I 7 migliori plugin WordPress per un freelancer

​​Se sei un freelancer, il tuo sito web è il modo migliore per ampliare il numero dei tuoi clienti e per questo va costruito come una vera e propria vetrina, dove mostrare i tuoi lavori migliori, condividere le recensioni positive dei clienti e fornire alle persone un modo semplice e diretto per contattarti.

In questo articolo, ti suggeriamo 7 plugin WordPress che non dovrebbero mancare sul tuo sito, perché lo rendono più funzionale e aumentano le possibilità di acquisire nuovi clienti. Tutti questi plugin hanno dei piani gratuiti, perfetti per iniziare.

lavoro

1. Contact Form 7

Come abbiamo detto, l’obiettivo principale del tuo sito web è quello di acquisire nuovi clienti. Per questo motivo, è importantissimo predisporre un modulo di contatto, che permetta di contattarti in pochi click.

Il plugin giusto per farlo è sicuramente Contact Form 7, che con oltre 5 milioni di installazioni attive è uno dei plugin più popolari di WordPress.

Contact Form 7 è un plugin molto flessibile, che permette di gestire moduli di contatto multipli. Inoltre, puoi decidere di personalizzarli come preferisci, con una vasta gamma di parametri tra cui scegliere. Infine, il plugin supporta l’invio tramite Ajax, CAPTCHA, e ha un filtro anti spam, che ti permette di diminuire la quantità di richieste indesiderate che ricevi.

2. Yoast SEO

Quando si costruisce un sito web, la SEO – Search Engine Optimization – è qualcosa che dovresti tenere sempre a mente. In poche parole, si tratta di ottimizzare i contenuti del tuo sito web in modo che vengano trovati dai motori di ricerca per le giuste parole chiave. Quindi, per esempio, se offri servizi di graphic design, il tuo obiettivo sarà farti trovare per ricerche come “graphic designer Milano” e simili.

Yoast SEO è il plugin giusto per ottimizzare i tuoi contenuti in chiave SEO, anche senza competenze tecniche precise. Dopo aver fatto una ricerca sulle parole chiave del tuo settore, quello che dovrai fare è inserire la parola chiave di riferimento e Yoast SEO ti suggerirà come ottimizzare la tua pagina al meglio.

3. LiteSpeed Cache

Un altro fattore determinante per la buona performance del tuo sito è la velocità. Sapevi che un sito che impiega più di 3 secondi a caricarsi è un sito che ha altissime probabilità di venir abbandonato?

LiteSpeed Cache è il plugin di WordPress che ti permette di ottimizzare la velocità e le prestazioni del tuo sito web. LiteSpeed Cache agisce su diverse componenti della pagina, ma la sua caratteristica principale è quella di ridurre il tempo di caricamento di una pagina web presentando la copia in cache – quindi senza la necessità di eseguire ogni volta script e richieste database.

Gli effetti sono molteplici. Da una parte si migliora l’esperienza utente, fornendo a chi visita il sito una navigazione più fluida. Dall’altra, la velocità di navigazione ti permette di migliorare anche il tuo posizionamento nei motori di ricerca: migliore sarà il posizionamento, maggiore sarà il traffico e anche la possibilità di acquisire nuovi clienti.

4. Smash Balloon Social Photo Feed

In quanto freelancer, probabilmente stai anche prestando molta attenzione alla tua strategia social. I social media, infatti, sono ottimi canali di acquisizione e ti permettono di raggiungere un pubblico ampio in modo diretto e senza filtri.

Ecco perché Smash Balloon Social Photo Feed fa per te: questo plugin WordPress ti permette di aggiungere la tua galleria Instagram direttamente al tuo sito web. Con Smash Balloon Social Photo Feed puoi decidere tu come visualizzare la griglia dei tuoi contenuti Instagram, personalizzando lo stile e il numero di foto. È un buon modo per aumentare il numero dei tuoi follower e ampliare il bacino di utenti.

5. MonsterInsights

Non basta semplicemente avere un sito, ma è importante che funzioni. Per sapere cosa sta funzionando e cosa no, puoi installare MonsterInsights, il plugin WordPress che collega il tuo sito direttamente a Google Analytics.

MonsterInsights semplifica l’integrazione di Google Analytics con il tuo sito, rendendo automatiche alcune delle funzioni più complesse. Questo aspetto è molto utile se sei alle prime armi e non sai da dove iniziare.

Inoltre, la comodità di MonsterInsights è quella di avere tutte le statistiche di Google Analytics direttamente nella tua dashboard WordPress, senza dover accedere a un altro sito. MonsterInsights ti permette di controllare l’andamento di ogni singola pagina del tuo sito e capire quali elementi funzionano e quali invece possono essere migliorati.

6. Newsletter

L’email marketing è uno strumento potente, che ti permette di raggiungere un gran numero di persone e di instaurare con loro un rapporto più diretto. Come freelancer, potresti pensare di sfruttare le email e inviare delle newsletter ai tuoi utenti – magari creando una newsletter informativa e accattivante, con suggerimenti e curiosità.

Newsletter è il plugin WordPress che ti permette di gestire l’invio di email direttamente dal tuo sito WordPress. Lo consigliamo perché, a differenza di altri plugin di email marketing, questo ti permette di inviare un numero illimitato di email a un numero illimitato di utenti.

La comodità di Newsletter non è solo quella di gestire tutte le funzioni legate alla tua mailing list, ma fornisce anche tutta una serie di template per la stesura delle tue mail.

7. iubenda

L’ultimo plugin di cui vogliamo parlarti è iubenda, la soluzione tutto in uno per la compliance del tuo sito web. Molti pensano che un semplice sito vetrina non ha bisogno di adeguarsi alle leggi sulla privacy, ma non è così. Infatti, se il tuo sito utilizza gli elementi che abbiamo appena elencato (form contatti, analytics e newsletter) sta raccogliendo i dati degli utenti e deve rispettare requisiti specifici.

Quello di iubenda non è un semplice plugin WordPress per i cookie, ma ti permette di gestire la compliance del tuo sito a tutto tondo. Quindi puoi sì creare un avviso di raccolta del consenso ai cookie, ma anche creare i tuoi documenti legali (come privacy policy e Termini e Condizioni), registrare le preferenze dei tuoi utenti e altro ancora.

Home

Più letti nella settimana

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

Ricerca della vita aliena: in arrivo nuove straordinarie tecnologie

Per più di 60 anni, i ricercatori hanno cercato...

In Tendenza

Rapporto Limits to Growth: il 2030 segnerà il declino della civiltà

Limits to Growth è tanto impressionante quanto intimidatorio. Tutti i risultati per il nostro futuro prevedono un declino della nostra civiltà entro i prossimi 20 anni

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

RTNet: L’AI che sta imparando a pensare come gli esseri umani

I ricercatori del Georgia Tech hanno sviluppato una rete...

Titano: i suoi mari di idrocarburi indicano processi geologici e metereologici in atto

I ricercatori della Cornell University hanno utilizzato i dati...

Data center e l’IA: ufficiale impatto negativo in 2 ambiti

Negli ultimi anni, i data center e l'IA (Intelligenza...

Blazar S5 1803+78: scoperta affascinante variabilità ottica

I blazar sono tra gli oggetti più enigmatici e...

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Funghi: mappata per la 1a volta la distribuzione

La scoperta delle dinamiche di spazi e stagionali prevedibili...

Articoli correlati

Popular Categories