Il cardiologo, ‘a Natale no a rinunce a tavola ma buonsenso, cene light dopo lauti pranzi’

Indice

(Adnkronos) – Niente rinunce a Natale, ma buonsenso per la salute del cuore nelle feste dedicate agli 'stravizi' a tavola. "Non c'è bisogno di negarsi il panettone o pietanze speciali. Meglio però concentrarsi sui pranzi e, se si è esagerato, puntare su una cena leggera o leggerissima". E' il consiglio di Francesco Barillà, presidente della Fondazione Società italiana di cardiologia (Sic), a margine dell'apertura del 84.esimo congresso nazionale Sic, oggi a Roma.  Inoltre, spiega il cardiologo all'Adnkronos Salute, "se si è esagerato a tavola è importante muoversi, evitare di impigrirsi in poltrona. Si può utilizzare il maggior tempo a disposizione per passare delle belle giornate in famiglia ma anche per fare passeggiate, in città o all'aria aperta. Se si mangia il panettone meglio evitare altri dolci che possono essere magari mangiati un altro giorno, suddividendo le prelibatezze. Abbiamo molti farmaci ma bisogna ricordare che i buoni stili contribuiscono per il 30-35% nella riduzione del rischio cardiovascolare".  —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

In Tendenza

Neutrini: nuovi metodi per calcolare il cambiamento di sapore

Un team di ricercatori sta sviluppando un nuovo metodo...

Industria 4.0, il futuro è già qui

Ebbene sì, siamo in piena IV rivoluzione industriale, ovvero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

BYD Dolphin Stile, Prestazioni e Sostenibilità in un’Auto Elettrica Compatta

Introduzione Nell'era moderna, la sostenibilità non è solo una scelta,...

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Archimede, specchi ustori o palle incendiarie?

Poiché Archimede riuscì realmente a incendiare le navi romane perfezionando armi da getto in grado di lanciare sostanze incendiarie, si è sostenuto che alla base della leggenda degli specchi ustori vi sia un'errata traduzione di una voce greca, che si sarebbe riferita a "sostanze incendiarie" e sarebbe stata interpretata erroneamente come "specchi ustori"

Articoli correlati

Popular Categories