Marte: la possibilità che sia esistita vita è inferiore a quanto si pensasse

Una nuova ricerca ha indicato che l’acqua esistita un tempo sulla superficie di Marte abbia albergato sul Pianeta Rosso per meno tempo di quanto si pensasse in precedenza.

Poiché essa è considerata un ingrediente vitale necessario per la nascita e il sostentamento degli organismi viventi, i risultati dello studio potrebbero essere una brutta notizia per la ricerca di antiche forme di vita microscopica sul suolo marziano.

Marte: svelata la causa dell'abbondanza di metalli nobili, vulcano Noctis

L’atmosfera di Marte è composta per il 95% da anidride carbonica

I burroni osservati su Marte dai veicoli spaziali come il Mars Reconnaissance Orbiter (MRO) della NASA, che in precedenza si pensava fossero stati scavati dal flusso dell’acqua, potrebbero invece essere stati creati facendo evaporare il ghiaccio di anidride carbonica.

Questo influenza le nostre idee sull’acqua su Marte in generale, e quindi la nostra ricerca della vita sul pianeta“, ha dichiarato il leader del team e ricercatore planetario dell’Università di Utrecht, Lonneke Roelofs: “I risultati della mia ricerca hanno indicato che la possibilità che la vita sia esistita su Marte sia inferiore a quanto si pensasse in precedenza”.

Marte, campioni incontaminati di Marte, acque sotterranee, Vulcano Noctis

Roelofs ha spiegato che l’atmosfera di Marte è composta per il 95% da anidride carbonica. Durante l’inverno su Marte, le temperature scendono al di sotto di meno 184 gradi Fahrenheit (meno 120 gradi Celsius), abbastanza fredde da congelare l’anidride carbonica nell’atmosfera marziana.

Mentre si congela, il gas di anidride carbonica può trasformarsi direttamente in ghiaccio di anidride carbonica, saltando del tutto una fase liquida intermedia. Un processo simile si osserva sulla Terra quando il vapore acqueo forma cristalli di ghiaccio che ricoprono il terreno.

La primavera su Marte

Quando arrivano temperature più calde con la primavera marziana, il ghiaccio di anidride carbonica può tornare alla forma gassosa, direttamente dallo stato solido a quello gassoso, saltando la fase liquida, un processo chiamato “sublimazione” che è particolarmente violento sul Pianeta Rosso.

Perché Marte è rosso? UAV, campioni , incontaminati di Marte, acque sotterranee, vulcano Noctis

Il processo è estremamente esplosivo a causa della bassa pressione atmosferica di Marte“, ha spiegato Roelofs: “La pressione del gas creato spinge i granelli di sedimento, provocando il flusso del materiale, simile ai detriti che scorrono nelle aree montuose della Terra. Questi flussi possono rimodellare il paesaggio marziano, anche in assenza di acqua“.

Gli scienziati hanno precedentemente ipotizzato che le strutture geologiche su Marte avrebbero potuto essere fortemente influenzate dalla sublimazione del ghiaccio di anidride carbonica, ma tali teorie si sono basate basate su dati satellitari o modelli computerizzati.

La sublimazione di CO2

Roelofs e colleghi, tuttavia, nella loro ricerca, hanno simulato le condizioni del Pianeta Rosso in laboratorio utilizzando la loro “Camera di Marte e poi hanno osservato direttamente la sublimazione del ghiaccio di anidride carbonica in queste condizioni.

Utilizzando questa attrezzatura di laboratorio specializzata, potremmo studiare direttamente questo processo con i nostri occhi“, ha aggiunto l’esperto: “Abbiamo anche osservato che i flussi di detriti guidati dal ghiaccio di anidride carbonica in condizioni marziane scorrono con la stessa efficienza dei flussi di detriti guidati dall’acqua sulla Terra“.

Quindi l’acqua corrente potrebbe non essere stata coinvolta nella creazione di alcuni canaloni e canali marziani: “La mia ricerca ora mostra che, oltre alle colate detritiche alimentate dall’acqua, la sublimazione dell’anidride carbonica congelata può anche fungere da forza trainante dietro la formazione di questi paesaggi di burroni marziani”, ha concluso Roelofs: “Questo ha spinto la presenza di acqua su Marte ancora più indietro nel tempo, riducendo le possibilità di vita“.

L’atmosfera di Marte

L’atmosfera di Marte è oltre 100 volte più sottile di quella terrestre ed è composta principalmente da gas di anidride carbonica, azoto e argon.

Secondo la NASA, le particelle di polvere ossidata sollevate dalla superficie marziana riempiono l’atmosfera trasformando i cieli di Marte di un colore marrone ruggine.

L’acqua esiste su Marte ma l’atmosfera è troppo sottile perché possa durare a lungo sulla superficie allo stato liquido. Invece, l’acqua su Marte si trova sotto la superficie delle regioni polari sotto forma di ghiaccio d’acqua e anche come acqua salata stagionale che scorre lungo i pendii delle colline e le pareti dei crateri.

Marte

Secondo l’ESA , l’atmosfera di Marte è composta per il 95,32% da anidride carbonica, per il 2,7% da azoto, per l’1,6% da argon e per lo 0,13% da ossigeno. La pressione atmosferica sulla superficie è di 6,35 mbar, ovvero oltre 100 volte inferiore a quella terrestre. Gli esseri umani quindi non possono respirare l’aria marziana.

Marte è molto più freddo della Terra a causa dell’atmosfera sottile e del fatto che è più lontano dal Sole. La temperatura media è di circa meno 80 gradi Fahrenheit (meno 60 gradi Celsius), anche se può variare da meno 195 F (meno 125 C) vicino ai poli durante l’inverno fino a un confortevole 70 F (20 C).

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Offerte Amazon di oggi: tablet super scontati!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

La fisica cambia andando avanti o indietro nel tempo?

Le interazioni deboli violano la T-simmetria, dimostrando che le leggi della fisica non sono identiche se il tempo scorre avanti o indietro

Google Pixel 9 Pro Fold: arriva l’AI sul nuovo modello

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Data center e l’IA: ufficiale impatto negativo in 2 ambiti

Negli ultimi anni, i data center e l'IA (Intelligenza...

Cosa sono i prodotti a base di CBD e quali sono i loro benefici

Il cannabidiolo, comunemente noto come CBD, è uno dei...

Flavanoli per controllare la pressione sanguigna naturalmente

Gli alimenti ricchi di flavanoli, come mele, bacche, noci e...

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Articoli correlati

Popular Categories