L’aggiornamento iOS 18 di Apple includerà funzionalità AI

L’aggiornamento iOS 18 di Apple, di prossima uscita, includerà funzionalità AI che verranno elaborate interamente sul dispositivo. Quando l’iPhone16 verrà lanciato per l’autunno 2024, questa sarà una combinazione formidabile che offrirà funzionalità rivoluzionarie, sicurezza e privacy.

aggiornamento iOS 18
L’aggiornamento iOS 18 di Apple includerà funzionalità AI

Aggiornamento iOS 18 di Apple: un occhio di riguardo per la Apple

Secondo un recente rapporto di Bloomberg, Apple sta sviluppando un proprio modello LLM (Large Language Model) per potenziare le funzionalità di intelligenza artificiale generativa dei dispositivi nella serie iPhone 16.

Le funzionalità di intelligenza artificiale di Apple probabilmente non saranno superiori a quelle dei suoi rivali, ma il modo in cui implementa la tecnologia potrebbe “ancora essere un punto di svolta“, ha scritto Mark Gurman, commentatore Apple di Bloomberg, nella sua newsletter PowerOn.

aggiornamento iOS 18

Questo perché iOS 18 su iPhone 16 fornirà tutte le funzionalità AI offerte da Apple al lancio del suo software aggiornato, nel modo più sicuro possibile.

Gli strumenti di intelligenza artificiale di Apple potrebbero essere un po’ meno potenti e informati in alcuni casi (l’azienda potrebbe colmare le lacune collaborando con Google e altri fornitori di intelligenza artificiale), ma l’approccio renderà i tempi di risposta molto più rapidi. E sarà più facile per Apple mantenere la privacy”, ha aggiunto Gurman.

Le funzionalità dell’AI nell’aggiornamento iOS 18

Apple ha introdotto una serie di modelli linguistici AI disponibili all’origine chiamati OpenELM, abbastanza piccoli da poter essere eseguiti direttamente su uno smartphone. I modelli di ricerca proof-of-concept potrebbero costituire la base delle future offerte di intelligenza artificiale su un dispositivo Apple.

L’aggiornamento iOS 18 di Apple si adatta a quello che sappiamo finora sulla strategia AI del produttore di iPhone. L’anno scorso Apple ha acquistato la start-up canadese DarwinAI, una società che ha sviluppato una tecnologia in grado di rendere i sistemi di intelligenza artificiale più piccoli e più veloci.

aggiornamento iOS 18

Si prevede che le funzionalità AI di Apple, inclusi i miglioramenti a Siri e le funzionalità di riepilogo e completamento automatico nelle app, funzioneranno meglio su iPhone 16 al momento del lancio. Questo perché il nuovo iPhone di Apple, di prossima presentazione, includerà un chip più potente in grado di eseguire queste funzionalità di intelligenza artificiale.

Il chip A18 Pro di prossima generazione di Apple per i modelli iPhone 16 Pro presenterà un die di dimensioni maggiori per migliorare le prestazioni dell’intelligenza artificiale, secondo Jeff Pu, un analista di investimenti.

Questo potrebbe significare che gli utenti di iPhone 16 avranno accesso a più funzionalità AI, mentre i dispositivi meno potenti potranno accedere solo alle basi dell’IA di iOS 18. Dopotutto, Apple ha già limitato funzionalità ad alcuni iPhone, come ha fatto quando ha lanciato Dynamic Island su iPhone 14.

.“Privacy. Questa è Apple”,

Da anni Apple si differenzia utilizzando la privacy e la sicurezza. “Privacy. Questa è Apple“, si legge in uno degli annunci del produttore di iPhone.

Puntare molto sull’elaborazione dei dispositivi è un ottimo modo per Apple di differenziarsi nell’intelligenza artificiale, soprattutto se confrontata con il suo concorrente numero uno, Android di Google.

Apple ha già una solida reputazione in termini di privacy, con molteplici funzionalità iPhone come la trasparenza del monitoraggio delle app e i rapporti sulla privacy delle app. Molte persone acquistano iPhone per le loro credenziali di privacy e Apple ne è molto consapevole.

E quando si parla di intelligenza artificiale, la preoccupazione per la sicurezza e la privacy non è mai stata così alta. Questa è senza dubbio un’opportunità per Apple, soprattutto se contrapposta a Google, nota per essere una delle grandi aziende tecnologiche più affamate di dati.

GAI e Apple

Google non è stupido, il colosso della tecnologia sa anche che le persone saranno preoccupate per la privacy quando acquisteranno le sue funzionalità di intelligenza artificiale. L’intelligenza artificiale ibrida utilizzata da Samsung consente agli utenti di avere parte della privacy e della sicurezza dell’elaborazione sul dispositivo combinate con la massima funzionalità delle funzionalità AI.

Significa attività di intelligenza artificiale più semplici elaborate sul dispositivo e, idealmente, qualsiasi attività che utilizza dati personali e sensibili elaborati anche localmente”, ha scritto Zak Doffman di Forbes: “Tutto il resto, inclusa la ricerca o la creazione di documenti, probabilmente verrà trasferito nel cloud“.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Blazar S5 1803+78: scoperta affascinante variabilità ottica

I blazar sono tra gli oggetti più enigmatici e...

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

HIV: il 7°paziente guarisce grazie al trapianto di cellule staminali

Un uomo tedesco di 60 anni è probabilmente la...

Le prove dell’allunaggio

A dispetto della propaganda russa, improvvisamente interessata, dopo 50 anni, a sostenere che l'allunaggio sia stato una montatura, e delle competenti parole di campioni dello sport, notoriamente preparati in ingegneria, fisica e astrofisica, siamo stati sulla Luna e abbiamo a disposizione le prove dell'allunaggio, basta avere voglia di esaminarle

Articoli correlati

Popular Categories