Annunciati i nomi dei 4 astronauti che circumnavigheranno la Luna il prossimo anno – video

HOUSTON — La NASA ha annunciato l’equipaggio di quattro astronauti che parteciperà alla missione Artemis 2, che circumnavigherà la Luna, il prossimo anno. Saranno i primi esseri umani ad avventurarsi così lontano dal nostro pianeta da oltre 50 anni, cioè dalla conclusione del programma Apollo che portò 14 astronauti della NASA sulla Luna tra il 1968 ed il 1972.

L’equipaggio di Artemis 2 comprende il comandante Reid Wiseman, il pilota Victor Glover e gli specialisti di missione Christina Koch e Jeremy Hansen. Hansen è un astronauta della Canadian Space Agency (CSA) che vola nell’ambito di un accordo tra Stati Uniti e Canada. Sarà il primo non americano a lasciare l’orbita terrestre.

L’equipaggio di Artemis 2 è stato annunciato lunedì durante un evento tenutosi a Ellington Field, sede delle operazioni aeree della NASA situata vicino al Johnson Space Center, a Houston. L’amministratore della NASA Bill Nelson e altri leader dell’agenzia sono stati raggiunti sul palco da quasi tutti i membri del corpo degli astronauti attivi, meno i tre attualmente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Destinati al lancio alla fine del 2024, Wiseman, Glover, Koch e Hansen decolleranno a bordo della navicella spaziale Orion della NASA in cima a un razzo Space Launch System (SLS) dal Pad 39B del Kennedy Space Center in Florida. Sarà la prima volta che sia la capsula che il booster voleranno con astronauti a bordo e solo il secondo lancio di entrambi i veicoli insieme dopo il volo di prova Artemis 1 senza equipaggio nel 2022.

La missione Artemis 2 durerà 10 giorni e non orbiterà né atterrerà sulla Luna, ma seguirà invece una traiettoria ibrida di ritorno libero. Orion utilizzerà il suo modulo di servizio costruito in Europa per eseguire molteplici manovre per aumentare la sua orbita attorno alla Terra e infine posizionare l’equipaggio su una traiettoria lunare di ritorno libero in cui la gravità terrestre riporterà naturalmente il veicolo spaziale a casa dopo aver sorvolato la Luna.

Prima di lasciare l’orbita terrestre, l’equipaggio utilizzerà lo stadio superiore SLS (chiamato stadio di propulsione criogenico ad interim, o ICPS) come bersaglio per le operazioni di prossimità, testando la loro capacità di pilotare manualmente Orion.

L’equipaggio testerà anche i sistemi di supporto vitale, comunicazione e navigazione del veicolo spaziale prima di partire per la luna. L’equipaggio di Artemis 2 arriverà a una distanza di 10.427 chilometri dalla superficie lunare e viaggerà 10.300 km oltre il lato più lontano della luna. Da questo punto di osservazione nello spazio profondo, più lontano di quanto qualsiasi essere umano sia mai arrivato, saranno in grado di vedere sia la Terra che la Luna dai finestrini di Orion.

La missione Artemis 2 si concluderà con Orion che ammarerà nell’Oceano Pacifico, al largo della costa della California, dove le navi della US Navy e le squadre della NASA potranno recuperare l’equipaggio e la navicella. Il successo di questa missione preparerà la NASA per Artemis 3, la prima missione che riporterà gli esseri umani sulla superficie lunare, programmato per la fine del 2025.

Ora con l’equipaggio di Artemis 2 assegnato, la NASA inizierà le sessioni di addestramento per gli astronauti ed il team di controllo missione che monitorerà la missione da terra. A marzo, gli ingegneri hanno completato l’integrazione di tutte e cinque le strutture principali per il core stage di Artemis 2 SLS. Il veicolo spaziale Orion, il suo modulo di servizio europeo, i segmenti di razzo a propellente solido ICPS e SLS sono già al Kennedy Space Center, dove vengono preparati per il volo o attendono di essere impilati come parte del veicolo di lancio.

I quattro membri dell’equipaggio di Artemis 2 sono stati selezionati dall’attuale corpo attivo di 41 astronauti della NASA e quattro astronauti del CSA. La decisione è stata presa dal capo dell’ufficio astronauti Joe Acaba, dal capo della direzione delle operazioni di volo Norm Knight e Vanessa Wyche, direttrice del Johnson Space Center.

L’equipaggio comprende tre astronauti esperti che hanno già volato nello spazio e uno per il quale Artemis 2 sarà il suo primo lancio.

