Il cardiologo, ‘a Natale no a rinunce a tavola ma buonsenso, cene light dopo lauti pranzi’

0
10

(Adnkronos) – Niente rinunce a Natale, ma buonsenso per la salute del cuore nelle feste dedicate agli 'stravizi' a tavola. "Non c'è bisogno di negarsi il panettone o pietanze speciali. Meglio però concentrarsi sui pranzi e, se si è esagerato, puntare su una cena leggera o leggerissima". E' il consiglio di Francesco Barillà, presidente della Fondazione Società italiana di cardiologia (Sic), a margine dell'apertura del 84.esimo congresso nazionale Sic, oggi a Roma.  Inoltre, spiega il cardiologo all'Adnkronos Salute, "se si è esagerato a tavola è importante muoversi, evitare di impigrirsi in poltrona. Si può utilizzare il maggior tempo a disposizione per passare delle belle giornate in famiglia ma anche per fare passeggiate, in città o all'aria aperta. Se si mangia il panettone meglio evitare altri dolci che possono essere magari mangiati un altro giorno, suddividendo le prelibatezze. Abbiamo molti farmaci ma bisogna ricordare che i buoni stili contribuiscono per il 30-35% nella riduzione del rischio cardiovascolare".  —salutewebinfo@adnkronos.com (Web Info)

2