Turismo: cala sipario di Timisoara2023, dopo 1 anno di ribalta città romena pronta a sfide future

Indice

(Adnkronos) – Sta per chiudersi il sipario su Timisoara2023, il programma che ha accompagnato la città più occidentale della Romania in questo anno in cui è stata la Capitale europea della cultura, insieme all'ungherese Veszprém e alla greca Elefsina. Una chiusura celebrata per questo intero fine settimana, coronando un viaggio durato un anno attraverso un ricchissimo programma culturale, che ha portato alla ribalta avanguardie artistiche ma soprattutto quell'identità-diversità che è il patrimonio di questo territorio, storico crocevia di popoli europei.  Un importante capitolo per questa città dal passato già glorioso (è qui che si sollevò la rivoluzione che portò alla caduta del regime comunista) e che ora guarda alle sfide del futuro come nuova meta che si è imposta sulla scena culturale europea. A tirare le somme di questo anno, nella conferenza stampa di chiusura, le principali autorità cittadine e gli organizzatori di Timisoara2023.  Il sindaco di Timisoara, Dominic Fritz, ha sottolineato la trasformazione della città e la più stretta relazione con l'Europa: "Più di 50 aziende hanno preso parte al programma culturale, in partnership con l'Associazione promotrice. Un programma pluriennale in cui sono stati investiti oltre 20 milioni di euro da 3 finanziatori e 30 milioni dal Comune come budget per le istituzioni culturali. Per quanto riguarda la risonanza mediatica, ci sono state più di 40mila pubblicazioni, comprese importanti testate internazionali, che hanno dato a Timisoara una ribalta mondiale. E, sempre a livello internazionale, abbiamo organizzato eventi in 15 Istituti di cultura romeni nel mondo". Il presidente del Consiglio provinciale, Alin Nica, ha parlato dell'indotto che la Capitale europea della cultura ha avuto per l'intera regione e delle potenzialità che il turismo culturale ha nel territorio, rimarcando l'importanza di facilitare l'accesso agli eventi culturali: "Abbiamo agito in modo complementare rispetto al Comune di Timisoara, direi in modo verticale, focalizzandoci su eventi che promuovessero le eccellenze artistiche cercando di diffondere il positivo impatto della Capitale europea e facendo incontrare residenti e visitatori. Credo che questa atmosfera della Capitale europea della cultura costituirà ora un ottimo biglietto da visita per Timisoara per molti anni. Questo è solo l'inizio delle grandi opportunità che si aprono per Timisoara". Ramona Laczko-David, coordinatore del programma culturale di Timisoara2023, ha evidenziato l'impatto sul pubblico e sullo sviluppo del settore culturale, annunciando tre studi che analizzeranno proprio questi aspetti: "Il programma ha anche contribuito alla creazione di una piattaforma che ha incoraggiato artisti locali e internazionali a condividere le loro creazioni e a riaffermare principi fondamentali come il diritto all'identità, alla libertà di espressione e la solidarietà. Principi che sono stati anche criteri essenziali in tutti gli eventi che abbiamo organizzato. Lo sviluppo del programma ha permesso di lanciare 13 linee di finanziamento che hanno fatto crescere l'intero ecosistema del 2,4% rispetto al 2021, raddoppiando anche le partnership implementate". Simion Giurcă, direttore dell'Associazione per la promozione di Timisoara, ha ricordato che "Timisoara, finora, ha registrato oltre 800mila pernottamenti con una media di 2,25 notti spese in città dai turisti, ma avremo i dati definitivi a febbraio".  —lavoro/datiwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Offerte Amazon di oggi: mouse gaming super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ha pensato di...

Olimpiadi di Parigi 2024: caldo record, atleti a rischio

Le Olimpiadi di Parigi 2024 si stanno avvicinando rapidamente,...

Titano: i suoi mari di idrocarburi indicano processi geologici e metereologici in atto

I ricercatori della Cornell University hanno utilizzato i dati...

Parigi 2024: l’AI al servizio dei giochi olimpici

Intel e il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) hanno siglato...

Le prove dell’allunaggio

A dispetto della propaganda russa, improvvisamente interessata, dopo 50 anni, a sostenere che l'allunaggio sia stato una montatura, e delle competenti parole di campioni dello sport, notoriamente preparati in ingegneria, fisica e astrofisica, siamo stati sulla Luna e abbiamo a disposizione le prove dell'allunaggio, basta avere voglia di esaminarle

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

L’elusivo effetto Unruh

Un nuovo approccio potrebbe consentire di rilevare l'elusivo effetto Unruh in poche ore, anziché in miliardi di anni

Reattore nucleare a prova di fusione: incredibile da 105 MW

La Cina ha recentemente raggiunto un traguardo significativo nel...

Articoli correlati

Popular Categories