Perseverance ha fotografato una roccia a forma di “gatto” su Marte

La pareidolia è il peculiare comportamento umano di vedere immagini significative in schemi casuali. Vediamo volti nelle prese elettriche, oggetti di tutti i tipi in una roccia dalla forma insolita e, negli ultimi giorni, perfino regine nelle nuvole.

Le rocce marziane non fanno eccezione, con gente che ha visto di tutto, dalla famosa “faccia” che si è rivelata una collina modellata da un gioco d’ombre, alle porte segrete, passando per le statue di foggia egizia. E ora, abbiamo una roccia a forma di gatto su Marte.

Il rover Perseverance della NASA sta attualmente studiando un antico delta fluviale che miliardi di anni fa portò acqua liquida nel cratere Jezero. Il rover sta analizzando le rocce e sta raccogliendo campioni che verranno riportati sulla Terra il prossimo decennio dalla missione in collaborazione con l’ESA Mars Sample Return.

Questa settimana una nuova immagine inviata dal rover ha attirato l’attenzione di ricercatori e curiosi, un’immagine che gioca ancora una volta con la nostra pareidolia. La roccia che si vede al suo centro è stata descritta online come somigliante ad un gatto raccolto nella posizione assunta dai felini quando infilano le gambe e la coda sotto se stessi. Il lato sinistro della roccia è la testa in questa interpretazione.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Voyager 2, l’eliopausa e, oltre, l’infinito

La Voyager 2 opera attualmente a temperature di circa 3,6 gradi Celsius, e ogni anno che passa la navicella produce 4 watt in meno di energia

Ossigeno oscuro: straordinario ritrovamento a 4000 metri

La recente scoperta di un “ossigeno oscuro” prodotto da...

Progetto ITER: svolta nell’energia da fusione

Il progetto di energia da fusione ITER ha segnato...

Farmaci nello spazio: la scadenza di 3 anni un unico grande problema

L’esplorazione spaziale ha sempre rappresentato una delle frontiere più...

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

L’elusivo effetto Unruh

Un nuovo approccio potrebbe consentire di rilevare l'elusivo effetto Unruh in poche ore, anziché in miliardi di anni

Articoli correlati

Popular Categories