8.6 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
HomeAntropologiaDenisova: che aspetto avevano? Come si sono estinti?

Denisova: che aspetto avevano? Come si sono estinti?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

I Denisova sono stirpe una parente estinta degli umani moderni che vivevano in Siberia e nell’Asia orientale. Alcuni esperti sostengono che i Denisova sono una specie completamente nuova del nostro genere, Homo, ma altri pensano che siano semplicemente Neanderthal orientali.

Sfortunatamente, è difficile conoscere il periodo esatto in cui hanno camminato sul nostro pianeta poiché sono stati scoperti pochissimi fossili di Denisova. Tuttavia, i fossili che abbiamo, indicano che abitavano in una grotta della Siberia meridionale (da cui “Denisovans”) da 50.000 a 200.000 anni fa. Inoltre, una mandibola parziale di Denisova scoperta in una grotta nell’altopiano tibetano indica che potrebbero essere stati nella regione più 160.000 anni fa.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Questi risultati suggeriscono che i Denisova erano contemporanei dei Neanderthal e dell’Homo sapiens (che emerse per la prima volta circa 300.000 anni fa). In effetti, le prove del DNA suggeriscono che sia i Neanderthal che i Denisova hanno vissuto entrambi nella grotta, anche se probabilmente non allo stesso tempo.

Come sono stati scoperti i Denisova?

I Denisova sono stati il ​​primo gruppo di umani ad essere scoperti basandosi solo sul loro DNA. Tuttavia, questo è stato in gran parte per caso. Nel 2010, il genetista tedesco Johannes Krause (allora studente di dottorato) stava estraendo il DNA mitocondriale da quello che pensava fosse un osso di un dito di Neanderthal trovato nella grotta di Denisova. La scoperta rivelò che non erano Neanderthal, ma bensì una nuova stirpe, i Denisova.

Questa scoperta ha lasciato i ricercatori nella strana e senza precedenti posizione di avere l’intero genoma di Denisova sequenziato pur non avendo un singolo fossile significativo, oltre ad alcuni piccoli frammenti ossei, alcuni denti e un osso del mignolo.

Nel 2019, è stata analizzata la metà destra di una mandibola trovata negli anni ’80 nella grotta carsica di Baishiya nell’altopiano tibetano. Sebbene non sia stato possibile estrarre alcun DNA antico da esso, le analisi delle proteine ​​hanno indicato che si trattava di Denisova.

Molti sospettano che un certo numero di fossili di ominidi dell’Asia orientale siano anche Denisova e siano stati classificati erroneamente come altre specie. Ma senza analisi riuscite del DNA o delle proteine ​​– e pochi fossili con cui confrontarle – semplicemente non sappiamo a chi appartengono realmente.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Che aspetto avevano?

Anche con centinaia di fossili, abbiamo ancora molte domande su come fossero i Neanderthal: immagina come può essere classificare una specie scoperta solo nel 2010 senza nemmeno un teschio parziale attribuibile.

Ma se accertare l’aspetto dei Denisova è incredibilmente difficile, ci sono comunque alcuni indizi. I pochi fossili che abbiamo suggeriscono che avessero grandi denti, una grande mascella tozza e forse un neurocranio appiattito e largo (scatola cranica).

Sorprendentemente, il loro aspetto può essere parzialmente ricreato attraverso una nuova tecnica che utilizza la metilazione del DNA. Piuttosto che esaminare il DNA stesso, questo metodo promettente (ma contestato), non guarda il DNA in , ma l’attività del DNA e come si esprime. Usando questo metodo, gli scienziati prevedono che i Denisova possedessero un bacino ampio, una grande gabbia toracica e superfici articolari, una fronte bassa e un cranio più ampio.

Denisova
Denisova

Si sono mai accoppiati con i Neanderthal?

La risposta è sì. In effetti, un piccolo frammento osseo di 2,5 cm trovato nella grotta di Denisova nel 2012 ha suscitato molto scalpore. All’inizio non venne riconosciuto, nascosto accanto a migliaia di frammenti di ossa animali. Tuttavia, dopo essere stato identificato come un osso di ominide dai ricercatori dell‘Università di Oxford, è stato inviato al Max Planck Institute per ulteriori analisi.

Nel 2018 gli scienziati hanno annunciato che questo osso di 90.000 anni appartenesse a Denny (come è stata affettuosamente chiamata), una ragazza che aveva una madre di Neanderthal e un padre di Denisova.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Quanto è improbabile che con poco più di una dozzina di frammenti fossili di Denisova esistenti, uno appartenga a un tale “ibrido”? È stato un caso o un tale accoppiamento era abbastanza comune?

Perché i Denisova si sono estinti?

Non siamo esattamente sicuri di come siano morti i Denisova, senza prove di una catastrofe ambientale. È certamente possibile che l’Homo sapiens abbia superato i Denisova, ma, ancora una volta, non ci sono prove.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Non siamo nemmeno sicuri di quando i Denisova si siano estinti, con prove limitate del DNA che suggeriscono persino che potrebbero essere sopravvissuti in Nuova Guinea o nelle isole circostanti fino a 15.000-30.000 anni fa.

Tuttavia, sappiamo che l’Homo sapiens si è accoppiato con i Denisova numerose volte e che questo incrocio ha giovato agli umani di oggi. Ad esempio, la variante del gene EPAS1 che i moderni tibetani e sherpa hanno ereditato dai Denisova li rende più adatti a vivere ad alta quota, proteggendoli dall’ipossia (una condizione in cui i tessuti del corpo sono privi di ossigeno).

Allo stesso modo, gli scienziati hanno persino scoperto che alcune popolazioni moderne in Oceania hanno un sistema immunitario in parte codificato (e rafforzato) dal DNA acquisito dai Denisova.

Articoli più letti