I pipistrelli dalla testa a martello hanno un insolito rituale di accoppiamento

I pipistrelli dalla testa a martello prendono il nome dalle teste squadrate sovradimensionate dei maschi, che si sono evolute per amplificare e proiettare forti vocalizzi che producono per impressionare le femmine durante il rituale di corteggiamento

2
247
Pipistrelli dalla testa a martello
"Questi pipistrelli non sono molto intelligenti", ha detto Jack Bradbury del Cornell Laboratory of Ornithology a NPR : "Penso che la maggior parte delle sinapsi nel cervello di questo pipistrello maschio sono dedicate al sesso, e lui non ha molto altro in mente, tranne procurarsi del cibo".

I pipistrelli dalla testa a martello prendono il nome dalle teste squadrate e allungate dei maschi, che contengono una grande camera di risonanza che amplifica i loro richiami. Questa insolita morfologia è il prodotto dell’inusuale sistema di accoppiamento dei pipistrelli.

Pipistrelli dalla testa a martello
I pipistrelli dalla testa a martello prendono il nome dalle teste squadrate sovradimensionate dei maschi, che si sono evolute per amplificare e proiettare forti vocalizzi che producono per impressionare le femmine durante il rituale di corteggiamento

Il rituale di corteggiamento dei pipistrelli dalla testa a martello

I pipistrelli dalla testa a martello sono tra le poche specie di pipistrelli con un sistema di corteggiamento lek, una sorta di spettacolo in cui fino a 150 maschi si riuniscono due volte l’anno per impressionare le femmine con forti vocalizzi e sbattimenti d’ali.

I maschi pendono dagli alberi lungo il fiume e suonano il clacson per ore di seguito, mentre le femmine volano selezionando un compagno adatto. Le femmine sono molto esigenti, scegliendo lo stesso 6% dei maschi come compagni il 79% delle volte (il che significa che il restante 94% dei maschi è fortunato solo una volta in una luna blu).

I vocalizzi più forti di solito attirano la massima attenzione, quindi i maschi hanno sviluppato una cassa di risonanza vocale, o laringe, che occupa circa metà della loro cavità corporea. Secondo uno studio del 1990, la loro laringe è così grande da spingere il cuore, i polmoni e l’intestino indietro e lateralmente.

Pipistrelli dalla testa a martello
“Questi pipistrelli non sono molto intelligenti”, ha detto Jack Bradbury del Cornell Laboratory of Ornithology a NPR : “Penso che la maggior parte delle sinapsi nel cervello di questo pipistrello maschio sono dedicate al sesso, e lui non ha molto altro in mente, tranne procurarsi del cibo”.

I richiami dei oipistrelli dalla testa a martello echeggiano all’interno del loro torace e delle loro particolari teste simili a gargoyle prima di proiettarsi attraverso le narici allargate e il muso penduli. Questa testa elaborata probabilmente ha ispirato il nome della specie latina delmu pipistrelli dalla testa a martello “monstrosus”, che si traduce in “mostruoso”.



Le femmine non hanno bisogno di teste grandi per impressionare un compagno, quindi sfoggiano musi più stretti, simili a quelli della volpe. Anche i loro corpi sono più piccoli, pesano circa la metà di quelli dei maschi: 230 grammi rispetto a 420 g, e misurano circa 20 centimetri di lunghezza, rispetto a 28 cm per i maschi.

Conclusioni

Sia i maschi che le femmine hanno un’apertura alare di circa 1 metro e una pelliccia liscia, bruno-grigiastra. Sebbene siano frugivori, nel senso che mangiano frutta, si pensa che i pipistrelli dalla testa a martello diventino occasionalmente carnivori.

Uno studio del 1968 ha riportato osservazioni di questi pipistrelli che si nutrivano di scarti di carne di uccelli e uccidevano polli per bere il loro sangue in Gabon. Secondo questa ricerca, l’osservatore, un collezionista erpetologico di nome Harry Andrew Beatty, ha salvato due volte dei polli che erano stati “attaccati a tarda notte da Hypsignathus “.

Pipistrelli dalla testa a martello
pipistrelli dalla testa a martello prendono il nome dalle teste squadrate e allungate dei maschi, che contengono una grande camera di risonanza che amplifica i loro richiami. Questa insolita morfologia è il prodotto dell’inusuale sistema di accoppiamento dei pipistrelli

Questi pipistrelli non sono molto intelligenti“, ha detto Jack Bradbury del Cornell Laboratory of Ornithology : “Penso che la maggior parte delle sinapsi nel cervello di questo pipistrello maschio sono dedicate al sesso, e lui non ha molto altro in mente, tranne procurarsi del cibo“.

Quindi canterà, creando quello che Bradbury descrive come un “ronzio staccato, un ronzio molto, molto forte e rapido“. Le femmine si uniscono alla cacofonia solo quando è il momento di accoppiarsi, emettendo un “suono di rilascio” quando l’accoppiamento è completo.

2