Le onde sonore possono essere utilizzate per spostare oggetti

Negli ultimi decenni, gli scienziati hanno sviluppato pinzette ottiche e acustiche. Utilizzando onde sonore o luminose, possono sollevare e controllare il movimento di un piccolo oggetto, come un minuscolo raggio traente. Si tratta di sviluppi interessanti, ma hanno requisiti molto rigorosi per funzionare.

Onde sonore

Onde sonore utilizzate come un raggio traente

I ricercatori hanno ora sviluppato un nuovo modo per spostare e manipolare oggetti a distanza, utilizzando ancora le onde sonore, che consente loro di muoversi su percorsi complessi.

Il metodo è chiamato modellamento del momento d’onda ed è indifferente alle proprietà fisiche dell’oggetto e dell’ambiente. Il team lo ha dimostrato spostando una pallina da ping pong galleggiante attorno a una serie di ostacoli.

Onde Sonore
Negli ultimi decenni, gli scienziati hanno sviluppato pinzette ottiche e acustiche. Utilizzando onde sonore o luminose, possono sollevare e controllare il movimento di un piccolo oggetto, come un minuscolo raggio traente. Si tratta di sviluppi interessanti, ma hanno requisiti molto rigorosi per funzionare.

Le pinzette ottiche funzionano creando un ‘punto caldo’ di luce per intrappolare le particelle, come una pallina che cade in un buco. Ma se ci sono altri oggetti nelle vicinanze, questo buco è difficile da creare e spostare”, ha dichiarato l’autore senior Romain Fleury, dell’Ecole Polytechnique Fédérale De Lausanne: “Nei nostri esperimenti, invece di intrappolare gli oggetti, li abbiamo spinti delicatamente in giro, come si potrebbe guidare un disco con una mazza da hockey“.

Lo studio

Il design del sistema è ingegnoso. Altoparlanti e microfoni sono stati posizionati attorno al serbatoio dell’acqua e gli altoparlanti hanno prodotto onde sonore udibili che hanno spinto la pallina da ping-pong. I microfoni registravano il feedback delle onde che hanno colpito la palla. Questa è nota come matrice di dispersione.

I ricercatori hanno aggiunto una telecamera al mix in grado di vedere il movimento della pallina da ping pong e sono stati in grado di calcolare lo slancio ottimale da fornire alla pallina per farle aggirare con successo gli ostacoli.

Onde sonore
I ricercatori hanno ora sviluppato un nuovo modo per spostare e manipolare oggetti a distanza, utilizzando ancora le onde sonore, che consente loro di muoversi su percorsi complessi.
Il metodo è chiamato modellamento del momento d’onda ed è indifferente alle proprietà fisiche dell’oggetto e dell’ambiente. Il team lo ha dimostrato spostando una pallina da ping pong galleggiante attorno a una serie di ostacoli.

Il metodo è radicato nella conservazione della quantità di moto, il che lo rende estremamente semplice e generale, ed è per questo che è così promettente“, ha aggiunto Fleury.

La squadra ha giocato con ostacoli fissi e mobili. L’obiettivo è stato simulare ambienti che possono cambiare senza preavviso. Il team spera che questo metodo delle onde sonore possa essere utilizzato in applicazioni biomediche, quindi i successi ottenuti da questo approccio sono importanti.

Conclusioni

Alcuni metodi di somministrazione dei farmaci utilizzano già le onde sonore per rilasciare farmaci incapsulati, quindi questa tecnica è particolarmente interessante per spingere un farmaco direttamente verso le cellule tumorali, ad esempio“, ha continuato Fleury.

Potrebbe anche essere utile manipolare cellule o tessuti biologici all’esterno di un corpo, poiché non si utilizzerebbero strumenti che potrebbero danneggiare o contaminare l’oggetto di studio. Potrebbe anche avere un’applicazione nella stampa 3D e potrebbe essere possibile utilizzare la luce oltre alle onde sonore.

Onde sonore
Il design del sistema è ingegnoso. Altoparlanti e microfoni sono stati posizionati attorno al serbatoio dell’acqua e gli altoparlanti hanno prodotto onde sonore udibili che hanno spinto la pallina da ping-pong. I microfoni registravano il feedback delle onde che hanno colpito la palla. Questa è nota come matrice di dispersione.

Il primo passo del team è passare dal macro al micro e vedere come potrebbe funzionerebbe.

Lo studio sulle onde sonore che descrive i risultati è stato pubblicato sulla rivista Nature Physics.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

Puglia 2024: tutti gli eventi per un’estate indimenticabile

I villaggi all inclusive in Puglia stanno diventando sempre...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Progetto VIPER: inaspettato nessun lancio nel 2025

Il progetto VIPER (Volatiles Investigating Polar Exploration Rover) della...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

Geoingegneria: 5 rischi dell’innovativo piano per il clima

Negli ultimi anni, la crisi climatica è diventata una...

Articoli correlati

Popular Categories