Henry Cavendish, l’archetipo dello scienziato pazzo

Il cinema si è impossessato molto presto della figura dello scienziato folle o bizzarro. Lo scienziato folle non è necessariamente malvagio ma sempre viene rappresentato come un eccentrico manipolatore di tecnologie ed esperimenti borderline.

Da Frankenstein al Dottor Stranamore, da Il dottor Mabuse all’umoristico Le folli notti del Dr. Jerryll, il cinema ha fatto propri, estremizzandoli, dei veri e propri archetipi reali.

Si, perchè la figura dello scienziato eccentrico, bizzarro, inquietante è una figura assolutamente reale, probabilmente connessa con l’assoluta dedizione allo studio ed alla ricerca che questa attività umana comporta.

Harry Cavendish, genialità e stravaganza

Uno dei più stravaganti (e geniali) di questi “archetipi” fu senz’altro Harry Cavendish chimico e fisico scozzese, nato il 10 ottobre del 1731. Di famiglia aristocratica ricchissima Cavendish passò quattro anni all’Università di Cambridge ma non si laureò mai perché non si decideva ad affrontare gli esami. Non ebbe comunque problemi per tirare avanti viste le ingenti ricchezze della sua famiglia (quando morì era il correntista più ricco della Bank of England), poté cosi dedicarsi ossessivamente ad un’attività di ricerca poliedrica e fruttuosa che finanzierà con le sue sostanze.

Incapace di avere rapporti sociali normali, Cavendish si vestiva sempre con gli stessi abiti, in particolare un abito viola frusto e liso ed uno scombinato cappello a tricorno.
La sua vita sociale era inesistente. L’unico momento di relazione con altri esseri umani era quando partecipava agli incontri della Royal Society di cui era membro.

Con le donne poi non esisteva relazione alcuna. Si racconta che quando un giorno una cameriera entrò per errore nella sua stanza, egli rimase così sconvolto da quella inaspettata presenza da licenziarla in tronco.  Per questo in seguito  si fece costruire nella sua grande casa londinese, soppalchi e divisori per non incontrare mai le cameriere addette alla sua abitazione.

Recentemente alcuni storici hanno sostenuto che Cavendish potesse soffrire della sindrome di Asperger un disturbo pervasivo dello sviluppo, imparentato con l’autismo, che tuttavia non presenta compromissione dell’intelligenza, della comprensione e dell’autonomia, ma si estrinseca con la fobia sociale ed il disturbo schizoide della personalità.

Come che sia, Cavendish in laboratorio era un mago. Nel 1775 progetta l’esperimento Schiehallion per tentare una misurazione della densità della Terra. In chimica si interessa allo studio dei gas, isola l’idrogeno, e fa un’analisi precisa dell’aria e la sintesi dell’acqua (1784). In fisica misura la costante di gravitazione universale, deducendo la densità media della Terra (1798) e, con Coulomb, può essere considerato il fondatore dell’elettrostatica.

Mori a Londra nel febbraio del 1810, a lui sono dedicati un cratere lunare ed un asteroide.

Più letti nella settimana

Siamo davvero andati sulla Luna? Il complotto lunare

Sono trascorsi oltre 50 anni dal giorno in cui la missione Apollo 11 sbarcò sulla Luna. Sono stati realizzati film, documentari, scritti libri ed esaminate le rocce

Perché l’Homo sapiens è sopravvissuto a tutte le altre specie umane?

Gli Homo sapiens sono gli unici rappresentanti sopravvissuti dell'albero...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Rinvenuta grotta lunare che potrebbe ospitare gli astronauti – video

Mentre la NASA e altre agenzie spaziali pianificano una...

Rinvenuti cristalli di zolfo giallo su Marte

Gli scienziati della NASA sono rimasti sbalorditi quando una...

In Tendenza

Nano transparent screen: da 100 pollici sarà rivoluzionario

Nel mondo della tecnologia, l’innovazione non conosce limiti, e...

Ramses: la missione di difesa planetaria verso Apophis

Il programma Space Safety dell'ESA ha ricevuto l'autorizzazione a...

Venere: individuati possibili segni di vita

Un team di ricercatori ha presentato nuove prove della...

Offerte Amazon di oggi: porte USB per pc super scontate!

Per le offerte Amazon di oggi ho pensato di...

Beta finale di Android 15: diagnostica efficace per tutti

Il mondo della tecnologia mobile è in continua evoluzione,...

Venere di Brassempouy: all’avanguardia già 23.000 anni fa

La Venere di Brassempouy è una straordinaria scultura in...

New Horizons: lo spazio profondo è davvero completamente buio

Quattro anni fa, gli astronomi hanno avuto una spettacolare...

Progetto VIPER: inaspettato nessun lancio nel 2025

Il progetto VIPER (Volatiles Investigating Polar Exploration Rover) della...

Articoli correlati

Popular Categories