15.7 C
Rome
sabato, Dicembre 10, 2022
HomeImpresaRagazzi Don Bosco: i primi esami per i futuri professionisti della Security...

Ragazzi Don Bosco: i primi esami per i futuri professionisti della Security 4.0

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

ROMA – A partire dal prossimo anno scolastico, prenderanno posto tra i banchi, anzi, i banconi degli attrezzati laboratori del Centro Ragazzi Don Bosco di Roma, i futuri professionisti della Security 4.0.

A causa dell’emergenza Coronavirus, il nuovo programma didattico si è svolto infatti quasi completamente da remoto ma questo non impedirà ai ragazzi di farne oggetto della loro esposizione durante l’esame finale, in svolgimento in questi giorni.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il programma ha visto la nascita di tre nuovi moderni laboratori interni, molto sofisticati, nei settori building automation, sicurezza anticrimine, videosorveglianza, controllo accessi, sicurezza antincendio, con un’annessa area esterna tecnologicamente avanzata, per le simulazioni progettuali e funzionali direttamente in campo.

Una formazione completa

Il direttore del centro, Alessandro Chiorri, e il responsabile del corpo docente Gaetano Capozzi, supportati da un esperto certificato del settore securityGiovanni Villarosa, con questo progetto che ormai è diventato realtà riescono a dare ai ragazzi una formazione non solo scolastica, ma a tutto tondo, sostenuta dallo stesso mondo del lavoro, in cui la richiesta di nuove professionalità con un’adeguata preparazione, sia tecnica sia normativa, è in costante crescita.

Il progetto è destinato a proseguire e, proprio grazie all’introduzione dei laboratori interattivi, saranno presto attivati corsi di alta specializzazione manageriale per i professionisti certificati della sicurezza urbana e sussidiaria, con uno specifico supporto del CESPIS, una associazione formata da alti professionisti della sicurezza, di cui Villarosa è membro, e parte del comitato tecnico scientifico.

Dal momento della presentazione della clip video di questo nuovo progetto, durante lo svolgimento di secsolutionforum 2021, sono state centinaia le visualizzazioni, evidenziando un feedback di sicuro interesse, data la concretezza e la credibilità di questa nuova sfida, subito ben accolta dai maggiori player internazionali della sicurezza integrata, del controllo accessi, della domotica, della videosorveglianza, dell’antintrusione, che hanno fornito  all’istituto salesiano le tecnologie necessarie.

Le aziende coinvolte per il laboratorio:

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Beta Cavi, Schneider, Lince ItaliaBticino, Gewiss, Tecnoalarm, Tecnofire, EEA, Finder, Dea Security, Essegibi, Elex, Ksenia Security, Siemens, TsecProvision ISR, Ethos Media Group.

A breve, tutti i dettagli verranno pubblicati in una monografia dedicata in un’apposita sezione del nostro sito: vi terremo aggiornati!

Ecco il video di presentazione:

https://www.secsolution.com/audiovideo-dett.asp?id=596

Articoli più letti