OOPArts: una bicicletta vecchia di 2000 anni?

Una misteriosa bicicletta moderna raffigurata in un bassorilievo all'interno di un antico tempio indiano...

11845

Il 21 luglio 2018, in un video compare la scultura di una bicicletta da uomo vecchia di 2000 anni trovata all’interno di un antico tempio in India. Il video viene pubblicato su Facebook da Mohan Praveen, ospite dello spettacolo YouTube “Phenomenal Travel Videos“.
Nel video, Praveen ha sostenuto, in una versione più lunga di questo video pubblicato sul suo canale YouTube, che questa scoperta straordinaria è sconcertante perché la bicicletta fu inventata solo nel 19° secolo, ma, il tempio in cui è stata ritrovata la scultura, il Tempio Panchavarnaswamy, è stato costruito oltre 2000 anni fa, un tempio quindi molto antico e Praveen, cogliendo la palla al balzo, ha ipotizzato che sia il frutto di una tecnologia molto avanzata che all’epoca non poteva e non doveva esistere, almeno per quanto ne sappiamo oggi.
Praveen ha, in seguito, sostenuto che gli storici stavano tentando di screditare questo ritrovamento dicendo che questo “antico” tempio era in realtà stato realizzato un centinaio di anni fa.
Le spiegazioni sul ritrovamento, alquanto tediose, possono attirare l’attenzione dei curiosi e solleticarne la fantasia, soprattutto quando Praveen afferma che il tempio risale innegabilmente almeno al 7° secolo, molto prima dello sviluppo della bicicletta moderna: Ma se ciò rispondesse al vero, chi ha avuto l’idea di scolpire una bicicletta moderna al suo interno?
Alcuni, come è successo altre volte con altri apparentemente assurdi rinvenimenti, Avrebbero potuto tirare in ballo un misterioso viaggiatore nel tempo munito di bici o magari pensare a strane premonizioni dell’artista che ha scolpito la bicicletta.
Ma andiamo con ordine:
Il tempio è veramente antico o è stato realizzato pochi decenni fa? Se avesse solo un centinaio di anni le incisioni potrebbero raffigurare oggetti che l’artista ha osservato e riportato fedelmente nelle colonne di pietra. Ma la notizia che fa gridare al miracolo resta quella ritenuta più improbabile da qualunque persona razionale, ovvero che il tempio è menzionato in un testo del 7° secolo chiamato Tevaram.
Gli esperti hanno diradato la nebbia spiegando che porzioni specifiche di questo tempio di 2.000 anni sono state rinnovate circa un centinaio di anni fa, e che uno scultore che lavorava a quelle ristrutturazioni relativamente moderne ha aggiunto l’intaglio di una bicicletta, mezzo ormai comune a quell’epoca.
Nel 2015, molto prima che questa scultura venisse presentata come “inspiegabile” in un gran numero di articoli sensazionalistici, il Dr. R. Kalaikovan ha fornito una spiegazione molto più logica: “Dopo la preghiera, mentre mi guardavo intorno, mi sono imbattuto nella scultura di una bicicletta su un pilastro dietro il tempio di Amman“, racconta. “Era divertente e intrigante vedere l’immagine di un ciclo in un antico tempio. Ma né i funzionari né lo studioso che ha scritto la sua storia, sono stati in grado di spiegare come è arrivata lì. Ho iniziato a indagare su questa storia.”
Attraverso la lettura della storia della bicicletta (inventata in Germania nel 1800) e nel tempio Woraiyur di epoca Chola, egli teorizzò che il veicolo era probabilmente una novità a Tiruchi degli anni Venti, quando il tempio era stato rinnovato. “Forse lo scultore aveva visto qualcuno su un ciclo, ne era rimasto affascinato e l’aveva inciso sulla pietra“, afferma il dott. Kalaikovan.
Questa non è la prima volta che la “scoperta” della rappresentazione di un oggetto moderno sui muri di un’antica struttura è servita come foraggio per una bufala che, come sappiamo, rende mlto in trmini di visualizzazioni su You Tube.
Ad esempio, le fotografie che mostrano una scultura di un astronauta sul muro di una cattedrale spagnola del XII secolo circolano da anni insieme a teorie sul fenomeno “inspiegabile“. Tuttavia, come nel caso di questo intaglio di biciclette, l’antico astronauta” è stato aggiunto alla cattedrale durante una ristrutturazione condotta negli anni ’90.
Come pure è accaduto che il lavoro di un artista moderno sia stato identificato come un “antico cellulare alieno.
Fonte: Snopes.com