L’intelligenza artificiale nei prestiti e banking online

Ormai tutti gli istituti di credito si affidano all'intelligenza artificiale per stabilire la concessione o meno di prestiti

0
1002

Molte persone stanno richiedendo prestiti di denaro su internet. A causa dell’aumento dell’online banking e della possibilità di reperire finanziamenti online abbiamo iniziato ad ignorare le attività bancarie tradizionali.

I servizi bancari online hanno avuto una crescita esponenziale a causa della pandemia durante la quale le persone sono state chiuse in casa.

Il compito dell’IA nei prestiti è rendere elettronici documenti e sistemi di rating del credito permettendo l’elaborazione del rischio di prestito e altre richieste in tempi rapidi.

Questo tipo di transazioni consentono alle banche di accedere alle informazioni sui clienti, come transazioni online e offline e dati demografici dettagliati.

Utilizzo dell’IA nell’elaborazione delle richieste di prestiti

L’IA semplifica l’analisi e la combinazione dei dati rilevanti relativi alle ultime transazioni del cliente e alle sue attività finanziarie più recenti.



I vantaggi dell’utilizzo dell’IA nel prestito online comprendono l’intercettazione di una frode. L’IA, elaborando efficientemente dati complessi, rileva le frodi in tempo reale in una richiesta di prestito.

L’intelligenza artificiale è in grado di rilevare le frodi attraverso una serie di regole, qualsiasi attività sospetta rilevata dall’app mobile e tutte le transazioni finanziarie grandi o piccole effettuate utilizzando il telefono cellulare.

L’intelligenza artificiale può svolgere un altro ruolo essenziale per la garanzia dell’identità richiedente il prestito.

Previene qualsiasi crimine informatico proteggendo i dati personali del cliente. Informa il cliente tramite la notifica su smartphone di qualsiasi attività sospetta utilizzando i loro nomi o account.

I tempi di elaborazione di un prestito sono più veloci con l’IA poiché accelera il rifiuto o l’approvazione della domanda di prestito.

Lo svantaggio principale dell’IA nel prestito online è legato ai costi: l’utilizzo di sistemi tecnologicamente avanzati costerà molto se si combinano i costi di installazione, riparazione e manutenzione.

Gli esseri umani dipenderanno sempre più dalle macchine e questo può portare al deterioramento del pensiero e di altre capacità mentali.

Dal momento che le persone ricorrono alle loro app mobili, ci sarà meno occupazione a causa della sostituzione della forza lavoro. Saranno sempre di meno le persone che si rivolgeranno a banche fisiche e società di prestiti per chiedere informazioni o fare domanda.

Ciò si tradurrà in disoccupazione.

Le IA sono programmate per funzionare con un particolare insieme di regole e comandi. Non possono essere creative nell’elaborare soluzioni per i problemi del cliente poiché si basano solo su algoritmi e non possono adattarsi a nessun cambiamento nell’ambiente.

L’intelligenza artificiale è il futuro del prestito online ma si tradurrà anche in un maggiore tasso di disoccupazione.

Fortunatamente, sebbene l’Intelligenza Artificiale sia un sistema utile ci sono ancora alcune cose nel campo del business che richiedono ancora l’intervento umano.

2