AI Meta crea immagini storicamente imprecise

AI Meta fa una gaffe clamorosa proponendo immagini storicamente imprecise di uomini di colore vestiti da nazisti e cerca di correre ai ripari

0
289
AI Meta crea immagini storicamente imprecise

Il generatore di immagini AI Meta è stato criticato per aver generato immagini storicamente imprecise, che ricordano le recenti controversie riguardanti il chatbot Gemini di Google. Questo incidente ha causato non poche preoccupazioni all’interno della comunità dell’intelligenza artificiale riguardo a pregiudizi e stereotipi nei dati di addestramento, nonostante il lavoro fatto per migliorare l’addestramento dell’AI.

AI Meta

Il vero scopo di AI Meta era quello di abbattere i pregiudizi

Gli eventi recenti che hanno coinvolto sia AI Meta che Google sottolineano le problematiche legate alla messa a punto dei modelli di intelligenza artificiale per ridurre al minimo i pregiudizi senza correggerli eccessivamente. Google ha incontrato critiche quando Gemini ha prodotto immagini raffiguranti uomini neri in uniformi naziste e donne Papa in risposta a richieste generiche. L’azienda ha prontamente interrotto la generazione dell’immagine umana, riconoscendo le carenze nei suo impegno di ottimizzazione della diversità.

AI Meta

Secondo i rapporti, Google ha impedito a Gemini di generare immagini di esseri umani, citando carenze nei suoi sforzi per dimostrare la diversità. Tuttavia, AI Meta ha affrontato problemi comparabili, suscitando domande sull’efficacia dei controlli della diversità nei modelli di intelligenza artificiale.



Nonostante i tentativi di prevenire risultati distorti, AI Meta ha generato immagini che perpetuano le imprecisioni storiche. Ad esempio, le richieste di “Giocatori professionisti di football americano” hanno prodotto foto che raffiguravano esclusivamente donne in uniformi da football, divergendo dalla realtà storica del calcio professionistico dominato dagli uomini.

AI Meta ha generato immagini che perpetuano imprecisioni storiche

Allo stesso modo, le richieste di immagini raffiguranti “un gruppo di persone in epoca coloniale americana” hanno portato a raffigurazioni di donne asiatiche, non riuscendo a rappresentare accuratamente la composizione demografica dell’America coloniale.

AI Meta

In risposta alle preoccupazioni, AI Meta non ha ancora rilasciato una dichiarazione che affronti le questioni specifiche relative ai risultati di Imagine AI. Questi incidenti sottolineano le problematiche in corso nello sviluppo dell’intelligenza artificiale e sottolineano l’importanza del lavoro continuo e necessario per perfezionare gli algoritmi e mitigare le distorsioni nei dati di addestramento.

Le controversie che circondano AI Meta e Google servono a ricordare le complessità inerenti allo sviluppo dell’intelligenza artificiale, sottolineando la necessità di un controllo e di una responsabilità continui nell’implementazione delle tecnologie di intelligenza artificiale.

Che cos’è AI Meta

Meta AI è stata presentata da Mark Zuckerberg come un’assistente con cui si può chattare o inviare messaggi nelle chat di gruppo. Può dare consigli in pochi istanti, far ridere quando c”è bisogno di un po’ di leggerezza o risolvere un dibattito in una chat di gruppo e in generale essere lì per rispondere alle domande o insegnare agli utenti qualcosa di nuovo.

Gli esperti avevano supposto che la tecnologia AI Meta avrebbe sconvolto ogni settore, influenzando i prodotti e i servizi che consumiamo, nonché il modo in cui lavoriamo.

AI Meta ha sviluppato la propria tecnologia di generazione di immagini che ha denominato IC-GAN ( Instance-Conditioned Generative Adversarial Networks ). Secondo i suoi ricercatori, a differenza dei generatori di immagini standard basati su GAN, può essere utilizzata per creare immagini più diverse rispetto alle immagini contenute nei set di dati di addestramento.

AI Meta

Poiché si prevede che uno dei modi più utili in cui verrà utilizzata l’intelligenza artificiale generativa sarà la creazione di dati sintetici per l’addestramento di altri algoritmi di apprendimento automatico, significa che AI Meta sarà potenzialmente in grado di creare un set più ricco di dati di addestrando l’intelligenza artificiale su un set di dati proveniente del mondo reale.

Questo ha il potenziale per ridurre i costi di generazione, raccolta e archiviazione dei dati per l’addestramento degli algoritmi di intelligenza artificiale. AI Meta ha anche un’applicazione AI generativa da testo a video chiamata Make-A-Video, che ha dichiarato di voler incorporare in futuro nella sua piattaforma video nel formato breve dei reels.

Secondo Mark Zuckerberg Il metaverso sarà una componente chiave della sua visione dell’AI Meta.

2