Missioni di esplorazione spaziale nel 2024

L'esplorazione spaziale proseguirà anche nel 2024, con missioni alla ricerca della vita, sonde robotiche missioni che ci avvicineranno allo sbarco degli astronauti sulla Luna

0
113
Missioni di esplorazione spaziale nel 2024
Missioni di esplorazione spaziale nel 2024

L’esplorazione spaziale ha raggiunto nuove ed entusiasmanti vette nel 2023. Ad esempio è stato stabilito il nuovo record di numero di persone contemporaneamente nello spazio, ossia 20. Per la prima volta, la navicella spaziale Chandraayan-3 è atterrata sulla Luna. Ci sono inoltre stati nuovi sviluppi anche nel campo del turismo spaziale e nel lancio del telescopio Euclid. Il 2024, probabilmente, sarà ancor più entusiasmante, ma cosa ci aspetta?

Esplorazione spaziale: la missione Artemis 2

Nel suo programma di esplorazione spaziale, la NASA prevede di lanciare Artemis 2 nel novembre 2024, inviando quattro astronauti attorno alla Luna in un sorvolo lunare di 10 giorni. La missione sarà il test finale prima che Artemis 3 miri a inviare gli astronauti sulla Luna nel 2025, il primo tentativo di mettere gli stivali sulla Luna dalla missione Apollo 17 nel 1972.

Nell’aprile 2023, l’amministratore della NASA Bill Nelson ha dichiarato, nel corso di un evento vicino al Johnson Space Center della NASA a Houston, in Texas: “Insieme, stiamo inaugurando una nuova era nell’esplorazione spaziale per una nuova generazione di marinai stellari e sognatori: la generazione Artemis”. Artemis 2 è un elemento del programma di esplorazione lunare Artemis in più parti, guidato dalla NASA e che coinvolge altre sei importanti agenzie spaziali, tra cui l’ Agenzia spaziale europea (ESA).

Previsto l’atterraggio di altri robot sulla Luna

La NASA invierà diversi lander sulla Luna nel 2024 come parte delle iniziative CLPS (Commercial Lunar Payload Services). Le navette invieranno apparecchiature robotiche al polo sud della Luna per raccogliere importanti dati scientifici. Ciò include VIPER, un cercatore di campioni di terreno; PRIME-1, che eseguirà l’analisi chimica dei campioni di ghiaccio; e Blue Ghost Mission 1, che indagherà il flusso di calore all’interno della Luna.

A maggio, la Cina prevede anche di inviare Chang’e 6, una missione robotica di esplorazione lunare, sulla superficie della Luna. Il rover raccoglierà i primi campioni lunari dal lato nascosto della Luna. Pakistan, Francia, Italia e Svezia parteciperanno alla missione con i loro strumenti, incluso l’orbiter lunare pakistano chiamato ICECUBE-Q.



Una visita alle altre lune del Sistema Solare

Il Giappone nel 2024 incrementerà il suo programma di esplorazione spaziale con il lancio di Martian Moons eXploration (MMX) verso Phobos, la più grande luna in orbita attorno a Marte. La missione prevede di far atterrare un robot e riportare i primi campioni dalla luna. Il campione conterrà circa 20 grammi di “regolite”, ovvero roccia sciolta e polvere sulla superficie lunare, che potrebbe avere un valore inestimabile per gli scienziati.

La NASA dovrebbe lanciare Europa Clipper in ottobre. La missione orbiterà attorno a Giove ed eseguirà una serie di sorvoli di Europa, una delle oltre 90 lune orbitanti attorno al gigante gassoso. Europa Clipper effettuerà 44 sorvoli ravvicinati della Luna e spera di identificare possibili siti di atterraggio per futuri atterraggi. La missione raccoglierà anche dati sul guscio di ghiaccio della Luna e sui possibili oceani, sui composti chimici chiave necessari per la vita e sulle caratteristiche geologiche della superficie lunare.

Analisi sugli asteroidi

Hera dell’ESA verrà lanciata verso due asteroidi chiamati Didymos e Dimorphos nell’ottobre 2024. I due asteroidi hanno ciascuno meno di 1 chilometro di diametro. La missione Hera segue il Double Asteroid Redirection Test (DART) della NASA, che ha colpito Dimorphos e ha cambiato la sua orbita nel 2022.

Hera eseguirà una valutazione di follow-up dell’asteroide per scopi di difesa planetaria. Raccoglierà dati sulla massa e sulla cinetica di Dimorphos per capire come DART ha cambiato l’orbita dell’asteroide. L’arrivo nel sistema Didymos è previsto per dicembre 2026.

Nel 2025 la sonda Lucy della NASA si dirigerà anche verso i sistemi di asteroidi: otto asteroidi in orbita attorno a Giove noti come asteroidi troiani. Lucy spera di raccogliere dati sulla formazione del nostro sistema solare.

Si darà inizio ai voli commerciali spaziali

Come informa DW, quest’anno vedrà il lancio degli aerei spaziali, veicoli in grado di volare in orbita bassa e atterrare sulla Terra su piste convenzionali. Sierra Space lancerà Dream Chaser, un aereo spaziale riutilizzabile che viene lanciato sul retro di un razzo. È progettato per trasportare un equipaggio da tre a sette persone e può rifornire la Stazione Spaziale Internazionale.

2