Wiseman, 47 anni, ha trascorso 165 giorni in orbita terrestre durante la sua prima missione, un volo del 2014 sulla ISS. Nato a Baltimora, nel Maryland, ed ex pilota di caccia della Marina degli Stati Uniti, è stato selezionato per la 20a classe di astronauti della NASA nel 2009. Wiseman è stato recentemente capo dell’ufficio astronauti della NASA dal 2020 al 2022.

Glover, 46 anni, è diventato un astronauta della NASA nel 2013. Ha volato come pilota del primo volo spaziale operativo con equipaggio di SpaceX (Crew-1) e ha trascorso 167 giorni sulla ISS nel 2021. Nato a Pomona, in California, è ingegnere e capitano della Marina degli Stati Uniti. Glover è stato il primo astronauta nero a prestare servizio nell’equipaggio della stazione spaziale.

Koch, 44 anni, è nata a Grand Rapids, nel Michigan, ed è cresciuta a Jacksonville, nel North Carolina. Membro della 21a classe di astronauti della NASA selezionata nel 2013, Koch ha stabilito un record a bordo della Stazione Spaziale Internazionale per la missione più lunga di una donna, durata 328 giorni. Durante quel soggiorno del 2019, è stata anche la metà della prima passeggiata spaziale tutta al femminile. Koch è un ingegnere ed ex capo stazione della US National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA).

Hansen, 47 anni, è stato scelto per unirsi al corpo degli astronauti canadesi nel 2009. Colonnello della Royal Canadian Air Force, è nato a London, Ontario. Anche se Artemis 2 sarà la sua prima volta nello spazio, Hansen ha prestato servizio come aquanaut a bordo del laboratorio subacqueo Aquarius nel 2014 e ha fatto un giro come “cavenauta” come parte del corso di addestramento per astronauti CAVES dell’Agenzia spaziale europea l’anno prima.

Il posto di Hansen su Artemis 2 fa parte del “Trattato Gateway Canada-USA”, un accordo tra NASA e CSA che vedrà quest’ultimo supervisionare e gestire tutta la robotica esterna necessaria per far funzionare la piattaforma Gateway ancora da costruire in orbita lunare. Il trattato include anche un astronauta canadese sul Gateway come parte dell’equipaggio di una futura missione Artemis.

Sebbene l’equipaggio di Artemis 2 sia il primo equipaggio lunare della NASA annunciato in più di 50 anni, ci sono almeno altre due missioni lunari con equipaggio attualmente pianificate. SpaceX, partner della NASA per il sistema di atterraggio umano Artemis 3 (HLS o lander lunare), ha prenotato due voli spaziali finanziati privatamente per volare intorno alla luna utilizzando la sua navicella spaziale Starship che è ora in fase di sviluppo.

Il progetto DearMoon, sottoscritto dal miliardario giapponese Yusaku Maezawa, ha nominato il suo equipaggio di otto artisti nel dicembre 2022. Due mesi prima, l’uomo d’affari statunitense e primo “turista spaziale” Dennis Tito ha rivelato l’intenzione di partecipare con sua moglie alla seconda missione circumlunare di SpaceX. Il programma per entrambi i lanci è ancora in fase di pianificazione.

Se Artemis 2 verrà lanciato prima delle missioni di SpaceX, come è probabile, Wiseman, Glover, Koch e Hansen diventerebbero dal 25° al 28° essere umano a viaggiare fino alla Luna. I primi astronauti a visitare la luna furono l’equipaggio dell’Apollo 8 composto da Frank Borman, Jim Lovell e William Anders nel 1968.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Ossigeno oscuro: straordinario ritrovamento a 4000 metri

La recente scoperta di un “ossigeno oscuro” prodotto da...

WorldView Legion: 2 satelliti di categoria superiore

Il 18 luglio 2024, Maxar Intelligence ha rilasciato le...

Chang’e-5 ha riportato campioni lunari che contengono acqua

Un team di scienziati ha affermato che Chang'e-5 ha...

Syntrichia caninervis: il muschio pronto per colonizzare Marte

La Syntrichia caninervis, un muschio del deserto, ha dimostrato...

Le giornate sulla Terra si stanno allungando a causa del clima

Studi recenti, basati sull'intelligenza artificiale, hanno rivelato che il...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Progetto VIPER: inaspettato nessun lancio nel 2025

Il progetto VIPER (Volatiles Investigating Polar Exploration Rover) della...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Articoli correlati

Popular Categories