Webb scopre una catena di galassie nell’universo primordiale

Utilizzando i dati del James Webb Space Telescope (JWST), gli astronomi hanno scoperto un’enorme catena di almeno 20 galassie strettamente raggruppate provenienti dall’universo primordiale, una scoperta che potrebbe rivelare informazioni su come si formano le strutture più massicce nel cosmo.

Questa megastruttura – soprannominata “Vite Cosmica” si trova in un’area dello spazio a forma di arco, stimata lunga più di 13 milioni di anni luce e larga circa 650.000 anni luce. Per fare un confronto, la nostra galassia della Via Lattea è larga circa 100.000 anni luce.

Gli astronomi hanno rilevato il vasto viticcio di gas e galassie mentre studiavano le osservazioni JWST di un’area chiamata Striscia di Groth Estesa, situata tra le costellazioni dell’Orsa Maggiore e di Boötes.

Il team stava cercando specificamente la luce proveniente dalle galassie primordiali, concentrandosi su una proprietà chiamata spostamento verso il rosso, una misura data dall’aumento della lunghezza d’onda della luce mentre percorre grandi distanze attraverso l’universo in espansione. Questo significa che più la fonte della luce è lontana più la sua luce apparirà spostata verso il rosso.

Tutte le galassie osservate nella Vite Cosmica mostrano uno spostamento verso il rosso di circa 3,44, il che significa che la luce emessa dagli oggetti ha viaggiato tra 11 e 12 miliardi di anni – praticamente per la maggior parte della vita del nostro universo di 13,8 miliardi di anni – prima di raggiungere l’obiettivo del JWST. 

La Vite Cosmica è “significativamente più grande” di altri gruppi di galassie osservati così presto nella storia dell’universo, ha scritto il team, aggiungendola a un elenco crescente di strutture sorprendentemente enormi nell’universo primordiale scoperte da JWST. Secondo i ricercatori, la Vite sembra essere sulla buona strada per diventare un ammasso di galassie; queste sono le strutture più massicce dell’universo legate insieme dalla gravità, con masse che tipicamente vanno da centinaia di miliardi a quadrilioni di volte la massa del Sole terrestre.

Per ora, la Vite Cosmica ha una massa stimata di circa 260 miliardi di masse solari ed è ancora in crescita. Studiando le lunghezze d’onda della luce emessa dalle due più grandi galassie, i ricercatori hanno scoperto che in loro la formazione stellare si è quasi fermata, per cui le hanno designate come galassie “quiescenti” o “spente”.

Tuttavia, gli autori si sono chiesti cosa stia portando all’estinzione della formazione stellare in un periodo cosmico così precoce. Hanno notato che è insolito trovare galassie così grandi già a corto di gas per la formazione stellare nell’universo antico. Una possibilità è che entrambe le galassie siano il risultato di recenti fusioni galattiche, con collisioni cosmiche che hanno innescato vaste esplosioni di formazione stellare che hanno esaurito la maggior parte del gas disponibile nelle galassie circa mezzo miliardo di anni prima delle osservazioni di JWST.

Come per molte recenti scoperte del JWST, la Vite Cosmica solleva più domande sulla natura del nostro universo che risposte, e saranno necessari ulteriori studi per risolvere i misteri nascosti dietro questa antica catena galattica.

Fonte: arXiv

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Offerte Amazon di oggi: ventilatori a piantana super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Scimpanzé: inaspettato come il 14% delle interazioni siano gesti

La comunicazione è una delle caratteristiche più distintive degli...

Perché le slot semplici saranno sempre popolari su Elabet?

Nonostante ogni mese ci siano decine, o addirittura centinaia...

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Deserto di Atacama: miracoloso evento dopo ben 10 anni

Il deserto di Atacama, situato nel nord del Cile,...

Articoli correlati

Popular Categories