Con Anthropic potrai creare un bot che lavora per te

Anthropic sta per rilasciare una nuova funzionalità per il suo chatbot AI Claude che consentirà a chiunque di creare un assistente di posta elettronica, un bot per trovare soluzioni personalizzate. Si chiama "tool use" o “function calling” e si collega a qualsiasi API esterna di tua scelta

Anthropic sta per rilasciare una nuova funzionalità per il suo chatbot AI Claude che consentirà a chiunque di creare un assistente di posta elettronica, un bot per trovare soluzioni personalizzate. Si chiama “tool use” o “function calling” e si collega a qualsiasi API esterna di tua scelta.

Claude: 5 consigli per usare il chabot di Anthropic
Con Anthropic potrai creare un bot che lavora per te

Come usare il bot creato con Anthropic

Il tool use sviluppato da Anthropic può analizzare i dati per creare consigli personalizzati sui prodotti basati sulla cronologia degli acquisti di un utente o fornire risposte rapide alle richieste dei clienti, come monitorare lo stato degli ordini o offrire supporto tecnico in tempo reale. Per avviare un assistente, tutto quello di cui si ha bisogno è l’accesso a un’API e qualcuno che sappia programmare.

Inoltre, il tool use può funzionare con le immagini, abilitando applicazioni che analizzano i dati visivi. Un esempio fornito da Anthropic è che un consulente virtuale di interior design può utilizzare il tool use per elaborare le immagini delle stanze e fornire suggerimenti di arredamento personalizzati.

Claude

Questo assistente AI sarà disponibile tramite l’API Messaggi di Anthropic, Amazon Bedrock e Google Vertex AI. Il prezzo si basa sul volume di testo elaborato da Claude, misurato in “token”. In genere, 1.000 token equivalgono a circa 750 parole . Durante la fase beta, la maggior parte degli utenti ha optato per l’opzione più veloce e conveniente di Anthropic, Haiku, che costa circa 25 centesimi per milione di token di input e 1,25 dollari per milione di token di output.

Il test

Secondo Dianne Penn, responsabile del progetto Anthropic, il team ha testato la versione beta dello strumento Claude da aprile 2024 con alcune migliaia di clienti. Anticipa alcune interessanti soluzioni per startup: uno dei clienti è stato Study Fetch, che lo ha utilizzato per creare un tutor AI personalizzato chiamato Spark.E.

Robot, intelligenza artificiale
Lo scopo di Anthropic è credere che l’intelligenza artificiale possa essere paragonabile a quello delle rivoluzioni industriale e scientifica e che questo possa essere realizzato, considerate tutte le incertezze, probabilmente nel prossimo decennio.

Gli assistenti o agenti IA sembrano essere la direzione in cui è diretta questa tecnologia. Al Google I/O, il colosso della ricerca ha svelato tutti i modi per consentire a Google di fare acquisti e cercarti utilizzando l’intelligenza artificiale.

Presso OpenAI l’azienda sta lavorando a un assistente vocale simile a Her in grado di rispondere in tempo reale e osservare il mondo intorno a te (in una demo suggeriva un cambio d’abito prima di un importante colloquio di lavoro).

Il rilascio di questo nuovo strumento da parte di Anthropic consentirà alle persone di creare vari assistenti per soddisfare le proprie esigenze, con o senza Google e OpenAI.

Conclusioni

Lo scopo di Anthropic è credere che l’intelligenza artificiale possa essere paragonabile a quello delle rivoluzioni industriale e scientifica e che questo possa essere realizzato, considerate tutte le incertezze, probabilmente nel prossimo decennio.

Questa visione può sembrare poco plausibile o grandiosa, e ci sono buone ragioni per essere scettici nei suoi confronti. Per prima cosa, quasi tutti coloro che hanno affermato che la cosa su cui sta lavorando l’azienda potrebbe essere uno dei più grandi sviluppi della storia, si sono sbagliati. Tuttavia, gli sviluppatori che ci siano prove sufficienti per prepararsi seriamente a un mondo in cui il rapido progresso dell’intelligenza artificiale porta a sistemi di AI trasformativi.

Claude

Ad Anthropic il motto è stato “mostra, non raccontare” e gli sviluppatori si sono concentrati sul rilascio di un flusso costante di ricerca orientata alla sicurezza che potrebbe avere un ampio valore per la comunità dell’intelligenza artificiale.

Poiché sempre più persone sono diventate consapevoli dei progressi dell’AI, sembra opportuno esprimere le nostre opinioni su questo argomento e spiegare la nostra strategia e i nostri obiettivi. In breve, Anthropic ritiene che la ricerca sulla sicurezza dell’AI sia urgentemente importante e dovrebbe essere sostenuta da un’ampia gamma di attori pubblici e privati.

Articoli più letti

Related articles

2 Comments