Esplosione di una nova: spiegazione del fenomeno celeste

L’eclissi solare totale non sarà l’unico appuntamento celeste nel corso del 2024. Per la prima volta in 80 anni, un sistema stellare distante 3.000 anni luce sarà visibile a occhio nudo grazie all’esplosione di una nova.

La NASA ha annunciato che l’evento cosmico andrà a creare una “nuova” stella nel cielo notturno illuminandolo da qui a settembre.

nova

L’esplosione avrà una luminosità pari a quella della Stella Polare. Una delle sole cinque nove presenti nella nostra galassia, sarà visibile per una settimana prima di svanire.

Jonathan Blazek, assistente professore di fisica alla Northeastern University, ha detto che questo è un momento molto importante sia per gli astronomi dilettanti che per gli astrofisici. Al momento non è chiara con esattezza la data dello spettacolo celestre, ma dovrebbe verificarsi entro l’estate.

In cosa consiste l’esplosione di una nova?

Le stelle, con la loro presenza nel cosmo, offrono spettacoli suggestivi e fenomeni unici, tra cui l’esplosione di una nova. Questo evento cosmico, spesso malinterpretato come una supernova, è un affascinante fenomeno astronomico che merita un’analisi dettagliata.

Si tratta di un’esplosione stellare che si verifica all’interno di un sistema binario, in cui una stella di tipo nana bianca accresce la materia da una compagna sua simile. La nana bianca è composta principalmente da carbonio e ossigeno e ha una massa simile a quella del Sole, ma è estremamente densa, con dimensioni paragonabili a quelle della Terra.

nova

Quando la materia proveniente dalla stella compagna si accumula sulla superficie della nana bianca, la pressione e la temperatura al suo interno aumentano fino a raggiungere valori critici. Queste condizioni estreme innescano reazioni nucleari che provocano un’esplosione termonucleare controllata, generante una quantità incalcolabile di energia.

nova

Le fasi del fenomeno

Il processo di esplosione di una nova può essere suddiviso in diverse fasi:

1. Accumulo di materia: ovvero, quella proveniente dalla stella compagna, che si accumula sulla superficie della nana bianca, formando un disco di accrescimento.

2. Instabilità termonucleare: quando la massa accumulata raggiunge una certa densità, le reazioni termonucleari iniziano sulla superficie della nana bianca, generando una significativa quantità di energia.

3. Esplosione: le reazioni termonucleari si propagano rapidamente attraverso la massa accumulata, provocando un’improvvisa liberazione di energia. Questa esplosione espelle una parte della materia accumulata nello spazio circostante.

4. Luminosità incrementata: durante l’esplosione, la luminosità della stella aumenta drasticamente, rendendo la nova visibile anche da grandi distanze.

5. Declino della luminosità: dopo il picco di luminosità, l’intensità della luce emessa dalla nova diminuisce gradualmente nel corso di settimane o mesi, fino a tornare ai livelli normali della nana bianca.

L’esplosione di una nova può avere vari effetti sul sistema stellare in cui avviene:

· Espulsione di materia: durante l’esplosione, una parte della materia accumulata viene espulsa nello spazio interstellare, arricchendo l’ambiente circostante con elementi pesanti.

· Variazioni orbitali: l’energia liberata durante l’esplosione può influenzare le orbite delle stelle nel sistema binario, modificandone la configurazione.

· Formazione di nebulose: la materia espulsa dalla nova può interagire con il mezzo interstellare circostante, creando belle nebulose di gas e polveri.

Conclusioni

Le nove sono oggetto di intensa ricerca scientifica, poiché forniscono importanti informazioni sull’evoluzione stellare, sulla fisica delle esplosioni termonucleari e sull’origine degli elementi nel cosmo.

Gli astronomi studiano tali corpi celesti osservandone le caratteristiche spettrali, la luminosità e l’evoluzione nel tempo, utilizzando telescopi terrestri e satellitari. il sistema stellare dove si verificherà l’esplosione è chiamato T Coronae Borealis, conosciuto ache come T CrB. Questo sistema, composto da una nana bianca e una gigante rossa, offre le condizioni perfette per l’esplosione di una nova.

nova

Gli astrofisici nutrono un forte interesse per sistemi come questo, in quanto sono precursori delle supernove di tipo 1a, eventi stellari di enorme portata che svolgono un ruolo fondamentale nella comprensione e nella mappatura dell’universo.

Quando una nana bianca come quella presente in T CrB raggiunge una massa critica, subisce un collasso abnorme, culminando in un’esplosione potente e luminescente. Simili eventi cosmici ci aiutano a comprendere meglio l’universo che ci circonda, così come la natura dei vari corpi celesti. 

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Venere di Brassempouy: all’avanguardia già 23.000 anni fa

La Venere di Brassempouy è una straordinaria scultura in...

Beta finale di Android 15: diagnostica efficace per tutti

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Parigi 2024: l’AI al servizio dei giochi olimpici

Intel e il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) hanno siglato...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Offerte Amazon di oggi: tablet super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Articoli correlati

Popular Categories