ADORA2B: la proteina anti-invecchiamento che aiuta a prevenire il declino mentale

L'invecchiamento del cervello viene naturalmente ridotto da ADORA2B, che aiuta a fornire ossigeno al cervello quando necessario

638

La ricerca condotta da Qiang et al ha scoperto un legame tra una proteina nei globuli rossi e il declino delle prestazioni cognitive legato all’età.

Pubblicato sulla rivista ad accesso aperto PLOS Biology il 17 giugno 2021, lo studio mostra che l’esaurimento nel sangue di topo della proteina ADORA2B porta a cali più rapidi della memoria, ritardi nell’elaborazione uditiva e aumento dell’infiammazione nel cervello.

Con l’aumentare dell’aspettativa di vita in tutto il mondo, aumenta anche il numero di persone che sperimenteranno un declino cognitivo legato all’età.

ADORA2B, La proteina anti età

Poiché anche la quantità di ossigeno nel sangue diminuisce con l’età, il team ha ipotizzato che l’invecchiamento nel cervello potrebbe essere tenuto a bada naturalmente dal recettore dell’adenosina A2B (ADORA2B), una proteina presente sulla membrana dei globuli rossi che è nota per aiutare a rilasciare ossigeno dalle cellule del sangue in modo che possa essere utilizzato dall’organismo.

Per testare questa idea, hanno creato topi privi di ADORA2B nel sangue e hanno confrontato le misure comportamentali e fisiologiche con i topi di controllo.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il team ha scoperto che quando i topi invecchiano, i segni distintivi del declino cognitivo – scarsa memoria, deficit dell’udito e risposte infiammatorie nel cervello – erano tutti maggiori nei topi privi di ADORA2B rispetto ai topi di controllo.

Inoltre, dopo aver sperimentato un periodo di privazione di ossigeno, gli effetti comportamentali e fisiologici sui topi giovani senza ADORA2B erano molto maggiori di quelli sui topi giovani normali.

Pertanto, l’invecchiamento nel cervello viene naturalmente ridotto da ADORA2B, che aiuta a fornire ossigeno al cervello quando necessario. Saranno necessari ulteriori test per determinare se i livelli di ADORA2B diminuiscono naturalmente con l’età e se il trattamento con farmaci che attivano ADORA2B può ridurre il declino cognitivo nei topi normali.

Il Dr. Xia, il leader dello studio, ha commentato: “I globuli rossi hanno una funzione insostituibile di fornire ossigeno per mantenere la bioenergetica di ogni singola cellula del nostro corpo. Tuttavia, la loro funzione nella cognizione legata all’età e nella funzione uditiva rimane in gran parte sconosciuta. I nostri risultati rivelano che la cascata di segnalazione dei globuli rossi ADORA2B combatte l’insorgenza precoce del declino legato all’età nella cognizione, nella memoria e nell’udito promuovendo l’apporto di ossigeno nei topi e evidenziando immediatamente più nuovi obiettivi di ringiovanimento”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Riferimento: “Erythrocyte adenosine A2B receptor prevents cognitive and auditory dysfunction by promoting hypoxic and metabolic reprogramming” di Qingfen Qiang, Jeanne M. Manalo, Hong Sun, Yujin Zhang, Anren Song, Alexander Q. Wen, Y. Edward Wen, Changhan Chen, Hong Liu, Ying Cui, Travis Nemkov, Julie A. Reisz, George Edwards III, Fred A. Perreira, Rodney E. Kellems, Claudio Soto, Angelo D’Alessandro e Yang Xia, 17 giugno 2021, PLOS Biology .