Un’italiana progetterà il super computer quantistico

Indice

È marsalese la scienziata che guiderà il nuovo centro di calcolo quantistico al Fermilab di Chicago. Sì chiama Anna Grassellino, classe 1981, ed è un ingegnere elettronico italiano, scienziato senior e vice capo della divisione di fisica applicata e tecnologia dei superconduttori del Fermilab.

Il Department of Energy americano le ha affidato 115 milioni di dollari per sviluppare il nuovo centro di calcolo quantistico che si chiama Superconducting Quantum Materials and Systems Center (Sqms).

Di centri come questo, gli Stati Uniti ne hanno 5“, racconta la scienziata: “Gli altri 4 sono diretti da uomini”. Fare ricerca nel calcolo quantistico non è solo complicato dal punto di vista tecnico ma è anche un compito delicato delicato dal punto di vista geopolitico.

Il Fermilab è entusiasta di ospitare il Centro SQMS e di lavorare con questa eccezionale rete di collaboratori”, ha dichiarato Nigel Lockyer, direttore del Fermilab. “Questa iniziativa è in linea con la missione del nostro Laboratorio: ci aiuterà a rispondere a importanti domande sulla fisica delle particelle, e al contempo a contribuire ai progressi nella scienza dell’informazione quantistica, grazie alle nostre competenze e capacità nelle tecnologie degli acceleratori di particelle, come i dispositivi a radiofrequenza superconduttivi e la criogenia”.

Senza affrontare e superare il problema della decoerenza del sistema quantistico non siamo in grado di costruire computer quantistici che risolvano nuovi problemi complessi”, spiega Anna Grassellino: “Lo stesso vale per i sensori quantistici, il cui spettro di sensibilità dovrà permetterci di affrontare questioni da tempo irrisolte in molti campi della scienza”.

“Il superamento di questa limitazione cruciale avrà un grande impatto in diversi ambiti, dalle scienze della vita alla biologia, dalla medicina alla sicurezza, consentendo inoltre misure di incomparabile precisione e sensibilità nella scienza di base”.

Il focus dei computer quantistici sono le particelle della luce, i fotoni, il fenomeno del teletrasporto e i Qubit. Nei computer tradizionali ogni calcolo viene realizzato usufruendo dei bit che possono esprimere il cosiddetto codice binario di zero e uno. Nel computer quantico invece il fotone può manifestare diverse condizioni anche contrastanti, secondo le conoscenze della fisica classica ma proprie della fisica quantistica.

Il punto debole è che i Qubit sono vulnerabili e quelli finora utilizzati si mantengono per alcuni microsecondi mentre con la nostra tecnologia si compie un balzo a due secondi — spiega Grassellino —Presto andremo però oltre, ampliando enormemente le possibilità di elaborazione con le quali disegneremo nuovi farmaci, si concepirà una nuova rete Internet ma potremo anche decifrare il mistero della materia oscura nell’universo”.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

Vita intelligente: 5 ipotesi per rendere chiaro se siamo soli

L’idea che l’umanità possa essere sola nella galassia è...

Un millepiedi gigante perso da 120 anni è stato ritrovato

Nel cuore della foresta di Makira, una delle aree...

Missioni Apollo: come osservare i siti di allunaggio

Le missioni Apollo hanno avuto un incredibile successo e...

In Tendenza

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Misteriosa struttura sotterranea Maya scoperta in Messico

Gli archeologi di Campeche, in Messico, hanno trovato una...

Simulatori quantistici: centri di spin aprono nuove frontiere

I ricercatori della UC Riverside hanno sviluppato simulatori quantistici...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

BYD Dolphin Stile, Prestazioni e Sostenibilità in un’Auto Elettrica Compatta

Introduzione Nell'era moderna, la sostenibilità non è solo una scelta,...

5 trucchi per crescere su Instagram nel 2024

I social sono il presente e il futuro della...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Articoli correlati

Popular Categories