Starship IFT-3: ecco la data per il 4^ test

Dopo il test di lancio della Starship IFT-3 avvenuto il 14 Marzo, SpaceX ha condiviso i dettagli su quando potrebbe aver luogo il prossimo test

Dopo il test di lancio della Starship IFT-3 avvenuto il 14 Marzo, SpaceX ha condiviso i dettagli su quando potrebbe aver luogo il prossimo test. Il presidente e COO di SpaceX, Gwynne Shotwell, ha tenuto il discorso di apertura alla sessione di apertura del Satellite 2024 e, in risposta a una domanda, ha rivelato che mentre SpaceX sta ancora analizzando i dati del tentativo di volo della scorsa settimana, il prossimo test potrà avvenire non appena possibile.

Starship, un successo quasi completo il terzo lancio, Starship IFT-3

Il nuovo test di volo della Starship IFT-3

Shotwell ha aggiunto che il volo di prova della Starship IFT-3 non è stato orbitale in base alla progettazione e SpaceX spera di gestire con successo il rientro nel suo prossimo tentativo di volo.

Il discorso e le risposte del presidente di SpaceX alle domande al Satellite 2024 hanno riguardato la costellazione Internet satellitare Starlink di SpaceX e il suo razzo Starship IFT-3. Shotwell ha sottolineato che SpaceX prevede di commercializzare i laser satellitari Starlink entro la fine dell’anno, con il servizio che dovrebbe essere annunciato per la prima volta come parte della prossima missione dell’equipaggio privato Polaris Dawn della navicella spaziale SpaceX Crew Dragon.

Starship: oggi 14 Marzo 2024 il 3° lancio a partire dalle 12.00 (segui lo streaming), Starship IFT-3

I suoi commenti per il volo di prova della Starship hanno visto Shotwell spiegare che la sua compagnia sta ancora ” esaminando i dati ” dopo essersi presa il fine settimana libero. La Starship IFT-3 non è andata in orbita di proposito, secondo il COO di SpaceX, poiché SpaceX: “Ha voluto assicurarsi che potesse tornare passivamente su una traiettoria su cui potevamo contare se non avessimo riacceso il motore del secondo stadio“.

I prossimi obiettivi per la Starship IFT-3

Gli obiettivi immediati di SpaceX sono ” rientrare correttamente ” e garantire che la Starship IFT-3 sia in grado di atterrare nei siti designati. A differenza del Falcon 9, Starship è progettata per essere “catturata” dalla sua torre di lancio tramite le enormi bacchette sulla rampa di lancio.

Queste bacchette impilano anche la navicella spaziale Starship del secondo stadio sul booster Super Heavy del primo stadio e la loro architettura è una componente indispensabile del piano di SpaceX di rendere anche il razzo più grande del mondo rapidamente riutilizzabile.

Più tardi, durante il discorso, il dirigente di SpaceX ha spiegato che l’azienda ha previsto di effettuare 148 missioni Falcon 9 e Falcon Heavy quest’anno:”Le piacerebbe portare la Starship in orbita, dispiegare i satelliti e recuperare, entrambe le fasi completamente recuperate, con una rapida inversione di tendenza anche in quelle fasi “. SpaceX vorrebbe anche ” raddoppiare ” la base di clienti per Starlink e lanciare fino a sette missioni Dragon entro la fine del 2024.

SpaceX: sarà un test estremo il volo di prova della terza Starship, Starship IFT-3

Il ritardo tra il secondo e il terzo test della Starship IFT-3 è durato circa quattro mesi e, se la tempistica di Shotwell verrà rispettata, il quarto volo segnerà la svolta più rapida per il lancio di una Starship fino ad oggi. In vista del terzo volo, SpaceX aveva già iniziato a eseguire test sulla Starship del secondo stadio e sta anche costruendo un secondo pad presso le strutture di Boca Chica per riprendere la cadenza di lancio della Starship.

Starship IFT-3 di SpaceX ha visto con successo l’intera pila dell’astronave liberare la piattaforma di lancio e subire la separazione degli stadi. La riaccensione iniziale del motore del Super Heavy per l’accensione in entrata ha avuto successo, ma i motori del razzo non si sono accesi per la fase finale dell’atterraggio. Il secondo stadio dell’astronave di SpaceX ha fornito immagini straordinarie con il suo rientro ipersonico, che si è rivelato anche la fase finale del suo volo.

Gli esiti del terzo volo

Il razzo Starship, progettato per inviare gli astronauti sulla Luna e oltre, ha completato quasi un intero volo di prova nello spazio al suo terzo tentativo, arrivando più lontano che mai, ma si è disintegrato al suo ritorno sulla Terra.

Starship, Starship IFT-3

I commentatori di SpaceX hanno affermato che il controllo della missione ha perso la comunicazione con Starship IFT-3 da due sistemi satellitari contemporaneamente mentre la navicella spaziale rientrava nell’atmosfera del pianeta a velocità ipersonica.

Il contatto con Starship si è interrotto pochi istanti dopo che un feed video in diretta da una telecamera montata sul veicolo ha mostrato immagini ad alta definizione di un bagliore rossastro che avvolgeva la navicella spaziale a causa del calore dell’attrito di rientro mentre precipitava verso la terra.

Pochi minuti dopo, SpaceX ha confermato che la navicella spaziale era stata “persa” – cioè incenerita o distrutta – durante lo stress del rientro.

Articoli più letti

Related articles