Le nanobolle evACE2 potrebbero trattare e prevenire il COVID-19-video

Indice

Gli scienziati della Northwestern Medicine e dell’MD Anderson Cancer Center dell’Università del Texas, hanno identificato nanobolle naturali contenenti la proteina ACE2 (evACE2), nel sangue dei pazienti affetti da COVID-19 e hanno scoperto che queste particelle di dimensioni nanometriche possono bloccare l’infezione da ampi ceppi di SARS- Virus CoV-2 in studi preclinici.

L’evACE2 agisce come un’esca nel corpo e può fungere da terapeutico per la prevenzione e il trattamento dei ceppi attuali e futuri di SARS-CoV-2 e futuri coronavirus, hanno affermato gli scienziati. Una volta sviluppato come prodotto terapeutico, può avvantaggiare gli esseri umani come trattamento biologico con tossicità minime.

Lo studio è il primo a dimostrare che le proteine ​​evACE2 sono in grado di combattere le nuove varianti SARS-CoV-2 con un’efficacia uguale o migliore rispetto al blocco del ceppo originale. I ricercatori hanno scoperto che queste nanobolle evACE2 esistono nel sangue umano come risposta antivirale naturale. Più grave è la malattia, maggiori sono i livelli di evACE2 rilevati nel sangue del paziente.

“Ogni volta che un nuovo ceppo mutante di SARS-CoV-2 aumenta, il vaccino originale e gli anticorpi terapeutici possono perdere potenza contro alfa, beta, delta e le più recenti varianti di omicron”, ha affermato il dottor Huiping Liu, coautore dello studio professore di farmacologia e medicina presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine e medico di Northwestern Medicine.

“Tuttavia, la bellezza di evACE2 è la sua superpotenza nel bloccare ampi ceppi di coronavirus, inclusi l’attuale SARS-CoV-2 e persino i futuri coronavirus SARS dall’infezione umana”.

“I nostri studi sui topi dimostrano il potenziale terapeutico di evACE2 nel prevenire o bloccare l’infezione da SARS-CoV-2 quando viene erogata alle vie aeree tramite goccioline”, ha affermato Liu.

Le proteine ​​evACE2 sono minuscole bolle lipidiche (grasse) di dimensioni nanoparticellari che esprimono la proteina ACE2, come maniglie su cui il virus può aggrapparsi. Queste bolle agiscono come esche per attirare il virus SARS-CoV-2 lontano dalla proteina ACE2 sulle cellule, che è il modo in cui il virus infetta le cellule. La proteina spike del virus “afferra il manico” di evACE2 invece di ACE2 cellulare, impedendole di entrare nella cellula. Una volta catturato, il virus galleggerà in modo innocuo o verrà eliminato da una cellula immunitaria dei macrofagi. A quel punto, non può più causare infezioni.

“Il punto chiave di questo studio è l’identificazione delle vescicole extracellulari presenti in natura nel corpo che esprimono il recettore ACE2 sulla loro superficie e servono come parte della normale difesa adattativa contro i virus che causano COVID-19”, ha affermato il co-autore senior Dr. Raghu Kalluri, presidente di biologia del cancro presso MD Anderson.

“Basandoci su questo, abbiamo scoperto un modo per sfruttare questa difesa naturale come una nuova potenziale terapia contro questo virus devastante”.

La pandemia di COVID-19 è stata estesa e sfidata da un virus SARS-CoV-2 in continua evoluzione. Una delle maggiori sfide è il bersaglio mobile del coronavirus patogeno che si evolve costantemente in nuovi ceppi virali (varianti), con mutazioni.

Questi nuovi ceppi virali ospitano vari cambiamenti nella proteina spike virale con alti tassi di infezione e maggiori scoperte dovute alle inefficienze del vaccino e alla resistenza agli anticorpi monoclonali terapeutici.

“Rimane urgente identificare nuove terapie”, ha detto Liu. “Pensiamo che evACE2 possa affrontare le sfide e combattere contro ampi ceppi di SARS-CoV-2 e futuri coronavirus emergenti per proteggere gli immunocompromessi (almeno il 2,7% degli adulti statunitensi), non vaccinati (94% nei paesi a basso reddito e più di 30 % negli Stati Uniti) e persino vaccinato da infezioni rivoluzionarie”.

Northwestern e MD Anderson hanno un brevetto in attesa di evACE2. L’obiettivo è collaborare con partner del settore e sviluppare evACE2 come prodotto terapeutico biologico (spray nasale o terapia iniettabile) per la prevenzione e il trattamento del COVID-19.

Liu e un altro co-autore senior, Deyu Fang di patologia alla Northwestern, hanno formato una società di avvio, Exomira, per acquisire questo brevetto e sviluppare evACE2 come terapeutico.

Il documento è stato pubblicato su Nature Communications.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

In Tendenza

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

5 trucchi per crescere su Instagram nel 2024

I social sono il presente e il futuro della...

TeraNet: laser spaziali per velocità internet 1000x

La 'TeraNet' della University of Western Australia, una rete...

Rhodosporidiobolus fluvialis: nuovo fungo patogeno scoperto in Cina

Un team di scienziati cinesi ha scoperto il Rhodosporidiobolus...

Reti neurali ottiche: più efficienti dal punto di vista energetico

Il Max Planck Institute ha sviluppato un nuovo sistema...

Il cervello dei bambini potrebbe mostrare come sesso e genere siano diversi

Sesso e genere sono spesso confusi o equiparati nelle...

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Articoli correlati

Popular Categories