Luna: studiare come monitorarne il tempo

La NASA sta lavorando con i suoi partner internazionali per trovare un metodo per monitorare il tempo sulla Luna. Sulla superficie lunare, un singolo giorno terrestre sarebbe circa 56 microsecondi più corto che sul nostro pianeta, un piccolo numero che può portare a significative incongruenze nel tempo.

Misurare il tempo sulla Luna

La rinnovata corsa allo Spazio sta vedendo gli Stati Uniti e i suoi alleati, così come la Cina, in gara per creare insediamenti permanenti sul nostro satellite, e questo ha portato le idiosincrasie del tempo, ancora una volta, in primo piano.

Gli scienziati non stanno solo cercando di creare un nuovo “fuso orario” sulla Luna, ha affermato Cheryl Gramling. La posizione, la navigazione, i tempi e gli standard guidano il Goddard Space Flight Center della NASA nel Maryland.

Atlante lunare: una mappatura in alta definizione e in 3D

Piuttosto, l’agenzia spaziale e i suoi partner stanno cercando di creare una “scala temporale” completamente nuova, o un sistema di misurazione che tenga conto del fatto che i secondi scorrono più velocemente sul nostro satellite.

Gli obiettivi della NASA

L’obiettivo dell’agenzia è quello di collaborare con partner internazionali per creare un nuovo metodo di tracciamento del tempo applicabile al suolo lunare.

Una recente nota della Casa Bianca ha inoltre ordinato alla NASA di delineare i suoi piani per questa nuova scala temporale entro il 31 dicembre 2024, definendola “fondamentale” per i rinnovati sforzi degli Stati Uniti per esplorare la superficie.

La nota chiede inoltre che la NASA implementi tale sistema entro la fine del 2026, lo stesso anno in cui l’agenzia spaziale mira a riportare gli astronauti sulla Luna per la prima volta in cinquant’anni.

Per i cronometristi mondiali, i prossimi mesi potrebbero essere cruciali per capire come tenere accuratamente l’ora e raggiungere accordi su come, quando e dove posizionare gli orologi.

Gli astronauti, ad esempio, lasceranno i loro habitat per esplorare la superficie e svolgere indagini scientifiche. Inoltre comunicheranno tra loro o guideranno i loro buggy lunari mentre si trovano sulla superficie: “Quando navigano“, ha detto Gramling: “Il tempo deve essere relativo alla Luna”.

La nuova scala temporale sosterrebbe un’intera rete, che la NASA e i suoi alleati hanno soprannominato LunaNet .

 

“si può pensare a questo progetto come a Internet, o a Internet e a un sistema di navigazione satellitare globale messi insieme”, ha affermato Gramling. Si tratta di “un quadro di standard che i contributori di LunaNet (come la NASA o l’Agenzia spaziale europea) seguirebbero”.

Luna

Creare un simile quadro significa riunire molte persone in tutto il mondo attorno a un tavolo. Finora, ha detto Gramling, le conversazioni con i partner statunitensi sono state “molto, molto positive”.

Non è chiaro se la NASA e i suoi partner uniti in questo progetto, tra cui l’Agenzia spaziale europea, otterranno il consenso di nazioni che non sono tra gli alleati degli Stati Uniti, come la Cina. Gramling ha osservato che tali conversazioni si svolgeranno attraverso organismi internazionali di definizione degli standard, come l’Unione Astronomica Internazionale.

Monitorare il tempo in modo accurato sulla Luna è una questione importante, ma il modo in cui i futuri astronauti che vivranno e lavoreranno sulla superficie lunare vivranno il tempo è una questione completamente diversa.

Conclusioni

Sulla Terra, la nostra percezione del giorno è governata dal fatto che il pianeta completa una rotazione ogni 24 ore, dando alla maggior parte dei luoghi un ciclo costante di luce diurna e notti buie. Sulla Luna, invece, l’equatore riceve circa 14 giorni di luce solare seguiti da 14 giorni di buio.

È semplicemente un concetto molto, molto diverso sulla Luna“, ha detto Betts: “E la NASA sta parlando di far atterrare gli astronauti nell’interessantissima regione del polo sud, dove ci sono aree permanentemente illuminate e permanentemente ombreggiate”.

Sarà una sfida” per quegli astronauti, ha aggiunto Betts. Questo sarà vero indipendentemente dall’ora visualizzata sugli orologi degli astronauti. Tuttavia, la precisione del cronometraggio è importante, non solo per il bene di comprendere scientificamente il passare del tempo sulla Luna, ma anche per creare tutte le infrastrutture necessarie per svolgere le missioni.

La Luna ha milioni di anni in più di quanto si pensasse in precedenza, SLIM, mattoni di polvere lunare, riportare gli astronauti sulla Luna, telecamere di sorveglianza sulla Luna, silenzio radio

Il bello di creare una scala temporale da zero, ha detto Gramling, è che gli scienziati possono sfruttare tutto quello che hanno imparato sulla misurazione del tempo sulla Terra e applicarlo a un nuovo sistema.

E se gli scienziati riescono a farlo bene sulla Luna, ha aggiunto, potranno continuare a farlo se la NASA raggiungerà il suo obiettivo di inviare gli astronauti più in profondità nel sistema solare: “Stiamo cercando di eseguire questa operazione sulla Luna, imparando ciò che possiamo imparare”, ha concluso Gramling: “In modo da essere pronti a fare la stessa cosa su Marte o su altri corpi futuri”.

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Pi greco: nuova rappresentazione scoperta nella teoria delle stringhe

I ricercatori hanno trovato una nuova rappresentazione in serie...

In Tendenza

HIV: il 7°paziente guarisce grazie al trapianto di cellule staminali

Un uomo tedesco di 60 anni è probabilmente la...

RTNet: L’AI che sta imparando a pensare come gli esseri umani

I ricercatori del Georgia Tech hanno sviluppato una rete...

Olimpiadi di Parigi 2024: caldo record, atleti a rischio

Le Olimpiadi di Parigi 2024 si stanno avvicinando rapidamente,...

Google Pixel 9 Pro Fold: arriva l’AI sul nuovo modello

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Infezioni urinarie: in arrivo un vaccino per prevenirle?

Le infezioni urinarie rappresentano una delle condizioni mediche più...

Dinastia Tang: rivoluzionario murale in tomba di 1200 anni

Nel 2018, durante dei lavori stradali nei pressi della...

Articoli correlati

Popular Categories