UFO: 1926, luci su Maitland

La storia è piena di strani avvistamenti nei cieli: strani oggetti e luci si sono spesso mostrati allo sguardo ingenuo di contadini e persone comuni. Curiosamente, di rado questi avvistamenti sono stati riferiti da scienziati

793

Gli UFO hanno una lunga storia e, prima dell’acquisizione del famoso acronimo, gli oggetti volanti che venivano segnalati erano noti come Flying Saucers o all’italiana “dischi volanti”.  Prima ancora ci furono gli anni delle misteriose “airships”, segnalate soprattutto in USA, principalmente nel corso del 1800 e fino ai primi del 1900.

Curiosando in rete ho trovato una veccia storia di quasi un secolo fa che sembra essere un po’ come l’anello di congiunzione tra i moderni flying saucers e le misteriose aeronavi, almeno a mio modesto avviso.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La storia risale all’estate del 1926 quando, per diverse settimane, i residenti di Maitland, in Canada, segnalarono nel cielo notturno, diverse ondate di luci aeree definite bizzarre.  Diversi membri della popolazione segnalarono le misteriose luci che imperversarono nei cieli per un po di tempo.

Le segnalazioni delle misteriose luci vennero raccontate dal Courier and freeman il 7 luglio del 1926. All’epoca nessuno indagava su questi fenomeni, per lo meno nessuno lo faceva come si iniziò con il fenomeno degli UFO a partire dagli anni cinquanta, quando il fenomeno si diffuse in modo capillare negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

luci misteriose nel cielo del Canada nel 1926

Le segnalazioni di queste luci misteriose si adattano, secondo alcuni, al fenomeno moderno degli UFO, per altri invece il fenomeno ha pochi punti di contatto con il mondo degli UFO e della sua, almeno per una certa frangia di ufologi, natura extraterrestre. Possiamo comunque confrontare questo caso con casi similari per capire se esiste una qualche connessione.

L’intera regione del Maitland, in Canada, osservò le strane luci, numerosi residenti assistettero a questi eventi misteriosi. Secondo quanto riportato sul “Courier and freeman” i residenti nei villaggi esterni della regione furono i primi a segnalare le luci.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Alcuni residenti affermarono di aver visto dei “proiettori” che sembravano spostarsi da una parte all’altra come se tentassero di localizzare qualcosa o qualcuno sul terreno sottostante.

Un testimone in particolare, il contadino Peter Cunningham, avrebbe notato la presenza di queste luci muoversi in modo rapido e affermò che secondo lui queste luci provenivano da qualche macchina volante. Cunningham non era solo, ma del secondo testimone non si conoscono le generalità.

Il fenomeno, per certi versi avrebbe delle attinenze con i casi di avvistamento UFO, le luci non avrebbero prodotto nessun rumore, almeno secondo alcuni testimoni. Segnaliamo però che, nonostante gli ufologi spesso si ostinino a definire gli UFO silenziosi, ci sono decine se non centinaia di casi dove gli oggetti osservati emettono un qualche rumore di varia natura, ronzii in special modo.

Il fatto che i misteriosi fasci di luce non fossero accompagnati da nessun rumore fa pensare che non fossero emessi da nessun mezzo volante allora conosciuto, se escludiamo i dirigibili e le mongolfiere, allora certamente in uso ma che nessuno dichiara di aver visto.

Un secondo agricoltore residente nella città di Prescott affermò di aver visto tre strane luci che attraversavano la sua fattoria una sera, sul tardi. La più potente delle tre luci pareva provenire da un proiettore puntato verso il suolo come se stesse scandagliando il terreno in cerca di qualcuno o qualcosa. La luce, molto intensa aveva spaventato il suo bestiame.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Dopo quasi un secolo non possiamo reperire ulteriori testimonianze di prima mano, a parte i vecchi articoli di giornale non abbiamo modo di spiegare il fenomeno definito strano e misterioso da alcuni, ma che per altri poi cosi strano e misterioso non era.

Infatti, alcuni dei testimoni affermarono che le strane luci erano “dirigibili”. Forse erano sotto il controllo dei trafficanti, probabilmente portavano l’alcool attraverso il confine negli Stati Uniti, stretti nella morsa di rigide leggi proibizionistiche.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Fonte: https://www.ufoinsight.com/the-1926-maitland-ufo-lights/