13 C
Rome
mercoledì, Dicembre 7, 2022
HomeCuriositàCosa accadrebbe al corpo umano nel vuoto dello spazio?

Cosa accadrebbe al corpo umano nel vuoto dello spazio?

Data:

Prepping

Illuminazione domestica di emergenza

Diamo un'occhiata ad alcune semplici opzioni di illuminazione di...

Usi di sopravvivenza per l’olio da cucina

L'olio da cucina potrebbe non essere un elemento che...

Kit di sopravvivenza urbana: gli strumenti critici da avere

Vivi in ​​una città e sei preoccupato per la...

Come tirare con una fionda con la massima precisione

In molte nazioni non è facile poter ottenere il...

Bug in o out, i tempi di risposta contano

Pensiamoci, quasi tutti abbiamo ben classificati INCH, BOB o...

Immagina di essere un astronauta che esplora le vaste distese dello spazio e vieni accidentalmente buttato fuori dalla camera di equilibrio della tua navicella. Cosa accadrebbe al tuo corpo se fosse esposto al vuoto dello spazio se non indossassi una tuta spaziale? 

La prima cosa da notare è che molte rappresentazioni hollywoodiane di questo scenario sono esagerate. Mostrano persone, non protette da elmetti o tute spaziali, che esplodono o muoiono congelate all’istante. In realtà gli effetti sarebbero gli stessi, ma meno esagerati. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Un astronauta che fluttuasse senza una tuta nello spazio non sopravvivrebbe, ma la sua scomparsa avverrebbe in pochi minuti, non in pochi secondi, e sarebbe un’uscita nodosa, con fluidi corporei bollenti e naso e bocca quasi congelati.

Lo spazio è un vuoto privo di aria, il che significa che, a differenza della Terra, non c’è atmosfera e non c’è pressione esercitata dalle molecole d’aria. La pressione atmosferica determina le temperature alle quali i liquidi bollono e diventano gassosi. Se la pressione esercitata dall’aria all’esterno di un liquido è elevata, poiché si trova al livello del mare sulla Terra, è più difficile che si formino bolle di gas, salgano in superficie e fuoriescano. Ma poiché non c’è praticamente pressione atmosferica nello spazio, il punto di ebollizione dei liquidi diminuisce significativamente. 

“Come puoi immaginare, dato che il 60% del corpo umano è costituito da acqua, questo è un problema serio”, ha dichiarato a WordsSideKick.com il dottor Kris Lehnhardt, un medico di medicina spaziale della NASA. In assenza di pressione, l’acqua liquida nel nostro corpo bollirebbe, passando immediatamente da un liquido a un gas. “In sostanza, tutti i tessuti del tuo corpo che contengono acqua inizierebbero ad espandersi”, ha detto.

Alcuni umani sono stati effettivamente esposti a quasi vuoto e sono sopravvissuti per raccontare la storia. Nel 1966, un ingegnere aerospaziale della NASA, Jim LeBlanc, stava aiutando a testare le prestazioni dei prototipi di tute spaziali in un’enorme camera a vuoto. Ad un certo punto del test, il tubo che alimentava l’aria pressurizzata nella sua tuta è stato scollegato. 

“Mentre inciampavo all’indietro, potevo sentire la saliva sulla mia lingua che iniziava a bollire appena prima di perdere i sensi, e questa è l’ultima cosa che ricordo“, ha ricordato nell’episodio della serie di documentari “Moon Machines” del 2008 “The Space Suit”.

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

La formazione di bolle di gas nei fluidi corporei, nota come ebullismo, si verifica anche nei subacquei di acque profonde che affiorano troppo rapidamente perché passano da un ambiente sottomarino ad alta pressione a una bassa pressione sulla superficie dell’acqua. Per gli astronauti senza tuta, il sangue che scorre nelle vene bolle meno rapidamente dell’acqua nei tessuti perché il sistema circolatorio ha una propria pressione interna, ma si verificherebbe rapidamente un massiccio ebullismo nei tessuti del corpo. 

Una recensione sulla rivista Aerospace Medicine and Human Performance che ha esaminato precedenti esposizioni al vuoto negli animali e negli esseri umani ha scoperto che hanno perso conoscenza entro 10 secondi. Alcuni di loro hanno poi perso il controllo delle loro vesciche e sistemi intestinali, e il gonfiore nei loro muscoli ha costretto il flusso di sangue ai loro cuori e al cervello, poiché i loro muscoli espansi hanno agito come un blocco di vapore. 

“Nessun essere umano può sopravvivere a questo, la morte è probabile in meno di due minuti”, ha affermato Lehnhardt.

Secondo il libro di dati sulla bioastronautica della NASA, il vuoto dello spazio eliminerebbe anche l’aria dai polmoni, causando il soffocamento in pochi minuti. Dopo che un primo getto d’aria è uscito, il vuoto continuerebbe a tirare gas e vapore acqueo dal tuo corpo attraverso le vie aeree. L’ebollizione continua dell’acqua produrrebbe anche un effetto di raffreddamento: l’evaporazione delle molecole d’acqua assorbirebbero energia termica dal tuo corpo e farebbero quasi congelare le parti vicino al naso e alla bocca. Anche il resto del tuo corpo si raffredderebbe, ma lo farebbe più lentamente perché non si verificherebbe così tanta evaporazione. 

Come ha detto a Forbes l’astrofisico Paul Sutter, la temperatura è una misura di quanta energia atomi e molecole devono muoversi e poiché lo spazio è quasi vuoto, non c’è molto da spostare, il che lo rende “freddo”. Ciò significa anche che non c’è materia nello spazio a cui trasferire calore. Tuttavia, una persona potrebbe congelare a causa dell’evaporazione dell’acqua del proprio corpo e della lenta perdita di calore attraverso le radiazioni emanate dal proprio corpo. 

---L'articolo continua dopo la pubblicità---

Articoli più letti