Asteroide apocalittico: ecco cosa farebbe la Nasa per allertare la Terra

Se un asteroide apocalittico dovesse minacciate la Terra, la Nasa avrebbe un piano strategico per scongiurare il peggio, purché con un avviso di almeno 10 anni. Se l'agenzia spaziale statunitense avesse solo pochi mesi a disposizione, potrebbe fare ben poco

0
5006
Asteroide apocalittico

Il pensiero che un ennesimo asteroide apocalittico si infranga sulla Terra ponendo fine alla vita e facendo sprofondare il nostro pianeta in un gelido inverno, sfiora la mente di molti di noi ed è la preoccupazione di diversi scienziati.

Asteroide apocalittico

Questa paura è stata impressa su pellicola dal regista Adam McKay nel film Don’t Look Up dove una coppia di astronomi individua un asteroide apocalittico e nonostante cerchi di allertare i poteri preposti, questi si dimostrano “negazionisti” invitando le persone a ” Don’t Look Up” appunto, e cioè a “Non guardare in alto“.

Per nostra fortuna la NASA ha invece ideato un piano per allertare le nazioni di tutto il mondo e non solo, fa lavoro di prevenzione, scrutando scrupolosamente lo spazio per intercettare eventuali asteroidi che potrebbero disintegrare il pianeta.

Ecco cosa farebbe la Nasa se intercettasse un asteroide apocalittico dirizionato verso la Terra

Quando un asteroide largo sei miglia ha colpito la Terra 66 milioni di anni fa, i dinosauri non hanno avuto alcun preavviso. Se un asteroide di quelle dimensioni colpisse la Terra oggi, un’onda d’urto due milioni di volte più potente di una bomba all’idrogeno radere al suolo le foreste e innescherebbe gli tsunami.



Un impulso sismico pari a un terremoto di magnitudo 10 farebbe crollare le città. E molto tempo dopo l’impatto, una nuvola di polvere calda, cenere e vapore oscurerebbe il sole, facendo precipitare la Terra nel freddo gelido.

Probabilmente sapremmo in anticipo dell’imminente pericolo e se la NASA avesse qualcosa da dire al riguardo, potremmo addirittura riuscire a prevenire l’apocalisse. L’Ufficio di coordinamento della difesa planetaria della NASA ha il compito di trovare, tracciare e valutare il rischio associato ad asteroidi potenzialmente pericolosi nel nostro sistema solare.

Asteroide apocalittico

Vogliamo assolutamente trovarli tutti prima che loro trovino noi”, ha affermato Lindley Johnson, capo esecutivo del programma per l’Ufficio di coordinamento della difesa planetaria. Per riuscire ad intercettare nel bene e nel male un asteroide apocalittico, la NASA collabora con una coalizione globale di astronomi chiamata International Asteroid Warning Network (IAWN).

Ecco cosa farebbero se un asteroide apocalittico si dirigesse verso la Terra: nel caso in cui un asteroide pericoloso sia diretto verso la Terra, IAWN dispone di procedure per avvisare il mondo Intero.

Innanzitutto, i membri del partito che hanno rilevato la minaccia condividerebbero le loro osservazioni sulla rete IAWN per verificare i risultati e valutare il pericolo. Una volta che tutte le parti concordassero sul fatto che la Terra dovrebbe prepararsi all’impatto, la NASA invierebbe un avviso.

Non ho un telefono rosso sulla mia scrivania o altro”, ha detto Johnson: “Ma disponiamo di procedure formali mediante le quali verrebbe fornita la notifica di un impatto grave”.

Le azioni della Nasa nel caso in cui la terra fosse minacciata da un asteroide apocalittico

Se l’asteroide apocalittico fosse diretto verso gli Stati Uniti, la NASA lo notificherebbe alla Casa Bianca e il Governo rilascerebbe una dichiarazione formale al pubblico. Se fosse abbastanza grande da rappresentare una minaccia internazionale, IAWN lo notificherebbe all’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari dello spazio extra-atmosferico.

Un asteroide è considerato “potenzialmente pericoloso” se è più largo di circa 140,208 metri e interseca l’orbita terrestre a una distanza minima di 0,5 unità astronomiche, che è la metà della distanza tra la Terra e il sole. Esistono circa 2.300 asteroidi potenzialmente pericolosi conosciuti, e circa 153 di loro hanno un diametro superiore a 0,6 miglia: abbastanza grande da innescare una catastrofe se uno colpisse la Terra.

Per trovarli e seguirli, la NASA e gli altri partner IAWN cercano nuovi asteroidi oltre a seguire quelli già scoperti. Tutte le loro osservazioni vengono inserite in un database presso il Minor Planet Center. Finora, IAWN ha trovato oltre 34.000 asteroidi vicini alla Terra. Con sufficienti dati osservativi, la NASA può prevedere con sicurezza le loro orbite almeno un secolo nel futuro, ha affermato Johnson.

C’è una piccola possibilità che l’asteroide Bennu, potenzialmente pericoloso, possa colpire la Terra tra 159 anni, innescando un’esplosione pari a 24 bombe nucleari. Ma secondo uno studio del 2021, le probabilità che ciò accada sono solo una su 2.700 . Se Bennu si dirigesse verso la Terra, la NASA avrebbe qualche strategia per difendere il nostro pianeta.

Secondo Johnson, nella maggior parte dei casi, IAWN cattura gli asteroidi in arrivo molto prima che diventino una minaccia immediata per la Terra. Ma la NASA avrebbe bisogno di almeno 5-10 anni di preavviso per evitare il peggio causata dall’avvicinarsi di un asteroide apocalittico.

Nel 2021, la NASA ha lanciato la sua prima missione di test di difesa planetaria. Ha speronato un veicolo spaziale senza equipaggio contro un asteroide per spostare la sua orbita lontano dalla Terra.

Bombardare un asteroide è una cosa possibile?, Asteroide apocalittico

La missione è stata un successo e la NASA prevede di testare più tecniche di deflessione in futuro. Una tecnica in via di sviluppo del “trattore gravitazionale” invierebbe un veicolo spaziale a rimanere in posizione accanto all’asteroide e consentirebbe all’interazione gravitazionale di estrarre l’eventuale asteroide apocalittico dalla sua orbita. La NASA sta anche lavorando su una tecnica che utilizza un raggio ionico per spostare la rotta di un asteroide.

Se la minaccia tuttavia arrivasse in meno di cinque anni, la NASA non avrebbe il tempo di deviare l’asteroide. Quindi, potrebbe ricorrere alla distruzione per minimizzare e disperdere l’impatto. Se la NASA avesse solo pochi mesi di preavviso, non potrebbe fare molto per salvare la Terra. Per fortuna, la strategia di IAWN è quella di trovare gli asteroidi decenni, se non secoli, prima dell’impatto.

Questo ci dà tutto il tempo per provare a fare qualcosa riguardo a loro mentre sono ancora nello spazio, in modo da evitare completamente qualsiasi catastrofe qui sulla Terra“, ha concluso Johnson riguardo alla possibile minaccia di un asteroide apocalittico.

2