvisamente. Ma le scansioni TC più recenti hanno smentito questa credenza. Preparare la faccia avrebbe richiesto tempo e abilità.

4. Tutankhamon ha avuto compagnia nel suo viaggio nell’aldilà

È difficile sfuggire all’immagine mentale di Tutankhamon che giace nella sua tomba in uno splendido isolamento. Non fu, tuttavia, l’unica persona sepolta nella tomba.

Due bare in miniatura sono state trovate in una scatola di legno nel tesoro della tomba.

Uno studio pubblicato nel 2011 ha mostrato che queste bare contenevano due feti femminili. Uno era di circa cinque-sei mesi di gestazione; l’altro era di circa nove mesi di gestazione.

È molto probabile che i feti rinvenuti siano le figlie di Tutankhamon e di sua moglie Ankhesenamun e che siano morte prima del padre.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Fotografie di mummie di 317a e 317b, i figli di Tutankhamon. (Wikimedia Commons)
Fotografie di mummie di 317a e 317b, i figli di Tutankhamon. (Wikimedia Commons)

È raro trovare un feto mummificato. Gli antichi egizi mummificavano alcuni bambini ma anche questo era raro.

Il ritrovamento suggerisce che perdita delle sue figlie è stato sicuramente un fatto molto importante per re Tut, e che quindi le voleva con sé nell’aldilà.

5. La fama non è sempre stata gentile con Tutankhamon

La fama non fa sempre bene, questo è certamente il caso di Tutankhamon, la cui fama ha portato studi scientifici eccessivamente zelanti e danni al suo corpo.

Tutankhamon è probabilmente la mummia più studiata al mondo, con la possibile eccezione di Otzi l’Uomo venuto dal ghiaccio.

Gli studi più recenti su Tutankhamon utilizzando sofisticate scansioni TC hanno dimostrato che il suo corpo non è più intatto o addirittura completo.

Il primo studio ebbe luogo nel 1925, subito dopo la sua scoperta. Nella loro impazienza di vedere Tutankhamon in persona, gli anatomisti che lo studiarono lo rimossero con la forza dalla sua bara mentre vi era attaccato con la resina. Il trattamento ruvido ha separato gli arti e la testa dal busto.

Tutankhamon è l’unica mummia reale conosciuta rimasta nella sua tomba in Egitto. Durante la seconda guerra mondiale, la sua tomba fu nuovamente ape da una o più persone sconosciute. Alcune delle costole di re Tut furono tagliate e rimosse alla ricerca di amuleti o gioielli.

La scienza ci ha aiutato a capire di più sulla salute, la vita e la preparazione per l’aldilà di Tutankhamon.

La sua eredità non è solo uno studio della sua vita personale. È una registrazione di come la scienza alimenta il nostro fascino per il re ragazzo.