6.2 C
Rome
sabato, Novembre 26, 2022
HomeVisioni del futuroTurismo spaziale: chi può andare?

Turismo spaziale: chi può andare?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Nonostante la riluttanza della NASA, la Russia ha reso l’uomo d’affari americano Dennis Tito il primo turista spaziale; da quel momento, l’industria turistica spaziale ha preso ufficialmente il volo, con un costo di “soli” 20 milioni di dollari a biglietto. A bordo di una Soyuz Tito è volato nello spazio arrivando alla Stazione Spaziale Internazionale il 30 aprile 2001.

Mark Shuttleworth è stato il secondo turista spaziale; l’uomo d’affari sudafricano è decollato a bordo della Soyuz il 25 aprile 2002, anch’esso diretto alla ISS. Greg Olsen, un uomo d’affari americano, è diventato il turista numero tre della ISS il 1 ottobre 2005.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Il 18 settembre 2006 è la volta di Anousheh Ansari, imprenditrice delle telecomunicazioni,  a diventare la prima turista spaziale donna e la quarta turista spaziale in assoluto. È stata anche la prima persona di origine iraniana a raggiungere lo spazio. Charles Simonyi, un architetto di software, è diventato il quinto turista spaziale il 7 aprile 2007.

Nel 1997, la NASA ha pubblicato un rapporto in cui si concludeva che la vendita di viaggi nello spazio a privati ​​cittadini potrebbe valere miliardi di dollari. Un rapporto giapponese supporta questi risultati e prevede che il turismo spaziale potrebbe diventare un’industria da $ 10 miliardi all’anno entro due decenni.

La stazione spaziale russa Mir doveva essere la prima destinazione per i turisti spaziali ma nel marzo 2001, l’Agenzia aerospaziale russa ha deorbitato la Mir facendola precipitare nell’Oceano Pacifico. Come si è visto, l’abbattimento della Mir ha solo temporaneamente ritardato il primo viaggio turistico nello spazio.

Bigelow Aerospace, fondata dal proprietario degli hotel Budget Suites of America Robert Bigelow, spera di rendere “stazioni spaziali abitabili a prezzi accessibili per le comunità aziendali“.

Space Island Group costruirà una “infrastruttura spaziale commerciale” rotante a forma di anello che assomiglierà alla navicella spaziale Discovery nel film “2001: Odissea nello spazio“. Space Island afferma che costruirà la sua città spaziale con serbatoi vuoti di carburante della navetta spaziale della NASA e la collocherà a circa 644 km sopra la Terra. La città spaziale ruoterà una volta al minuto per creare un’attrazione gravitazionale di un terzo più forte di quella terrestre.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

L’ X Prize è un concorso nazionale che ha offerto 10 milioni di dollari alla prima azienda privata per sviluppare un veicolo di lancio riutilizzabile (RLV) in grado di trasportare il pubblico nello spazio. Nell’ottobre 2004, Scaled Composites, una società con sede in California, ha vinto il premio con SpaceShipOne. Guarda Come funziona SpaceShipOne per saperne di più.

Secondo la loro dichiarazione, Space Adventures prevede di “far volare decine di migliaia di persone nello spazio nei prossimi 10-15 anni e oltre, sia orbitali che suborbitali, intorno alla luna e ritorno, dai porti spaziali sia sulla Terra che nello spazio, da e per stazioni spaziali private, e a bordo di dozzine di veicoli diversi…”

Anche Hilton Hotels ha mostrato interesse per l’industria del turismo spaziale e la possibilità di costruire o cofinanziare un hotel spaziale. Tuttavia, la società ha affermato di ritenere che un hotel spaziale di questo tipo sia tra i 15 ei 20 anni di distanza.

Inizialmente, il turismo spaziale offrirà al meglio sistemazioni magre. Ad esempio, se la Stazione Spaziale Internazionale viene utilizzata come attrazione turistica, gli ospiti non troveranno l’ambiente elegante di una camera d’albergo sulla Terra. È stato progettato per condurre ricerche, non per intrattenimento. Tuttavia, la prima generazione di hotel spaziali dovrebbe offrire ai turisti un’esperienza molto più confortevole.

Per quanto riguarda l’idea di un hotel spaziale inizialmente pianificato da Space Island, un hotel del genere potrebbe offrire agli ospiti tutti i vantaggi che potrebbero trovare in un hotel sulla Terra. La piccola attrazione gravitazionale creata dalla città spaziale rotante consentirebbe ai turisti spaziali e ai residenti di muoversi normalmente all’interno della struttura. Tutto sarebbe possibile, dall’acqua corrente a un impianto di riciclaggio alle strutture mediche. Inoltre, i turisti spaziali potrebbero persino fare passeggiate nello spazio.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Chi può andare?

Lo spazio sarà un rifugio esotico riservato solo ai ricchi? O le persone della classe media avranno la possibilità di portare le loro famiglie nello spazio?

Nel 1998, un rapporto congiunto della NASA e della Space Transportation Association affermava che i miglioramenti tecnologici potrebbero spingere le tariffe per i viaggi spaziali intorno ai $ 50.000 e, forse, perfino intorno ai $ 20.000 o $ 10.000 nel giro di un decennio. Il rapporto ha concluso che a un prezzo del biglietto di $ 50.000, potrebbero esserci 500.000 passeggeri che volano nello spazio ogni anno. Pur non essendo ancora alla portata di molte persone, questi prezzi aprirebbero lo spazio a un’enorme quantità di traffico.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---
Blue Origin
Blue Origin

Per ora si prevede che questi brevi viaggi costeranno tra $ 250.000 e $ 500.000, ma nel gennaio 2022 aspettati di vedere un viaggio privato davvero fuori dal mondo nello spazio con un prezzo ancora più astronomico.

Questo luglio, abbiamo visto Richard Branson e Jeff Bezos prendere il volo in un balzo da gigante per l’industria del turismo spaziale, ma i loro lanci ai confini dello spazio non sono stati programmati particolarmente bene.

Con i primi lanci con equipaggio dell’aereo spaziale supersonico di Virgin Galactic e del razzo riutilizzabile di Blue Origin, un mondo di viaggi spaziali commerciali sta facendo il suo primo passo. Entrambe le compagnie prevedono di iniziare viaggi regolari e programmati per i turisti spaziali paganti nei prossimi mesi, ma le loro visioni risalgono a molti anni fa, all’inizio del volo spaziale umano.

Elon Musk

Musk è il miliardario da tenere d’occhio nell’esplorazione dello spazio. Parla di colonie su Marte e dell’umanità che si espande nel cosmo, dal 2012 SpaceX ha guadagnato molti soldi dai contratti della NASA per il lancio di rifornimenti alla ISS. La scorsa estate ha iniziato a trasportare anche gli astronauti della NASA.

Dragon 2 di SpaceX
La capsula per il trasporto di equipaggio umano Dragon 2 di SpaceX durante la fase di aggancio alla ISS nel corso della missione di test DE.MO. 1

L’astronave di SpaceX, attualmente in fase di test, porterà due astronauti della NASA, la prima donna e il prossimo uomo, sulla luna nel 2024. SpaceX il mese scorso ha lanciato in orbita intorno alla Terra quattro persone a bordo della sua Dragon, nessuna delle quali astronauta, in una missione interamente civile chiamata Inspiration 4 che è durata tre giorni.

I quattro turisti spaziali a bordo della missione SpaceX Inspiration4 sono atterrati in sicurezza al largo della costa della Florida, completando la prima missione di tre giorni nell’orbita terrestre senza astronauti professionisti a bordo.

Articoli più letti